• Principale
  • Notizia
  • Censimento degli Stati Uniti che esamina i grandi cambiamenti nel modo in cui chiede informazioni su razza ed etnia

Censimento degli Stati Uniti che esamina i grandi cambiamenti nel modo in cui chiede informazioni su razza ed etnia

propostonewcensusrace

Il Census Bureau ha intrapreso un progetto di ricerca di anni inteso a migliorare l'accuratezza e l'affidabilità dei suoi dati sulla razza e sull'etnia. Un problema è che una percentuale crescente di americani non seleziona una categoria di razza fornita nel modulo: ben il 6,2% degli intervistati ha selezionato solo 'qualche altra razza' nel censimento del 2010, la stragrande maggioranza dei quali era ispanica.


Il 6% può sembrare piccolo, ma per un'agenzia che cerca di catturare l'intera popolazione degli Stati Uniti (quasi 309 milioni nel 2010) ogni 10 anni, quel numero si traduce in milioni di persone disperse. Questo modello di risposta ha portato allo 'sforzo più completo della storia per studiare le categorie etniche e razziali', secondo i funzionari del censimento Nicholas Jones e Roberto Ramirez.'Sempre più spesso, gli americani dicono che non riescono a trovare se stessi ”sui moduli di censimento, ha detto Jones.

Molte comunità, tra cui ispanici, arabi e persone di razza mista, hanno affermato di non essere sicuri di come identificarsi nei moduli di censimento.

2010censusrace

Il modulo del censimento del 2010 poneva due domande sulla razza e sull'etnia. In primo luogo, è stato chiesto alle persone se sono di origine ispanica, latina o spagnola. Quindi è stato chiesto loro di scegliere una o più delle 15 opzioni che compongono cinque categorie di razza: bianco, nero, indiano americano / nativo dell'Alaska, asiatico o nativo hawaiano / altro isolano del Pacifico. Una domanda separata sull'origine ispanica è stata posta a tutte le famiglie dal 1980 e il modulo di censimento indica specificamente agli intervistati che le origini ispaniche non sono razze.

Per rispondere alle preoccupazioni circa una quota crescente di selezioni di 'qualche altra razza', per il 2020 è allo studio una questione di razza ed etnia combinata, in cui alle persone sarebbero offerte tutte le opzioni di razza e ispanica in un unico posto. Potrebbero selezionare una casella per identificare come origine bianca, nera, ispanica / latina / spagnola, indiani d'America / nativi dell'Alaska, asiatici, nativi hawaiani / altri isolani del Pacifico o qualche altra razza o origine. Sarebbe stato offerto loro una linea sotto ogni categoria per fornire maggiori dettagli sulla loro origine, tribù o razza. Esempi di questo includono: tedesco, afroamericano, messicano, navajo, indiano asiatico e samoano.


L'obiettivo del Census Bureau è ridurre il numero di persone che selezionano 'un'altra razza'. La categoria è stata aggiunta al modulo del censimento del 1980 per catturare il piccolo numero di persone che non hanno selezionato una delle categorie di gara ufficiali ed è cresciuta fino a diventare la terza categoria di gare più grande nel censimento, ha detto Jones in una presentazione questa settimana a Pew Research Center.



Nel censimento del 2010, molti ispanici non erano sicuri di quale casella controllare nella domanda sulla razza. Gli ispanici rappresentavano più di 18,5 milioni dei 19 milioni di persone che hanno controllato 'qualche altra razza' per descrivere se stessi '.


Poiché l'ufficio ha condotto sondaggi sperimentali e focus group con un nuovo approccio alla scrittura della razza e delle domande ispaniche, alcuni gruppi latini hanno espresso la preoccupazione che l'eliminazione della questione separata sull'origine ispanica comporterebbe una diminuzione del numero di ispanici contati dal censimento . Tuttavia, secondo il Census Bureau, ciò non è accaduto nella raccolta del sondaggio sperimentale. Poiché i dati del censimento sono vitali per determinare tutto, dal modo in cui i distretti del Congresso vengono attratti a 400 miliardi di dollari in programmi di aiuti federali e l'applicazione delle leggi sui diritti civili, la prospettiva di cambiare il numero di una razza o di un gruppo etnico è irta di conseguenze politiche.

L'Ufficio di presidenza sta continuando a ricercare modifiche alla formulazione delle domande. I funzionari dell'agenzia intendono incontrare i gruppi di difesa ispanici questa primavera e altri interessati a potenziali cambiamenti alle domande sulla razza ispanica per ottenere un feedback. Ha in programma di testare una questione combinata di razza ed etnia nel suo Current Population Survey il prossimo anno e nel suo American Community Survey nel 2016.


Ma resta ancora molto lavoro. Le modifiche al questionario dovrebbero essere approvate dall'Office of Management and Budget, che determina e definisce le categorie di razza ed etnia. Tutti gli argomenti proposti devono essere presentati al Congresso entro il 2017. La formulazione delle domande è dovuta al Congresso l'anno successivo.

Ecco alcuni risultati più dettagliati dalla presentazione dell'esperimento del questionario alternativo del Census Bureau:

  • La combinazione di razza ed etnia in un'unica domanda non ha comportato una riduzione della proporzione della popolazione che si identifica come ispanica.
  • Tra coloro che si sono identificati come ispanici, tuttavia, c'è stato un calo del numero di persone che hanno scritto in uno specifico gruppo di origine. Per gli ispanici, la diminuzione è stata guidata da persone di origine messicana, secondo i funzionari del censimento.
  • La selezione di 'qualche altra razza' è scesa a meno dell'1% degli intervistati quando razza ed etnia sono state combinate in un'unica domanda, secondo i risultati citati dai funzionari del censimento. La categoria è stata scelta da ben il 7% quando la razza e l'etnia sono state chieste nelle varianti sperimentali e standard del modulo a due domande.
  • Anche la percentuale di persone che non hanno risposto affatto alle domande sulla razza e sull'etnia è diminuita nell'esperimento. Circa l'1% per cento non ha risposto alla domanda combinata. Quando le domande sono state separate, dal 3,5% al ​​5,7% non ha risposto alla domanda sulla razza e dal 4,1% al 5,4% non ha risposto alla domanda di origine ispanica.
  • Nonostante le preoccupazioni che la domanda combinata porterebbe a meno dati sugli afro-latini, la proporzione di ispanici che si sono anche dichiarati neri non era statisticamente diversa nel formato della domanda separata o della domanda combinata, hanno detto i funzionari dell'ufficio. L'ufficio rilascerà presto maggiori dettagli su questo e altri resoconti sulla razza dei latini.