Transforming Journalism: The State of the News Media 2010

Il 29 marzo 2010, la School of Media and Public Affairs della George Washington University, in associazione con il Project for Excellence in Journalism del Pew Research Center, ha ospitato un evento in cui i relatori hanno discusso il rapporto 'State of the News Media 2010' del PEJ recentemente pubblicato.


Moderatore: Frank Sesno, Direttore, GWU School of Media and Public Affairs:
Presentazione di apertura: Tom Rosenstiel, Direttore, Project for Excellence in Journalism, Pew Research Center
Panelisti:
Jim Brady, Presidente, Strategie digitali, Allbritton Communications
Tina Brown, fondatrice e redattore capo di The Daily Beast
Susan Page, capo dell'ufficio di Washington,USA Today
Charlie Sennott, direttore esecutivo, GlobalPost
Antoine Sanfuentes, vice capo dell'ufficio di Washington D.C., NBC News

Nella seguente trascrizione modificata, i puntini di sospensione sono stati omessi per facilitare la lettura. Trova la trascrizione completa e un video dell'evento sul sito web dell'SMPA.


Frank Sesno: Vorrei darvi il benvenuto alla School of Media and Public Affairs. (W) e siamo orgogliosi di offrire un programma interdisciplinare in cui siamo specializzati sia nella comunicazione politica che nella comunicazione di massa del giornalismo. Ci piace dire che siamo all'incrocio tra giornalismo mediatico e politica. È un incrocio trafficato a volte pericoloso, ma ci piace.


Frank Sesno

È un piacere speciale ospitare questo evento in associazione con il progetto per l'eccellenza nel giornalismo del Pew Research Center e il Newseum. È una conversazione tempestiva, che non sarà (sarà), te lo prometto, ancora un'altra mano che si torce, piangi nella tua zuppa, il mio giornale è storia, dove sono i lavori, riporta i soldi, riporta gli annunci yak fest. Non che intendiamo sorvolare sui problemi, ovviamente, ma oggi siamo molto, molto fortunati ad avere un incredibile gruppo di innovatori, decisori e nuove ricerche come una sorta di vento alle nostre spalle e ispirazione. Tuttavia, come sappiamo, questo è un momento di sfide mozzafiato e opportunità mozzafiato. Alex Jones avverte che il nucleo di ferro del giornalismo si sta sciogliendo. Robert McChesney parla della morte e della vita del giornalismo americano. E Clay Sharkey si guarda intorno al mondo dei media che dà potere e democratizzazione e conclude che ecco che arrivano tutti. E stanno bene.


Ma penso che dovremmo mantenere un unico rasoio affilato, definendo la realtà nella parte anteriore delle nostre menti. Mai prima d'ora nella storia umana sono state disponibili così tante informazioni a così tante persone, così rapidamente. Le persone bramano informazioni, la nostra democrazia lo richiede, è la natura umana. Ma è giusto chiedere che tipo di informazioni. Che ruolo giocheranno i media nella loro diffusione? I media legacy possono adattarsi (in modo che) l'eredità non venga a significare estinto?



Tom Rosenstiel: Nei prossimi minuti quello che cercherò di fare è riassumere le oltre 700 pagine che si trovano nel rapporto sullo stato dei notiziari, ma spero che lo facciano avanzare un po 'e che inizi la conversazione che seguirà. Quindi inizierò con ciò che sta accadendo, ma spero che mi sposti verso dove stanno andando le cose.



Tom Rosenstiel

La prima cosa da riconoscere è che il problema nei vecchi media per la maggior parte è più un problema di entrate che un problema di pubblico. Guardate questi numeri: 26% in meno nel 2009 per i giornali, 24% per la TV locale, 19% in entrate pubblicitarie dalle riviste. Ora guarda il numero di spettatori: ci sono diminuzioni ma non sono così gravi. E in alcuni di essi intendo dire che le entrate online sono diminuite, ma il pubblico online è aumentato. Quindi l'idea che le persone stiano abbandonando i media tradizionali e che la frammentazione del pubblico sia al centro di questo non è proprio così. Quello che è, più semplicemente, è che il pubblico sta migrando online, spesso verso i punti vendita tradizionali, ma gli inserzionisti non li seguono. Potremmo dedicare molto tempo a spiegare perché la pubblicità online non funziona, ma ora lo sorvoleremo.

L'entità delle perdite nei vecchi media è enorme: stimiamo 1,6 miliardi di dollari persi (a) giornali in capacità annua. Ora c'è un'enorme eccitazione nei nuovi media e negli esperimenti sui nuovi media nei media della comunità, negli sforzi che vengono finanziati dai media della comunità ma in scala non si avvicinano affatto a quello che stiamo vedendo nel crollo del mercato sulle entrate lato nei media tradizionalmente.


Ora l'altra nozione (errata) (è) che tutti questi cali di entrate equivalgono a un crollo nei nostri media. Non lo fanno. Al momento rappresentano una transizione nei nostri media. I media non si stanno riducendo. L'aspetto del commento e della discussione della nostra cultura dei media sta diventando più solido. Penso a questo spesso come al tipo di elemento post-azione della nostra cultura dei media - dopo che le persone hanno consumato le notizie e scoperto cosa succede, vogliono parlarne. Questa è ovviamente una dimensione critica di ciò che i media dovrebbero fare. Nell'originale, le notizie cominciavano nei caffè e nei pub, public house è un nome di fantasia per un bar, dove le persone venivano - spesso queste caffetterie erano vicino ai moli di spedizione - e parlavano di quello che stava succedendo in città o lo avrebbero fatto. parlare con le persone che sono scese dalle navi e scoprire cosa stava succedendo lontano in Europa o altrove. Negli Stati Uniti o nelle colonie avevano un piccolo ceppo alla fine del bar e la gente scendeva dai palchi, dalle carrozze e scriveva cose che avevano visto in altre città. Potevi leggere il registro ed era una specie di giornale antico.

Quindi l'idea che la discussione non sia una parte essenziale e fondamentale del giornalismo è sbagliata, lo è. Ma poiché l'elemento di discussione dei nostri media sta crescendo, la dimensione reportorial dei media si sta riducendo. In un certo senso, abbiamo un focus ristretto perché hai meno giornalisti riuniti attorno a meno storie. In alcuni casi hai effettivamente più giornalisti (attorno a una singola storia) - un paradosso in cui in realtà hai più punti vendita che coprono le notizie, (ma) ognuno di loro è più piccolo e coprono tutti la grande storia del giorno. Quindi abbiamo più persone riunite alla Casa Bianca e meno persone al Dipartimento dell'Agricoltura. Abbiamo ancora qualcuno nell'ufficio del sindaco della metropolitana della grande città, ma ci sono meno giornalisti riuniti presso le commissioni di zonizzazione delle comunità suburbane.

Allo stesso tempo abbiamo nuove notizie concorrenti che stanno arrivando a riempire lo spazio, il vuoto che vedono creato dal declino dei media tradizionali di reportorial. Solo nell'ultimo anno abbiamo visto una miriade di gruppi partigiani: watchdog.org è un gruppo che si trova in un certo numero di stati e che è finanziato da un gruppo libertario antigovernativo. È molto difficile scoprirlo quando visiti i loro siti web. Sono abbastanza chiari sul fatto che non pensano di dover essere chiari sulla provenienza del finanziamento; hanno assunto giornalisti qualificati per svolgere il lavoro, ma è molto difficile sapere cosa c'è dietro quel lavoro.


