Che uomini e donne preferiscono come loro collaboratori

workpreference_1213La maggior parte degli americani dice che non importa se i loro colleghi sono uomini o donne. Ma per coloro che hanno una preferenza, gli uomini dicono che preferirebbero lavorare con gli uomini, e così fanno le donne, secondo un recente sondaggio del Pew Research Center.


Circa tre quarti degli adulti, compreso il 78% degli uomini e il 76% delle donne, afferma che non importa se i loro colleghi sono donne o uomini.

Ma per il restante 22%, il genere è importante, e sono gli uomini che ottengono il cenno del capo da entrambi i sessi con un margine di circa 2-1, secondo il sondaggio telefonico nazionale su 2.002 adulti condotto dal 7 al 27 ottobre.

Quando i risultati sono suddivisi per sesso, gli uomini che esprimono una preferenza hanno il doppio delle probabilità di affermare che preferirebbero principalmente avere altri uomini come colleghi rispetto alle donne (14% contro 7%).

coworkerpreference2_1213Le donne con una preferenza concordano: circa una su cinque (18%) afferma che preferirebbe che i propri colleghi fossero uomini, mentre solo il 5% preferirebbe per lo più lavorare con altre donne.


Per testare le preferenze di genere sul posto di lavoro, agli intervistati che sono attualmente impiegati o che hanno mai svolto un lavoro è stata posta una serie di tre domande. I primi due hanno chiesto se gli intervistati pensassero che uomini e donne preferissero lavorare principalmente con uomini o con donne. (Maggiori informazioni sulle risposte a queste domande tra poco.)



La terza domanda ha chiesto agli intervistati il ​​loro punto di vista personale: 'E tu, preferisci soprattutto avere uomini come colleghi di lavoro, donne come colleghi o non ti importa'? (Per un'analisi più dettagliata del genere sul posto di lavoro, vedere il rapporto del Pew Research Center 'On Pay Gap, Millennial Women Near Parity-For Now.)


Preferenze per generazione

coworkergenerations1213I membri della generazione Millennial, adulti di età compresa tra i 18 ei 32 anni, hanno molte meno probabilità di preferire lavorare con colleghi maschi rispetto alle altre generazioni. Nel complesso, circa uno su dieci (11%) dei giovani adulti afferma di voler lavorare principalmente con uomini rispetto al 19% della generazione X, al 16% dei baby boomer e al 21% della generazione silenziosa.

L'aggiunta di genere all'analisi rivela altre notevoli differenze generazionali. Gli uomini Millennial sono significativamente più propensi degli uomini più anziani e delle donne Millennial a dire che preferiscono lavorare principalmente con le donne. Complessivamente l'11% di questi giovani uomini afferma di preferire il lavoro con le donne rispetto al 5% di tutti gli uomini non Millennial e al 6% delle donne Millennial.


Allo stesso tempo, circa una donna su cinque della Gen X preferisce i colleghi di lavoro di sesso maschile rispetto alle donne (22% contro 3%). È anche maggiore della quota di uomini Boomer (13%) o Millennial, indipendentemente dal sesso (uomini 11%, donne 12%) che preferirebbero lavorare principalmente con uomini.

Le donne della generazione Silent (adulti dai 66 anni in su) hanno maggiori probabilità degli uomini Millennial di favorire i colleghi maschi (20% contro 11%). Il campione di uomini della generazione silenziosa in questo campione è troppo piccolo per essere analizzato.

Ampliare la vista

Mentre relativamente pochi americani affermano che personalmente preferirebbero lavorare principalmente con un genere, i risultati cambiano in modo significativo quando la domanda viene ampliata per testare ciò che gli intervistati ritengono preferisca il pubblico più ampio.

Invece di chiedere la loro preferenza personale, due domande hanno chiesto agli intervistati se, 'in generale', pensavano che i sessi preferissero avere uomini o donne come colleghi di lavoro.


colleghegender1213Ora, circa quattro su dieci (44%) ritengono che gli uomini abbiano una preferenza quando si tratta del sesso dei loro colleghi. Circa un terzo (34%) ritiene che le donne abbiano anche preferenze di genere nei colleghi.

Ma al di là di queste differenze, il modello generale di queste risposte è lo stesso di quando viene chiesto a uomini e donne le loro opinioni personali, con una notevole eccezione.

Alla domanda sulle preferenze maschili, uomini e donne concordano sul fatto che gli uomini preferiscono gli uomini come colleghi.

Tra gli intervistati di sesso maschile, circa tre su dieci (32%) afferma che gli uomini generalmente preferiscono lavorare con gli uomini, mentre solo il 7% afferma di preferire le colleghe. Una percentuale ancora maggiore di donne, il 40% delle donne, afferma che gli uomini preferiscono gli uomini come colleghi, mentre il 9% afferma che gli uomini preferirebbero lavorare con le donne.

Ma il modello cambia quando agli uomini viene chiesto quali siano le preferenze delle donne. Ora una quota maggiore di uomini ritiene che le donne preferiscano lavorare con altre donne piuttosto che con uomini (25% contro 13%).

Al contrario, le donne intervistate affermano che le donne preferiscono i colleghi di lavoro (il 21% afferma che gli uomini contro il 10% dice le donne), una visione che è accurata sulla base delle risposte effettive delle donne.