Chi sono i curdi iracheni?

Un combattente peshmerga curdo lancia il segno della vittoria dopo aver riconquistato il villaggio di Tel Asquf dai militanti dello Stato Islamico (IS). Credito: Ahmad Al-Rubaye / AFP / Getty Images)

Nel conflitto in corso in Iraq, i curdi sono spesso menzionati insieme alle popolazioni irachene sunnite e musulmane sciite come uno dei gruppi chiave coinvolti nelle lotte di potere per le quali le nette divisioni religiose hanno giocato un ruolo importante. Ma mentre i curdi sono una parte cruciale della composizione politica irachena, sono un gruppo etnico, non una setta religiosa distinta all'interno dell'Islam. I curdi sono più appropriati rispetto agli arabi, il più grande gruppo etnico in Iraq, o ad altri gruppi etnici regionali come gli assiri o i turkmeni.


Molto è stato riferito sul desiderio di molti curdi di una maggiore autonomia o addirittura indipendenza da Baghdad. Tuttavia, quando si tratta di religione, i curdi condividono molto in comune con la maggioranza araba, in particolare i musulmani sunniti.

FT_14.06.26_kurdsIraqNel complesso, gli arabi rappresentano il 78% della popolazione irachena, mentre i curdi sono il 16% e altri gruppi etnici più piccoli costituiscono il resto, secondo un sondaggio del Pew Research del 2011. In termini di setta religiosa, gli arabi iracheni sono un po 'divisi: il nostro sondaggio ha rilevato che la maggior parte ha affermato di essere musulmani sciiti (62%), ma circa tre su dieci si sono identificati come sunniti (30%) e il 6% ha Musulmano'.

Quasi tutti i curdi iracheni si considerano musulmani sunniti. Nella nostra indagine, il 98% dei curdi in Iraq si è identificato come sunnita e solo il 2% si è identificato come sciita. (Una piccola minoranza di curdi iracheni, inclusi gli yazidi, non sono musulmani.) Ma essere curdi non significa necessariamente allineamento con una particolare setta religiosa. Nel vicino Iran, secondo i nostri dati, i curdi erano divisi equamente tra sunniti e sciiti.

Sebbene i recenti conflitti nella regione possano aver provocato spostamenti della popolazione, il nostro sondaggio ha rilevato che nel complesso, gli arabi sciiti costituivano circa la metà della popolazione irachena (49%), gli arabi sunniti circa un quarto (24%) ei curdi sunniti erano un po 'più piccoli quota (15%). Altri musulmani rappresentano circa l'8% della popolazione irachena. Il cinque per cento della popolazione irachena non si identifica come musulmano.


Questi tre principali gruppi religiosi ed etnici in Iraq - arabi sciiti, arabi sunniti e curdi sunniti - condividono alcune convinzioni religiose fondamentali. Ad esempio, ogni gruppo professa una fede quasi universale in Dio (Allah) e nel Profeta Muhammad, e più di nove membri su dieci di ogni gruppo affermano di digiunare durante il mese sacro islamico del Ramadan. Sebbene ci siano alcune importanti distinzioni nella fede e nella pratica tra musulmani sunniti e sciiti, le differenze religiose tra arabi sunniti e curdi sunniti sono relativamente piccole. Ad esempio, mentre gli arabi sciiti sono uniti nella convinzione che la visita ai santuari dei santi musulmani sia accettabile (98%). Meno arabi sunniti (71%) e curdi sunniti (59%) sostengono questa pratica.