Trasformare il giornalismo

Nei prossimi due anni ne vedrete sempre di più perché si tratta di gruppi che hanno un interesse politico a coprire le notizie e controllare la discussione sulle notizie nelle aree a cui sono interessati. non è il loro obiettivo. Dare forma alla discussione è. Quindi non solo cresceranno, ma il loro obiettivo è portare i (loro) contenuti nella stampa mainstream che ha un pubblico più ampio. Lo stiamo già vedendo. I vecchi media non sanno davvero come reagire a questo. Spesso il modo in cui funzionerà è che assumeranno giornalisti che i vecchi media conoscono e dicono che questo è Al, lo sai Al, è un ragazzo affidabile - niente di cui preoccuparsi.


L'altra cosa che stiamo vedendo chiaramente è che il potere si sta spostando sui giornalisti e una delle cose che sta facendo accadere questo è la tendenza a farlo immediatamente. Le cose vengono pubblicate molto rapidamente. I vecchi media stanno facendo un rapido uso della nuova tecnologia multimediale e sebbene la nuova tecnologia possa offrirci un potenziale di profondità infinita, offre anche il potenziale per la velocità istantanea. E quello che abbiamo visto in alcuni dei nostri studi è che il comunicato stampa che è stato scritto dall'agenzia di stampa, dall'agenzia governativa o da chiunque altro, è spesso adattato molto brevemente o molto frettolosamente e ripubblicato da un'organizzazione di notizie come una sorta di storia veloce. E questo si muove e in un certo senso stabilisce una linea di base di ciò che le persone capiscono di quell'evento. Ma è molto più vicino a un comunicato stampa rispetto a quello che è stato pubblicato sul giornale alcuni anni fa.

E che insieme alla capacità dei produttori di notizie di mettere in gioco un gruppo in espansione di punti vendita l'uno contro l'altro, la velocità e la proliferazione stanno cedendo più potere a coloro che vorrebbero fare notizia. Stiamo anche vedendo più partigianeria in alcuni elementi perché se hai una piccola organizzazione e vuoi creare un'affinità con un pubblico - certamente lo vediamo in prima serata via cavo - costruire il tuo pubblico intorno alla tua prospettiva nelle notizie (è) un modo provato e vero per stabilire un pubblico fedele. Penso che tutte queste cose combinate stiano dando alla gente la sensazione che la notizia sia più un argomento e meno un prodotto finito autorevole.

E certamente, dopo alcuni anni di stabilità nei livelli di fiducia nei confronti dei media, solo negli ultimi due anni abbiamo assistito di nuovo a un aumento della sfiducia. Gran parte di ciò proviene in realtà dai liberali che pensano che i media siano diventati più prevenuti di quanto non fossero. I primi livelli di sfiducia in aumento un decennio fa tendevano ad essere più tra i conservatori. Ora entrambe le parti sono arrabbiate con noi.

Un altro problema critico è quello che potreste chiamare la separazione delle notizie. La vecchia equazione economica che ha creato la notizia era che prendi soldi da annunci di automobili e annunci immobiliari e li avresti usati per coprire le commissioni di zonizzazione o qualsiasi cosa gli editori ritenessero importante. Non c'era connessione tra un determinato contenuto e le entrate. Non hai venduto storie o argomenti specifici. (P) le storie opulari hanno contribuito a costruire il pubblico che ha sovvenzionato le storie impopolari, le storie che erano significative. Ora sempre più persone cercano le notizie articolo per articolo. E la testata giornalistica come marchio è un po 'meno importante (mentre) il marchio di una singola storia, anche un singolo giornalista, è più importante. Quindi, in qualità di giornalisti, qual è l'incentivo per noi ad uscire e a coprire notizie che sono semplicemente importanti ma che non genereranno mai molto pubblico? Questo è un problema sempre più importante con cui le persone di notizie dovranno confrontarsi.

Una delle altre conclusioni a cui giungiamo nella relazione è questa. dopo tutto è stato detto e fatto, pensiamo che le fortune di questi (nuovi) media e dei vecchi media saranno molto più legate insieme di quanto si aspettassero. E il motivo è che, a meno che non riescano a trovare un modello di entrate online per monetizzare le notizie in uno spazio digitale, entrambi avranno una capacità di reportistica molto limitata. Quindi, in ultima analisi, diventeranno partner commerciali nella ricerca di nuovi modelli di entrate e sono più uniti di quanto pensassero.

Stiamo già iniziando a vedere collaborazioni pro-am. In che modo le testate giornalistiche possono utilizzare persone non giornalistiche per aiutarli a raccogliere le notizie, come possono avere collaborazioni formali, come possono aiutarsi a vicenda. Esistono economie di scala? (W) quali sono le prospettive di guadagno a questo punto? Ebbene, nei sondaggi che abbiamo svolto sembrano difficili. Il 79% delle persone ci dice di non aver cliccato quasi mai o mai su un annuncio online di una testata giornalistica. Abbiamo chiesto alle persone informazioni sui muri di pagamento e prima abbiamo chiesto quante persone hanno un sito che chiamerebbero sito Web preferito: solo il 35% lo aveva.

Poi abbiamo chiesto a quel gruppo - il gruppo che avremmo ritenuto più fedele - se avrebbe pagato per il loro sito preferito; solo il 15% ha affermato di sì. Se aggiungi quelli che già pagano, che è un numero molto piccolo che va ilgiornale di Wall Streete Bloomberg, quel numero sale al 19%, ma non è ancora un numero molto grande ed è certamente ben al di sotto del 10% che secondo le stime di molte testate giornalistiche. Ora non so se questo significhi che non può accadere. Significa solo che in questo momento le persone non sono abituate a pagare e inizialmente saranno resistenti.

Allora quali sono i modelli per le novità? Bene, questo non è certo un elenco definitivo, ma uno sarebbe un tipo di pubblicità display diverso da quello che le organizzazioni di notizie usano ora. Se parli con le persone di Google, si fanno beffe del tipo di pubblicità display che si trova nelle testate giornalistiche sui siti di notizie perché dicono che è troppo rozza. Non è abbastanza mirato. (O) ne il dirigente di Google ci ha detto: siamo nella nostra decima generazione di annunci online - sei ancora alla prima.

Un altro sono le entrate non legate alle notizie. I dirigenti dei giornali (sono) nel settore delle consegne a domicilio e (stanno) facendo nuove entrate dalla consegna di cose a casa delle persone. Se l'ufficio postale interrompe la consegna di sabato, va bene per (giornali). I muri a pagamento sono chiaramente un altro. Commissioni di transazione: crei un centro commerciale al dettaglio sul tuo sito web e le persone acquistano cose e tu sei nel settore della vendita al dettaglio. Conoscenza, servizi, siti Web premium, micrositi all'interno di testate giornalistiche. Prodotti di pubblico misto in cui vendi fondamentalmente informazioni sul tuo pubblico; gli annunci mirati ne fanno parte. Ammortamento su più piattaforme. C'è una miriade di altre cose anche se credi come alcuni che il mondo dell'informazione abbia perso decine di opportunità nell'ultimo decennio.

La chiave di tutto questo sarà capire il nuovo consumatore di notizie. In che modo le persone ottengono le notizie? Cos'è il marchio? Qual è la differenza tra le notizie sulle materie prime e le notizie sul franchising: le notizie sulle materie prime sono notizie che puoi trovare in molti posti, le notizie sul franchising sono notizie che puoi trovare solo in quell'organizzazione di notizie?


