• Principale
  • Notizia
  • Perché dovremmo preoccuparci di ciò che pensa la gente quando così tanti sono così stupidi?

Perché dovremmo preoccuparci di ciò che pensa la gente quando così tanti sono così stupidi?

D. I dibattiti sul riscaldamento globale, l'aborto e le trivellazioni offshore sono abitualmente rafforzati da quale percentuale del pubblico crede a questo o quello, come se la maggioranza dovesse decidere su tali questioni. Considereresti un sondaggio per determinare quante persone credono nei fantasmi, negli UFO, nell'astrologia, nell'evoluzione, nei numeri fortunati, nei gatti neri, nel bussare al legno, nelle armi di distruzione di massa in Iraq, gli ebrei controllano l'America, l'Africa è un paese, l'aldilà, la reincarnazione, ecc.? Quindi, dopo aver riferito che una tale percentuale di americani crede che dovremmo fare X, potresti aggiungere che questa è la stessa percentuale di americani che crede, ad esempio, nei dischi volanti. Non sto affatto sostenendo che i sondaggi siano inutili o dannosi. Credo solo che dovremmo considerare l'opinione pubblica per quello che è, non un modo per trovare necessariamente la verità o la risposta giusta.


Il Pew Research Center è un carro armato informatico indipendente; non si schiera nelle controversie politiche. Ciò che i nostri sondaggi forniscono è una preziosa risorsa di informazioni per leader politici, giornalisti, studiosi e cittadini. Il modo in cui questi attori politici scelgono di utilizzare tali informazioni dipende da loro. Chiediamo solo che citino i nostri sondaggi in modo accurato e contestualizzato.

In effetti, forniamo risultati come:

- Tra il pubblico, uno su quattro (25%) crede nell'astrologia (compreso il 23% dei cristiani); Il 24% crede nella reincarnazione; quasi tre su dieci (29%) affermano di essere in contatto con i morti; quasi uno su cinque (18%) afferma di aver visto o di essere stato in presenza di fantasmi.

- Mentre l'87% degli scienziati afferma che gli esseri umani e altri esseri viventi si sono evoluti nel tempo e che l'evoluzione è il risultato di processi naturali come la selezione naturale, solo il 32% del pubblico lo accetta come vero.


Conduciamo anche sondaggi per educare il pubblico su quanto sia istruito il pubblico sulla politica e la politica. Tuttavia, non prendiamo posizione su ciò che, se non altro, queste opinioni e intese sugli affari pubblici significano per l'ordine pubblico.



Jodie T. Allen e Richard C. Auxier, Pew Research Center