• Principale
  • Notizia
  • Le suore statunitensi affrontano numeri in calo e tensioni con il Vaticano

Le suore statunitensi affrontano numeri in calo e tensioni con il Vaticano

Il numero delle suore americane è in caloLa Leadership Conference of Women Religious (LCWR), che include la rappresentanza di oltre l'80% delle suore americane, terrà la sua assemblea annuale la prossima settimana a Nashville. L'incontro avviene mentre l'organizzazione continua ad attirare l'attenzione della leadership della Chiesa cattolica romana, e anche in un momento in cui c'è stato un forte calo del numero di suore.


Il Vaticano ha iniziato a esaminare attentamente alcune organizzazioni di suore statunitensi circa cinque anni fa, alla fine ordinando un'indagine e una `` valutazione dottrinale '' della LCWR e un piano per la riforma organizzativa.

Sebbene le preoccupazioni specifiche della chiesa nei confronti delle suore siano complesse, alcune aree principali sono state evidenziate in un documento del Vaticano del 2012, in cui si afferma che la LCWR era `` silenziosa sul diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale '' e che le opinioni dei cattolici romani sulla famiglia e la sessualità umana 'non fa parte dell'agenda della LCWR in un modo che promuove l'insegnamento della Chiesa'. Il documento ha anche sollevato preoccupazioni sui 'temi femministi radicali' nei programmi sponsorizzati dalla LCWR e ha citato discorsi alle assemblee della LCWR che 'manifestano affermazioni problematiche e gravi errori teologici, persino dottrinali'.

Più recentemente, il cardinale Gerhard Mueller, prefetto della Congregazione vaticana per la dottrina della fede, ha criticato la LCWR in un discorso di aprile prima di un incontro con l'organizzazione e ha ribadito l'intenzione del Vaticano di richiedere l'approvazione di relatori e premiati agli eventi della LCWR.

Oltre al controllo del Vaticano, le suore devono affrontare anche una grande sfida nei loro ranghi in declino. Il numero totale di suore, chiamate anche suore religiose, negli Stati Uniti è sceso da circa 180.000 nel 1965 a circa 50.000 nel 2014 - un calo del 72% in questi 50 anni - secondo il Center for Applied Research in the Apostolate (CARA) alla Georgetown University. Mentre anche il numero totale di sacerdoti (diocesani e religiosi) è diminuito in quel periodo, lo è stato a un ritmo molto più lento (da circa 59.000 a 38.000, un calo del 35%).


A livello globale, anche il numero di suore sta diminuendo, ma non così rapidamente come negli Stati Uniti. Nel 1970, le suore statunitensi rappresentavano circa il 16% delle suore religiose del mondo; ora le suore americane sono circa il 7% del totale mondiale (poco più di 700.000), sempre secondo il CARA.



Un sondaggio del Pew Research Center del 2012 ha rilevato che i cattolici statunitensi erano ampiamente soddisfatti della leadership di suore e suore americane. La metà dei cattolici intervistati (50%) si è detta 'molto soddisfatta', mentre un ulteriore 33% si è detto 'piuttosto soddisfatto' della leadership delle suore. Solo il 4% ha dichiarato di essere 'molto insoddisfatto'.


Un sondaggio separato che abbiamo condotto nel 2013 ha chiesto ai cattolici statunitensi, in una domanda a risposta aperta, di nominare il modo più importante in cui la chiesa aiuta la società: aiutare i poveri - parte della missione centrale della LCWR - o altre opere di beneficenza, era di gran lunga la risposta più popolare (27%).