Tom Rosenstiel (I) n il lavoro che abbiamo svolto abbiamo scoperto che la nozione di fonte di notizie primaria è obsoleta. Le persone oggi pascolano attraverso molte fonti di notizie. Anche il modo in cui generalmente vengono chiesti i sondaggi, da dove prendi la maggior parte delle tue notizie? - potrebbe essere una domanda obsoleta ora. Le persone non fanno più affidamento su uno o anche solo una manciata di guardiani. Solo il 7% delle persone riceve notizie da una piattaforma - diciamo solo TV - (mentre) il 46% riceve le notizie da quattro a sei piattaforme ogni giorno. E il 60% va online e offline in una giornata tipo. Da dove prendono le notizie? In un ampio raggio: il 50% delle persone riceve ancora le notizie ogni giorno da un giornale locale. I notiziari della TV locale, sebbene soffrano, sono ancora i più seguiti. I numeri online stanno chiaramente aumentando, ma l'idea che queste vecchie tecnologie svaniscano probabilmente non è il caso, almeno non neanche lontanamente ancora.

(Le persone) acquisiscono anche notizie durante il giorno: il 30% ora riceve notizie più volte al giorno, solo online. E quanto vanno online? Non così lontano. Pascolano ma pascolano in una manciata di posti. Solo il 3% delle persone online riceve regolarmente notizie da più di 10 siti web. La maggior parte (ha) da due a cinque preferiti - beh, non siti preferiti, ma siti affidabili. E dove pascolano online? Interessante: 60% per gli aggregatori. Sicuramente nei dati di traffico gli aggregatori sono i più apprezzati. Ma c'è una vasta gamma di luoghi: il 30% delle persone riceve notizie da persone o istituzioni che non sono legate alle notizie che seguono sui social media. E cosa fanno le persone online? Molte cose. Compreso materiale di posta elettronica tra di loro.

Una grande domanda è se le persone ora si rivolgono solo agli argomenti e alle cose a cui sono interessate, in un certo senso migrando verso aree specializzate frammentate e luoghi con cui sono d'accordo. La risposta sembra essere, sia nei dati sul traffico che nei dati dei sondaggi, che non è questo ciò che sta accadendo. Che l'idea di imbattersi accidentalmente in cose a cui non sapevi di essere interessato a nature morte. È una parte minore del nostro consumo di media, ma il 34% delle persone afferma che questo li descrive meglio e in realtà i dati sul traffico suggeriscono che questi numeri potrebbero essere anche più alti.

Le notizie di parte non sono chiaramente dove tutti vogliono avere le loro notizie: il 31% afferma di preferire fonti di notizie che condividono il loro punto di vista e nei dati del Pew Research Center (sondaggio People & the Press) quei numeri non sono cambiati da decenni. Circa due terzi delle persone afferma di preferire ricevere notizie che hanno più punti di vista o che non hanno un punto di vista. E online dominano i migliori siti, la vecchia presentazione sui media ha ancora un appeal di mercato. (Tra) i 4.600 siti che Nielson tiene traccia di notizie e informazioni, il 7% più ricco riceve l'80% del traffico. Dei primi 200 siti di notizie, il 67% proviene da media legacy, un altro 13% sono aggregatori che aggregano vecchi media. Solo il 14% sono creatori di contenuti solo online. Quindi c'è ancora un mercato per ciò che queste persone producono, per quel tipo di giornalismo giornalistico, se c'è un modo per monetizzarlo.

Chris Sterling: Ora è il momento di passare al panel che sarà moderato da Frank Sesno, direttore di SMPA.

Tina Brown: Penso (nel) mondo di oggi, qualunque cosa tu stia modificando, devi essere molto più di un impresario. Devi considerare te stesso come se stessi mettendo in scena uno spettacolo e sparando a tutti i cilindri in ogni momento, per riconoscere che il principale nemico che abbiamo tutti è 'la carestia del tempo'. (Io) si tratta solo di farli prestare attenzione e ho sempre avuto questa visione come editore. Quando ero alNewyorkeseMi sentivo profondamente insultato quando la gente diceva che avevo una meravigliosa pila di riviste vicino al letto e io dicevo oh no, sai che ho fallito. Perché dobbiamo fargliele leggere in taxi o mentre vanno in bagno, e se non lo sapevano, sapevo che avremmo fallito. Quindi è la stessa cosa oggi, ma con gli steroidi, perché c'è così tanta concorrenza.


Tina Brown

Abbiamo lanciato il Daily Beast un anno e un po 'fa e abbiamo creato il sito molto, molto velocemente, ma in realtà eravamo piuttosto controintuitivi al riguardo. Abbiamo deciso di non avere assolutamente alcuna campagna pubblicitaria prima del tempo perché, in un certo senso, penso che oggi la campagna pubblicitaria sia ancora più sospetta di quanto non sia mai stata. È davvero quasi una sorta di anti-hype culturale mentre in realtà richiede molta esposizione, quindi è una cosa difficile da navigare. All'inizio siamo rimasti molto bassi e molto silenziosi, poi ci siamo schiantati sopra con un sito che è stato creato in otto settimane per uscire prima che la febbre delle elezioni fosse finita. (O) tutta la nostra politica era che dovevamo provocare costantemente per avere un punto di vista, per andare sempre controcorrente.

Quindi l'intera filosofia di The Daily Beast è davvero prima di tutto che ti diamo 10 storie in qualsiasi momento che riteniamo dovresti leggere. (W) Non ti diamo, diciamo, 20 link sui talebani, ti daremo un pezzo sui talebani, un pezzo che abbiamo deciso è l'unico pezzo che vale la pena leggere. Il resto, il 70%, è ora contenuto originale e quel contenuto originale viene generato davvero per correre contro le notizie tutto il tempo. È come prendere il contrappunto di vista. Trovare scrittori che non vogliono solo dire qualcosa ma vogliono dire qualcosa di diverso da quello che hanno gli altri là fuori. E non pubblichiamo semplicemente nulla. (W) siamo antiquati in quel modo. Riteniamo di poter ottenere qualità solo dicendo no a un bel po 'di cose che vengono offerte in modo da essere sempre alla ricerca di quel pezzo, di quello scrittore, di quel punto di vista che andrà controcorrente.

Abbiamo anche sentito fortemente che nel mondo di oggi il design conta moltissimo. Che visivamente siamo a un'altra iterazione di Internet in cui non è sufficiente ora avere semplicemente collegamenti e un tipo di sito di base basato sulla tecnologia che viene creato da geek che non hanno davvero un punto di vista editoriale. Abbiamo dedicato molto tempo alla progettazione del database. Sono sempre stato un montatore che si è seduto con i nostri registi e ha lottato con loro per ore sulla tensione tra forma e contenuto e immagini e l'ho fatto con The Daily Beast. Sono andato allo studio di design e ho dato di matto questi tecnici perché non erano abituati a far comparire il cliente e sedersi lì e all'inizio erano tipo, whoa, non capisce che non lo facciamo la voglio nel nostro studio. Ma dopo tempo hanno capito che in realtà potevamo darci molto l'uno per l'altro. Siamo diventati collaboratori molto, molto bravi perché ero totalmente affascinato da cosa fosse il design ed erano molto affascinati nello scoprire che il contenuto era davvero importante.

(W) hen ho avviato ilTattlerrivista a Londra, quando avevo 25 anni, ho imparato che se non hai budget è meglio che tu abbia un punto di vista. Perché se non puoi permetterti di andare là fuori e inviare giornalisti a gattonare in tutto il mondo, almeno devi avere un'idea di ciò che vuoi dire di diverso. E questo in realtà è quello che abbiamo al Beast e sembra che abbia avuto trazione. Ora abbiamo oltre 4 milioni di visitatori unici mensili. (B) ma non è sufficiente avere semplicemente contenuti che arrestano, devi promuovere in modo molto, molto aggressivo ciò che stai facendo in ogni momento. (W) abbiamo prenotato in media 49 apparizioni al mese con i nostri scrittori. Abbiamo un paio di bambini che praticamente passano tutto il giorno a lanciare, prenotare e chiamare i notiziari e a twittare e si tratta di una sorta di piattaforma tutto insieme.

Abbiamo appena tenuto una grande conferenza chiamata Women in the World dove abbiamo cercato di far luce sulla nostra copertura estera. (I) È difficile ottenere traffico per argomenti che sono notizie straniere, che sono storie sull'Africa, Al Qaeda ecc., Cosa che facciamo molto su The Daily Beast. E un modo è rendere vivo quel contenuto con discussioni, pannelli e occasioni, come questa, in cui puoi davvero drammatizzare e fare rumore su ciò che stai facendo. Perché non possiamo semplicemente rinunciare a questo tipo di argomento perché non è immediatamente una specie di caramella del traffico.

(M) tutti i siti web odierni sentono di dover avere insieme politica e media insieme e notizie straniere insieme, noi abbiamo un'opinione opposta. In realtà penso che il soggetto abbia energia dalla sua collisione con altri tipi di soggetto. E quindi nella nostra sezione dei momenti salienti avremo un pezzo su un feticista dei piedi proprio accanto a un pezzo su Al Qaeda e in qualche modo entrambi (si danno) reciproca trazione in un modo strano. Perché penso che le persone nelle loro vite in questo modo mescolino tra alto e basso, tra osé e serio, tra divertente e intelligente e sai che tutte queste cose vanno avanti contemporaneamente.

Sesno: Charlie lascia che mi rivolga a te. (T) alk un minuto sulla costruzione di un sito e sulla segnalazione globale sul retro essenzialmente di un team di liberi professionisti. Una delle grandi cose di GlobalPost è che sei in tutto il mondo. Hai molti giovani e giornalisti affermati entrambi. Uno dei rap, almeno se leggi un po 'di stampa popolare, è che non ci sono abbastanza soldi per far vivere un giornalista qui. Come lo costruisci sul retro di un modello freelance?

Charlie Sennott: Beh, abbiamo lanciato GlobalPost circa 15 mesi fa e quando abbiamo lanciato condivido davvero molte delle stesse storie che Tina ha appena raccontato su com'è stato costruire questa cosa da zero. (W) Volevamo che avesse un design audace, evidenziare davvero i nostri scrittori, evidenziare la fotografia, farlo sembrare diverso, renderlo eccitante e costruire una squadra.


Charlie Sennott

Ora, nel costruire una squadra di corrispondenti esteri in questi giorni non abbiamo più quei modelli tradizionali di corrispondenti che hanno posizioni piene in cui possono entrare in una redazione e sapere che quando vieni assegnato all'estero tutto è a posto. Che sarai corrispondente estero per ilBoston Globe, che nel mio caso pagherà le scuole di tuo figlio, si prenderanno cura di te. Mi sento molto fortunato ad aver sperimentato quel tipo di giornalismo estero. Ma in gran parte è finita. Quindi quello che ci resta sono fantastici corrispondenti stranieri che sono in giro per il mondo in cerca di lavoro e che abbiamo cercato di diventare è una rete di freelance eccezionali.

Quindi abbiamo cercato di costruire una squadra di alcuni dei migliori corrispondenti esteri che sono là fuori nel mondo. Jean McKinsey, che è il nostro corrispondente da Kolbe, è un ottimo esempio del tipo di corrispondente che abbiamo. Jean lavora anche con l'Institute for War and Peace Reporting e ha un contratto a tempo pieno con loro. Quindi trascorre molto del suo tempo in Afghanistan insegnando ai giovani afgani come essere reporter. Viene pagata per questo e poi scrive regolarmente anche per noi.

Abbiamo corrispondenti come Michael Goldfarb, corrispondente di lunga data della National Public Radio a Londra, che scrive anche libri. Abbiamo cercato di diventare uno sbocco che riconosca che il futuro di essere un reporter straniero sarà che tu sei un imprenditore. Dovrai riconoscere che devi pensare in modo imprenditoriale e considerare GlobalPost la base di ciò che fai: un radicamento, un lavoro costante in cui diamo alle persone un impegno a scrivere quattro storie al mese. E poi abbiamo un budget per progetti speciali e per la rendicontazione aziendale in cui possiamo davvero intensificarlo se hai una grande idea e hai bisogno di più risorse. Quindi in questo momento abbiamo 70 corrispondenti in 50 paesi.

(B) riefly, abbiamo tre flussi di entrate perché siamo a scopo di lucro. (A) il dvertising è uno dei flussi di entrate. Syndication (è un altro). (W) abbiamo avuto 30 giornali con i quali ora collaboriamo. Si va dalNotizie quotidiane di New YorkalPittsburgh Post GazettealTempi dell'India- con una tiratura di tre milioni, uno dei più grandi giornali in lingua inglese al mondo - CBS News, il 'Newshour'. Il modello di (T) hat syndication è stato davvero buono per noi. Il terzo è l'appartenenza, che è un invito a dire alla gente: guardare bene il giornalismo costa denaro. Vogliamo invitarti a far parte di GlobalPost. Diventare membro. Ci sono servizi aggiuntivi che ottieni con quello.

(W) siamo molto entusiasti del nostro traffico. Abbiamo avuto una crescita del traffico molto costante di circa il 30% su base mensile, il che suggerisce davvero che forse le persone si preoccupano delle notizie internazionali. Penso che le persone vogliano conoscere i problemi che affrontiamo, molti dei quali sono di natura globale. (D) o vuoi sapere del cambiamento climatico perché possiamo chiedere ai nostri corrispondenti di esaminare la questione da 50 paesi diversi, 70 scrittori diversi? Quindi il nostro traffico si sta ora avvicinando a un milione di unici al mese, che supera di gran lunga gli obiettivi che avevamo per il nostro primo anno e siamo molto entusiasti di dove stiamo andando.

Sesno: Jim Brady. Politico… Come si può coprire una grande area metropolitana di 4 milioni di persone con 35 o 40 persone? Cosa stai costruendo? Cosa coprirai?

Jim Brady: Penso che stiamo iniziando con il concetto che non puoi più essere tutto per tutte le persone. Il paesaggio è così frammentato ora che devi presumere che i giorni della competizione vincente prendi tutto nelle città siano praticamente finiti. E così, uscendo e assumendo centinaia di giornalisti e suggerendo di competere con ilInviareo con altre stazioni televisive locali, (è) solo finanziariamente irrealistico. (I) se guardi le testate giornalistiche che coprono Washington DC come una città in cui le persone vivono, praticamente tutti sono attaccati a un'altra proprietà che ottiene davvero la parte del leone dell'attenzione dell'azienda, che si tratti di giornali locali, TV locali , radio locale. (S) o se potessi ricominciare da zero fondamentalmente sul sito web e costruire da lì, cosa potresti costruire che sarebbe estremamente diverso da quello che potresti costruire se stessi provando a farlo in una di quelle organizzazioni?


Jim Brady (H) è stato su Washingtonpost.com da quattro o cinque anni e ogni giorno si vede la lotta tra il tentativo disperato di capire come preservare la parte del leone del business mentre si cerca di far crescere questa parte emergente del business. E così, dopo essere uscito da lì, ho pensato, ragazzo, sembra proprio che ci sia una tale opportunità per un sito web che opera sul web time; qualcosa che ci piace (vorremmo) dire a Washingtonpost.com, non è solo sul web ma anche sul web. (S) o ciò significa che andremo in modo aggressivo dopo un numero limitato di battute in cui pensiamo che ci sia un'opportunità in cui qualcosa non viene coperto particolarmente bene o può essere coperto in modo diverso. (S) o non saremo a tutte le riunioni del consiglio di zonizzazione nella regione; non saremo a tutte le partite di football del liceo.

Sceglieremo i nostri punti, ma non agiremo come se fossimo soli in questo ecosistema. Ci sono centinaia di ottimi siti web locali e siti di notizie locali in questa regione, blogger come hai detto tu, altri siti di notizie con cui lavoreremo a stretto contatto e con cui collaboreremo perché la maggior parte di voi che vive qui nei quartieri ha siti locali che vai per ottenere informazioni molto utili e mirate sulle tue comunità. Non saremo in grado di fornire informazioni veramente mirate su Great Falls, Virginia e Oxenhill, Maryland e Woodbridge, Virginia. (D) dovremo dipendere da siti che stanno già (facendo) un ottimo lavoro lì.
Quindi collaboreremo con i blogger locali. Ci aggregheremo in modo molto aggressivo, per fare ciò che una volta era considerato una sorta di oltraggioso nello spazio delle notizie che in realtà punta ai concorrenti.

(Se laWashington Post(pubblica) una grande storia su qualcosa che sta succedendo nel governo DC, sarebbe deludere i nostri lettori a non indicarlo. Saremo molto aggressivi sui dispositivi mobili. E spingiamo molto forte per eliminare uno dei termini sbagliati che è stato gettato molto in giro negli ultimi due anni, che è il giornalismo 'indipendente dalla piattaforma'. Non è indipendente dalla piattaforma. Hai un'esperienza diversa su un telefono cellulare che su un browser web e su un iPhone e in televisione e proveremo a fornire un giornalismo che si adatti alla piattaforma e non solo una taglia per tutti. Quindi proveremo a coprire le cose in modo molto diverso. Quindi penso che ci sia molto spazio e si spera che tra un paio di mesi vedrai come proveremo a creare ciò che spero sarebbe una cosa molto diversa.

Una delle domande che sorgono spesso è: è estendibile ad altri mercati? E penso che sia chiaramente. Allbritton ha un vantaggio significativo a livello locale perché possiede Channel 7 e Channel 8 e quindi viene fornito con molte tre cose davvero importanti: risorse giornalistiche, buoni rapporti lunghi con inserzionisti locali e una straordinaria piattaforma promozionale per aiutare le persone a raggiungere questo nuovo sito. Non è sempre così, ma sospetto - anzi ne sono certo - tra cinque anni la maggior parte dei principali mercati del paese avrà un sito proprio come questo. Perché, alla fine, essendo stato al centro della lotta per convergere davvero al Post negli ultimi cinque anni, (lo so) è davvero difficile fare entrambe le cose che il web e la stampa richiedono. Richiedono mentalità diverse ma anche quantità significative di condivisione mentale e cercare di metterle insieme è davvero un compito difficile. Quindi possiamo dire che stiamo ricominciando da capo e penso che da solo sia il più grande vantaggio che abbiamo.

Sesno: E lo scopo è fare soldi.

Brady: Penso che l'idea fosse quella di essere a scopo di lucro. Penso che quello che è successo al giornalismo dal punto di vista creativo negli ultimi 10 anni sia stato il momento più emozionante nella storia del mestiere in termini di strumenti che abbiamo - il modo in cui possiamo raggiungere il pubblico 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in qualsiasi angolo del mondo . Non abbiamo ancora capito il lato commerciale e volevo farne parte.

Sesno: Susan Page. I giornali, come sottolinea lo studio, hanno registrato un calo delle entrate del 26% nel 2009. 43% in tre anni. Cosa possono fare i giornali tradizionali per invertire il declino? Esistono diversi modi per segnalare le notizie e ricevere più notizie in modo più efficiente?

Susan Page: Non credo che nessuno si consideri più un giornale tradizionale e sarebbe il caso diUSA Today. Se volessi leggereUSA Todaystamattina avresti potuto comprarlo in edicola, saresti potuto andare su USAToday.com. Avresti potuto iscriverti alla nostra edizione elettronica, che prende la copia cartacea e te la invia in formato digitale. Non sono del tutto sicuro per chi sia, ma lo stiamo vendendo.


Susan Page

Puoi seguirci su Facebook o Twitter. Puoi entrare in un edificio e vedere le nostre storie su uno schermo video in un ascensore. E se pensaviUSA Todayle storie erano brevi quando abbiamo iniziato, dovresti leggere parte della copia sugli schermi dell'ascensore. Ma le vecchie divisioni di cui abbiamo parlato negli ultimi due anni tra ciò che stanno facendo i miei colleghi e ciò che stiamo facendo si stanno davvero offuscando. Poiché pensiamo a noi stessi non come a un giornale tradizionale, pensiamo a noi stessi forse come a una tradizionale operazione di informazione in cui la nostra agenda, la nostra missione è di tenere conto di persone potenti, di offrire informazioni non opinioni. Offriamo alcune opinioni anche in alcune parti del giornale, ma fondamentalmente vogliamo che le persone si sentano come questa (è) una delle principali fonti di notizie che coprono le grandi storie del giorno e che sia che tu sia liberale o conservatore puoi leggerlo e sentirti sicuro le informazioni che stai ottenendo non hanno un taglio partigiano e riguardano cose significative.

Ora è vero che questo è costoso e il calo delle fonti di entrate è stata una sfida enorme. Abbiamo visto la nostra redazione ridursi un po ', anche se non tanto quanto hanno visto i giornali regionali e locali. Abbiamo uno staff più piccolo che lavora di più e lavora in modi più diversi. Abbiamo stretto nuove partnership con circa 90 giornali di proprietà di Gannet in tutto il paese. Quindi ora vedrai che a volte pubblichiamo storie che sono state eseguite inRepubblica dell'Arizonao ilRegistro di Des Moineso useremo quei giornalisti per perseguire le storie che vogliamo, in particolare le ultime storie accadute nella loro parte del paese. (S) o quelli sono modi in cui abbiamo cercato di adattarci. Ma penso che una cosa che abbiamo imparato dallo studio di Tom e da altre è che sono ancora i media tradizionali a guidare la conversazione in questo paese. E sono ancora i media legacy a guidare il traffico sul web. Lo studio di Tom, che stavo leggendo la scorsa notte, afferma che l'80% dei link nei siti di social media e nei blog sono verso i media legacy. O ai giornali che raccontano storie.

Allora come sappiamo che il governatore Sanford non stava camminando lungo l'Appalachian Trail? Lo sappiamo perché il giornale ilStato della Carolina del Sudce l'ha detto. O perché sappiamo che il governatore Patterson a New York stava intervenendo in modo inappropriato in un caso di violenza domestica che coinvolgeva uno stretto collaboratore? Lo sappiamo perché ilNew York Timescapito e ci ha detto. Quindi l'idea che i giornali tradizionali o la missione tradizionale dei giornali stiano diventando arcaici penso non sia corretta.

Sai che stiamo cercando di capire come finanziare il giornalismo che vogliamo fare. E penso che nessuno di noi pensi che ci sarà un proiettile d'argento: una rivoluzione nella pubblicità segreta tornerà improvvisamente e sarà la spina dorsale finanziaria dei giornali di tutto il paese. Penso che quasi tutti noi pensiamo che sarà un mix di cose. Sarà pubblicità sul Web. Otterrà entrate dal Web dai lettori. E mentre i pochi studi dimostrano che le persone ora non sono disposte a pagare sul Web per le notizie, sai che c'era un tempo in cui le persone non erano disposte a pagare per la ricezione TV, ma ora è consuetudine. C'è stato un tempo in cui mia madre mi avrebbe schiaffeggiato se avessi detto che avrei pagato un dollaro per una bottiglia d'acqua. Chi qui non l'ha ancora fatto?

(R) le attitudini cambiano, quindi non trovo questi risultati del sondaggio descrittivi per il futuro. Ottenere supporto da organizzazioni non profit. Una delle cose che abbiamo iniziato a fare è lavorare e pubblicare articoli di Kaiser Health News e Pro Publica. E lo facciamo solo con testate giornalistiche senza scopo di lucro che soddisfano i nostri standard e sono disposte a lavorare secondo le nostre regole: le nostre regole di approvvigionamento, le nostre regole sulla trasparenza. Ma ha avuto successo. Siamo stati anche flessibili nel confezionare i contenuti che forniamo, quindi sempre più spesso pubblichiamo queste riviste un tempo - (quella) sull'inaugurazione di Obama è stata un grande venditore. Stiamo davvero prendendo i contenuti che stiamo sviluppando per noi stessi e reimballandoli per poi ricavarne un po 'più di entrate vendendoli a persone che desiderano una sorta di edizione commemorativa. Lo abbiamo fatto il mese scorso per i 50 anni di boxe di Mohammad Ali.

Spetta a tutti noi mostrare il tipo di energia e spirito imprenditoriale che hanno dimostrato i siti di start-up. Abbiamo solo un'altra cosa che abbiamo iniziato a fare: le comunità sul nostro sito web. (I) Se sei un appassionato di fantacalcio o se ti piace American Idol o se stai cercando di costruire una casa verde, ora ci sono comunità sulUSA Todaysito web. Questa è davvero una risposta ad alcune testate giornalistiche che abbiamo visto emergere ed essere potenti e vogliamo che anche questo faccia parte della nostra agenda.

Vorrei solo dire un'ultima cosa, che va a qualcosa che ha detto Jim. (L) l ultimi due anni è stato davvero difficile lavorare per i giornali perché ci sono stati licenziamenti così gravi e un vuoto di notizie che si restringe, ma in un certo senso sono successe cose buone. Sai che ora con i lettori siamo molto più trasparenti di quanto lo fossimo mai stati. Quando eravamo quando ho iniziato in questa attività. C'è molta più responsabilità. Il mondo intero è il tuo fact checker se commetti un errore in una storia e questa viene pubblicata sul web. C'è una connessione più forte con i lettori, che va ad alcune di queste comunità che abbiamo avviato sul nostro sito web. Penso che la narrazione sia più potente perché non stai solo usando parole e foto, ma sei in grado di usare audio e video. E tu hai, penso, una scrittura più nitida per le persone e meno succhiamento del pollice e anche questo è un bene.

Sesno: Antoine, in televisione per un momento. Sei a cavallo di un mondo interessante perché la NBC è una rete tradizionale. Abbiamo ancora notizie notturne. Hai una varietà di canali via cavo, che è visto come un punto di forza e uno dei motivi per cui il business delle notizie via cavo è uno dei pochi punti luminosi in termini di entrate mentre guardi in un panorama altrimenti desolante certamente nell'ultimo anno. Ma sono curioso di sapere se affronti questo problema di discussione contro notizie e dove pensi che stia andando la televisione. E questo numero di notizie è rimasta nelle notizie via cavo, perché sembra essere andato, almeno nella maggior parte dei casi, al tappeto.

Antoine Sanfuentes: Diamo un'occhiata alle ore e alle ore di programmazione delle notizie che forniamo a partire (sulla) piattaforma NBC. (T) h per la maggior parte della giornata ci occupiamo di notizie ed è NBC News. Hai Andrea Mitchell, hai Pete Williams, hai Jim Miklaszewski, hai tutti i nostri talentuosi corrispondenti della NBC che danno un contributo tutto il giorno. (I) inizia la mattina su The Today Show (e continua) per tutto il giorno su MSNBC. Puoi anche accedere a Internet. (Y) hai Internet, hai il cavo, hai trasmesso e lavorano tutti a stretto contatto. Dopo (il) telegiornale notturno, dopo Today Show, se c'è un pezzo che ti sei perso, puoi andare su Internet e guardarlo immediatamente.


Antoine Sanfuentes (W) Quando parliamo di giornalismo tradizionale e guardi al modello della NBC, penso che non solo stiamo tenendo il passo, ma penso che siamo in vantaggio da diversi anni ormai. Abbiamo lavorato su queste tre piattaforme, ma ci siamo anche adattati. Penso che la tecnologia ci porterà lì. E quando parliamo di giornalismo digitale, è un vero plus che un corrispondente ora possa entrare in campo - di solito due persone - con la DVcam, il laptop, piccolissima tecnologia che ti permette di trasmettere e rimandare indietro le tue immagini. A mio avviso, questo trasformerà il settore. (W) abbiamo passato un periodo difficile, ma è davvero un riallineamento in linea con la tecnologia ora disponibile. E penso che scoprirai che nei nostri ranghi stai vedendo molte più notizie della NBC su queste varie piattaforme. Stai vedendo i nostri produttori che stanno scrivendo pezzi fantastici, i nostri corrispondenti: hanno una bella sfida da portare a termine in un giorno, ma stanno al passo. E non vedo l'ora che arrivi il futuro, francamente, in cui parliamo di come riferire e coprire allo stesso tempo. Penso che la tecnologia ci porterà lì. Sai, quando guardiamo gli iPhone e lo streaming di materiali, per me è sbalorditivo.

Sesno: Apriamo ora questo per una discussione. (L) e andiamo alla questione di ciò per cui le persone sono disposte a pagare. Tina, perché non ci fai iniziare con questo.

Marrone: Beh, penso che alla fine sarà come il modello della televisione via cavo. La gente non avrebbe mai pensato che qualcuno avrebbe mai pagato per la televisione, ma in realtà il cavo è iniziato e loro stanno pagando via cavo. Quindi la questione di raggruppare cose che la pensano allo stesso modo insieme e trasformarle in un pacchetto e acquistarle penso che accadrà per alcuni siti premium. Ma penso che rimarremo in questo mondo multipiattaforma senza dubbio in cui dovrai avere cinque o sei cose in corso per realizzare i ricavi (sufficienti).

Sesno: Che ne dici di pagare per Daily Beast?

Marrone: (I) t potrebbe diventare un sito a pagamento con elementi a pagamento al suo interno. Ma non stiamo procedendo su questa base come modello di entrate. (Stiamo) ricevendo pubblicità sempre di più, ma allo stesso tempo riceviamo sponsorizzazioni, stiamo producendo i libri di Beast ora, che abbiamo approfondito e pubblicato due libri già nell'ultimo anno. Stiamo guardando la TV. (W) e siamo fortunati perché abbiamo IAC (Presidente e CEO) Barry Diller, un partner che (ha) sempre pensato a lungo, che saranno tre o quattro anni di attesa per arrivare alla redditività - cosa che siamo fortunato a poterlo avere perché ovviamente ci sono alcuni siti che non possono, che continuavano a essere rifinanziati.

Sesno: Non guadagnavamo soldi alla CNN per cinque anni.

Marrone: E nemmeno riviste di qualsiasi dimensione, ma il mondo di oggi riguarda chi aspetterà. E hai bisogno di un partner che possa farlo. Oppure devi continuare a rifinanziare, il che è molto stressante.

Sesno: Charlie, stai caricando qualcosa adesso. Cosa ottieni se paghi e quante persone pagano effettivamente?

Sennott: Il nostro sito è gratuito. GlobalPost.com abbraccia ancora questa idea che le informazioni vogliono essere libere sul web. Ma riconosce anche il fatto che il giornalismo ha un grande valore e costa denaro. Quindi abbiamo un abbonamento a pagamento in cui invitiamo le persone a pagare una quota annuale di $ 50,00 all'anno per diventare un membro di GlobalPost e ciò che ottieni quando diventi un membro del passaporto, come lo chiamiamo GlobalPost, è un'opportunità per parlare con stranieri corrispondenti sul campo in una teleconferenza. Invitiamo il crowdsourcing ma lo invitiamo attraverso l'adesione.

Sesno: Quante persone lo stanno facendo?

Sennott: Quindi al momento ne abbiamo meno di 2.000. Non conosco il numero esatto. Probabilmente è più vicino a 1.000. È molto in versione beta. Questo non è stato fatto, da quello che sappiamo, da nessun'altra parte - per dire cosa succederebbe se tu facessi una sorta di iscrizione quasi in stile NPR e dicessi guarda, pensiamo che questa sia un'organizzazione che è là fuori nel mondo che cerca di fare giornalismo vecchio stile con alcune idee davvero basilari come vivere nel paese di cui riferisci. Devi parlare la lingua o almeno cercare di impararla. E penso a quella sorta di vecchia scuola, quel vecchio giornalismo in pelle di scarpe che ha un grande valore, come ha sottolineato Susan. Se vogliamo farlo, dobbiamo invitarti a supportarlo. Questo è il nostro modello.
Sesno: E poi la gente paga? Pensi che lo farebbero?
Brady: No. Non lo faccio. Sono un po 'convinto che la cosa migliore che le testate giornalistiche possano fare è arrendersi al fatto che non realizzeranno mai un sacco di entrate non pubblicitarie sul Web e passeranno direttamente ai dispositivi mobili. Perché per me penso che ci siano molti soldi da fare con il cellulare e penso che il cellulare possa essere la versione web della radio satellitare e della televisione via cavo.

Sesno: Come guadagni con il cellulare?

Brady: Penso che (le persone) pagheranno per cose diverse sui dispositivi mobili di quanto pagherebbero su un browser. Pagheranno per la tempestività; pagheranno per la pertinenza geografica. Pagheranno per essere il ragazzo tra il pubblico che scopre che il loro capo aveva appena scritto qualcosa su (lui) prima che il ragazzo (nel) posto successivo (lo faccia).

Sesno: È come un mondo di iTunes? (I) s questo micro pagamenti, 29 centesimi e hai capito la storia del tuo capo?

Brady: Penso che potresti registrarti per ricevere avvisi per ottenerlo. Ma ancora una volta, se stai guardando come avvisi sul traffico e avvisi meteo, se il telefono ti dice che stai per avvicinarti a un enorme ingorgo, forse dovresti girare a sinistra. Voglio dire, se venissi salvato due volte all'anno da quegli avvisi, pagherei una bella fetta di resto per questo. Quindi penso che (nel) mondo portatile (lì) sia molto più un'opportunità per ricaricare alla fine. Penso solo che sia una domanda e offerta sul Web a meno che tu non stia producendo qualcosa che è davvero unico, qualcuno può andare a trovarlo da qualche altra parte. E anche (se) affermi che è di qualità leggermente superiore su un sito che fa pagare, la maggior parte delle persone semplicemente non farà quel salto. Penso che una delle cose che tutti qui riconoscano e sono sicuro che tutti nel pubblico riconoscono è che proprio ora siamo nel Medioevo. Siamo in questo momento di fermento, cambiamento, rivoluzione, è davvero emozionante.

Sesno: A meno che tu non abbia perso il lavoro.

Sennott: Beh, penso che sia davvero difficile quando le persone stanno perdendo quegli ottimi posti di lavoro dai media tradizionali tradizionali - quelli sono ottimi lavori. Ne avevo uno. Ho accettato l'acquisizione presso ilBoston Globee sono andato davvero avanti con questo. (Ma), specialmente per gli studenti là fuori, questo è il momento più eccitante per entrare nel giornalismo nella mia vita perché i modelli saranno creati da te. Ci saranno molte cose da pensare che entreranno in questo. Non hai più bisogno di enormi quantità di capitale per uscire e provare a iniziare qualcosa. Sai, a GlobalPost siamo stati fortunati ad avere investitori solidi e molto radicati. E capisco davvero che questa è una costruzione lunga e lenta.

Marrone: Sono d'accordo con Charlie su questo. (I) È vero che tutti piangiamo gli uffici, ecc., Ma in realtà puoi ottenere rapporti esteri vibranti senza uffici. Puoi davvero. Ho collezionato così tanti fantastici scrittori indiani ed ero così felice di averlo fatto quando è avvenuto il massacro di Mumbai perché avevamo rapporti favolosi, davvero brillanti. Da artisti del calibro di Aravind Adiga, che ha scritto 'White Tiger', e giornalisti tremendamente bravi laggiù che stavano trovando cose fantastiche così originali e penso più eclettiche e più interessanti di qualsiasi cosa avrei potuto ottenere da un ragazzo sul posto che era nostro.

Sennott: Sai, penso che sia vero. Penso che il nuovo modello riguardi la costruzione di una comunità che uscirà e cercherà di coprire un certo segmento di ciò che era nel tuo giornale. E quello potrebbe essere lo sport e nel nostro caso potrebbe essere una notizia internazionale.

Sesno: Fammi mettere una puzzola alla festa in giardino qui solo per un minuto. Perché ci stiamo tutti dando una pacca sulla spalla su quanto sarà meraviglioso tutto questo, ma (cosa succede quando) c'è davvero un serio scavo a lungo termine. (T) prendi un pezzo investigativo: hai parlato di giornalismo di responsabilità, vuoi entrare nel sindaco o nel governatore o altro. (A) una squadra di giornalisti che almeno tradizionalmente passerebbero settimane, forse mesi a scavare, magari tornando senza niente. Hanno effettivamente la libertà di richieste di informazioni che stanno archiviando, sanno come farlo, sanno cosa fare dei documenti sensibili e del materiale sensibile; l'avrete in come si chiama la vostra nuova avventura?

Brady: Non ha ancora un nome.

Pagina: (S) sai che le persone che hanno lavorato in questi lavori tradizionali di corrispondente estero non solo hanno ricevuto molti vantaggi, ma hanno ricevuto un'agenda che era molto chiara e responsabile nei confronti di un'organizzazione giornalistica. E non lavoravano per più capi. Capisco perché siamo andati in quella direzione, ma c'è anche un valore nel modello più tradizionale. Solo per riprendere qualcos'altro che Charlie ha detto da quando siamo all'università qui - abbiamo visto come una generazione di giornalisti senior come essere spazzati via, comprese alcune persone davvero talentuose che non meritavano di essere licenziate. Ma ha davvero chiarito i ponti per le persone che stanno uscendo da scuola ora che hanno aspettative diverse su come sarà il lavoro. Sai che ho un figlio che vuole essere un giornalista e ha tutte le aspettative che girerà video, registrerà e audio e non che le aspettative siano semplicemente diverse sebbene i valori siano gli stessi.

Sennott: Penso che questa sia un'altra cosa con cui a GlobalPost siamo davvero alle prese tutto il tempo. E questo è che in realtà stiamo cercando qualcosa di piuttosto semplice in quanto si trova nei migliori giornalisti del mondo, che è raccontare storie. Quello che veramente vogliamo è raccontare una grande storia. E non vogliamo provare a creare questi giornalisti che pensano di doverlo fare attraverso il video, la fotografia, l'audio e la scrittura perché allora perderanno l'essenza di ciò che è raccontare una storia. Quindi, quando abbiamo a che fare con giornalisti più giovani e giornalisti a metà carriera e veterani, diciamo sempre loro di andare con le tue forze. Voglio dire, se sei uno scrittore, scrivi. Raccontaci la storia in questo modo. Se puoi prendere in mano una fotocamera digitale e ti senti a tuo agio e puoi aiutare a documentare un'angolazione, questo è un valore aggiunto. Ma quello che non vogliamo fare è sfocare le linee perché penso che in questo modo si finisce con una grande mediocrità.

Guarda quando hai una rete di 50 persone e hai una storia come la crisi economica globale e tutti loro hanno talento, possiamo effettivamente portare quella squadra e con una copia e-mail a tutti loro diciamo, vogliamo un'istantanea in questo momento dal campo dell'antidoto più devastante che puoi trovare dell'impatto nel tuo paese della crisi economica globale. E puoi iniziare a lavorare insieme e creare questo tipo di effetto quantistico. In modo che il nostro reportage, sono molto orgoglioso, abbia vinto un premio Sabre e battuto alcuni siti di notizie molto più grandi perché siamo stati in grado di guardarli in modo integrato che era molto interattivo.

Marrone: Penso anche che dobbiamo cercare nuovi modi di raccontare storie o approfondire argomenti. Alla Bestia, quando una storia si apre per la prima volta e stiamo ancora assemblando quel materiale, abbiamo creato qualcosa chiamato 'la grande storia grassa'. E la grande storia grassa è di quattro o cinque pezzi diversi da luoghi diversi o qualunque sia il luogo che mettiamo in scatole diverse e poi riassumiamo. (I) se si tratta di un omicidio, ecco qual è stato il crimine, ecco qual è il sospetto, ecco cosa ne dice la gente. E poi ti dà un modo per raccontare una storia in un modo completamente diverso. In realtà sono un po 'affascinato dall'idea di trovare nuovi modi di fare giornalismo narrativo perché, essendo arrivato da riviste in cui il giornalismo narrativo era quello che facevo tutto il giorno, mi manca il giornalismo narrativo online. Penso che non sia ancora il posto giusto per fare la lunga storia dettagliata. Non otterrai la stessa capacità di attenzione per un pezzo che in realtà è composto da circa 1.200-1.300 parole.

Sesno: Ricordo di averti sentito su NPR citare il lungo pezzo di Michael Kinsley su come dobbiamo avere meno pezzi lunghi.

Marrone: (W) Quando le persone parlano di non avere una buona scrittura online, non sono assolutamente d'accordo. Voglio dire, penso che spazziamo via i cattivi scrittori così in fretta con The Beast perché conosci qualcuno che spende cinque paragrafi a schiarirsi la gola e ad andare in giro, vuoi solo andare al sodo.

Sesno: E questo è diverso da come era una volta?

Marrone: Beh, penso che ti renda molto più spietato come editore, che è quello che devi essere.

Sesno: Antoine una volta la NBC aveva un'unità di documentari, le altre reti avevano unità di documentari, la CNN aveva documentari quelle unità di documentari sono andate via. L'unica unità documentaria istituzionale più in realtà è Frontline su PPS.

Sanfuentes: Penso che dato che saturiamo le onde radio con le notizie, cerchiamo l'occasione giusta per farlo. Vorrei indicarti 'Inside the Obama White House', che è qualcosa che è unico per la NBC. (I) Se guardi le varie piattaforme che abbiamo usato in quel particolare giorno, dalle luci accese a quelle spente, stavamo twittando, stavo scattando foto, abbiamo creato una presentazione che è stata visualizzata da milioni di persone su MSNBC.com. Abbiamo organizzato uno speciale in prima serata in rete. Avevamo pezzi sui notiziari serali, il Today Show, MSNBC; abbiamo fatto riprese dal vivo per parlare dell'esperienza. Quindi ci sono modi per farlo, forse non così spesso come prima, ma è un modello diverso.

Marrone: E ammettiamolo, a meno che non sia coinvolto Brad Pitt, nessuno andrà in Africa. Destra?

Sanfuentes: Beh, indicherò la mia molto buona amica Ann Curry. Abbiamo fatto diversi viaggi insieme in Darfur e in Congo ed è stato davvero fantastico vedere che la nostra leadership alla NBC ci ha sostenuto. Siamo entrati con grandi tecnologie, piccole; siamo stati in grado di trasmettere da lì sia al confine in Ciad che dal Congo. Qualcosa che sarebbe stato inaudito, credo.

Sesno: Tom Rosenstiel, da quanto hai sentito finora cosa ti incoraggia di più e cosa ti preoccupa di più vista la conversazione e la ricerca?

Rosenstiel: La prima cosa che penso sia incoraggiante è che ciò che pensiamo come giornalismo si sta suddividendo in molti elementi diversi che servono al modo in cui i consumatori ottengono le informazioni. (I) è positivo che stiano facendo cose diverse: che GlobalPost sia incentrato sulla narrativa, che la NBC abbia queste piattaforme multiple. Perché è così che, come cittadini, consumiamo le notizie. Non abbiamo bisogno della stessa cosa per ogni tipo di storia.

Sesno: Non abbiamo bisogno dell'unico grande luogo di homerun.

Rosenstiel: No. Esiste essenzialmente un ecosistema di notizie più complesso che si sta formando. Non guarderò mai al Daily Beast come alNew York Timesné dovrei volerlo. Esiste già un fileNew York Times. E l'altra cosa che penso sia incoraggiante è che quando riconosci che inizi a dire aspetta un secondo, la notizia non è solo la lunga narrazione o la piramide rovesciata. Sono anche affascinato dall'idea di nuovi modi di scrivere storie. L'idea di una pagina di Wikipedia per una storia di lunga data o una pagina simile a Wikipedia in cui potrei entrare e scoprire cosa è successo oggi e quindi ottenere tutto il resto. L'idea della storia che ricominci ogni giorno è davvero un artefatto del XIX secolo. Quindi penso che sia molto incoraggiante.

Sesno: Cosa ti preoccupa?

Rosenstiel: Quello che mi preoccupa è che il pensiero non va abbastanza lontano. In definitiva, la mia ipotesi è che se le istituzioni giornalistiche intendono monetizzare il Web sarà allontanandosi dalla narrativa. Che dovranno riconoscere di essere nel business della conoscenza e dell'informazione. E che ci sono molte aziende incorporate in questo. E che il semplice tentativo di mettere gli annunci contro la narrativa è una fetta molto ristretta del business della conoscenza.

Ho anche il sospetto che gran parte dell'innovazione avverrà al di fuori di queste vecchie istituzioni. E che per tutto ciò che i gruppi stanno cercando di innovare, devi avere il DNA degli ingegneri. Sono assolutamente d'accordo con te, Jim, che l'idea di platform agnosticism è un termine sciocco. Che le persone che vinceranno online saranno ortodosse dalla piattaforma. Stanno per sfruttare la tecnologia. Ed è solo quando lo fai che penso che finirai per ottenere modelli di entrate. Per me tutto questo è fantastico. La parte delle notizie ha aperto le possibilità, ma senza monetizzazione sono solo buone intenzioni.

Trova la trascrizione completa e un video dell'evento alSito web SMPA.