Gli stati di matrimonio e divorzio

di D’Vera Cohn, Pew Research Center


In Arkansas e Oklahoma, uomini e donne si sposano giovani: la metà delle spose per la prima volta in questi stati aveva 24 anni o meno il giorno del loro matrimonio. Questi stati hanno anche percentuali superiori alla media di donne che hanno divorziato nel 2007-2008.1

È la situazione opposta in Massachusetts e New York. I loro residenti si sposano tardi: la metà degli uomini di New York sempre sposati aveva più di 30 anni quando si sono sposati per la prima volta. Questi stati hanno anche percentuali inferiori alla media di uomini e donne che hanno divorziato nel 2007-2008.

Ricordi la classica canzone country: 'All My Ex’s Live in Texas'? Ebbene, George Strait aveva capito qualcosa. Guardando i numeri, il Texas ospita in effetti più adulti sposati tre volte di qualsiasi altro stato, circa 428.000 donne e 373.000 uomini. Ma in parte è perché ospita così tante persone, punto. Guardando i tassi, circa il 6% dei texani che sono mai stati sposati si sono sposati tre o più volte. È simile alla media nazionale (5%), ma ben al di sotto dei leader di questa categoria - gli stati confinanti dell'Arkansas e dell'Oklahoma - dove circa il 10% di tutti gli adulti mai sposati ha avuto almeno tre coniugi.

Nel frattempo, a New York e nel Massachusetts, solo il 2% degli adulti mai sposati si è sposato almeno tre volte, posizionandoli in fondo a questa misura tra i 50 stati.


Questi risultati sono tratti dall'American Community Survey del 2008 recentemente pubblicato, che offre il ritratto più dettagliato mai ottenuto dalle statistiche del Census Bureau degli Stati Uniti sui matrimoni e sui divorzi a livello statale. Questa è la prima volta che il sondaggio include stime di matrimoni e divorzi negli ultimi 12 mesi, durata dei matrimoni e americani sposati più volte.



Immagine nazionale

A livello nazionale, il sondaggio del Census Bureau ha mostrato che una quota sempre più ridotta di americani è sposata2- Il 52% dei maschi dai 15 anni in su e il 48% delle donne dai 15 anni in su. La proporzione di americani che sono attualmente sposati è in diminuzione da decenni ed è inferiore a quella di almeno mezzo secolo. La fascia di età utilizzata nelle tabulazioni standard del censimento risale ai giorni in cui più persone si sposavano da giovani adolescenti. Tra gli americani di età pari o superiore a 18 anni, la proporzione attualmente sposata, ma non separata, è del 55% per gli uomini e del 50% per le donne.


A livello nazionale, l'età media al primo matrimonio è aumentata da decenni: ora è di 28 anni per gli uomini e 26 per le donne, il che significa che metà è più giovane e metà è più vecchia quando si sposa. Tra gli americani sposati, la durata media della loro vita coniugale nel 2008 era di 18 anni. Tra gli uomini, il 9% è divorziato; tra le donne, il 12% lo è.

Circa 2,3 milioni di uomini hanno riferito di essersi sposati nell'anno precedente e 1,2 milioni hanno dichiarato di aver divorziato. Circa 2,2 milioni di donne si sono dichiarate sposate e 1,3 milioni hanno dichiarato di aver divorziato. Circa un americano su venti che sia mai stato sposato ha detto di essersi sposato tre o più volte. Si tratta di 4 milioni di uomini e 4,5 milioni di donne.


Stati alti e bassi

Quando gli stati sono classificati in base a una varietà di stime, la maggior parte sono raggruppati strettamente vicino alla mediana o alla media. Ma l'intervallo di valori può variare notevolmente e alcuni degli stessi stati si distinguono come alti o bassi in più di una categoria.

Diversi stati del Midwest e delle regioni montuose hanno tra le più alte percentuali di uomini e donne che sono attualmente sposati. In Idaho, il 58% degli uomini e il 56% delle donne vive con un coniuge. In Iowa, il 56% degli uomini e il 53% delle donne lo fanno. Nello Utah, il 56% degli uomini e delle donne è attualmente sposato. All'estremo opposto, solo il 47% degli uomini in Alaska è attualmente sposato, così come il 48% delle donne in quello stato. Tra gli uomini del Rhode Island e del New Mexico, il 48% è sposato. Tra le donne di Rhode Island e New York, il 43% lo è.

Il Distretto di Columbia si colloca ben al di sotto di tutti gli stati nella sua quota di uomini e donne attualmente sposati: 28% e 23%. Washington, D.C., è più simile a una città che a uno stato nelle sue caratteristiche, quindi potrebbe non essere appropriato confrontarla con i 50 stati.

Guardando agli adulti divorziati, il 13% degli uomini del Nevada e il 16% delle sue donne rientrano in quella categoria, così come il 12% degli uomini del Maine e il 15% delle sue donne. Sono tra gli stati con le quote maggiori di residenti attualmente divorziati, una distinzione che condividono con l'Oklahoma.


Gli stati con quote maggiori di tre volte sposati tendono ad essere stati in cui le persone si sposano giovani, come l'Arkansas e l'Oklahoma. Tuttavia, un'eccezione è lo Utah, che non si colloca in alto per i matrimoni più di tre, ma i cui residenti hanno un'età media tra le più giovani al primo matrimonio: 24 per le donne e 26 per gli uomini.

La metà degli uomini nel Distretto di Columbia, New York e Rhode Island ha 30 anni o più quando si sposa per la prima volta. La metà delle donne nel Connecticut, nel Massachusetts e nel distretto ha almeno 28 anni. Questi stati si collocano in basso nella proporzione di persone sposate e anche nella proporzione di adulti sposati che hanno almeno il terzo matrimonio.

Gli Stati in cui le persone si sposano giovani spesso hanno anche alti tassi di matrimoni recenti, che è espresso come il numero di matrimoni per 1.000 uomini o donne nei 12 mesi precedenti. Gli stati con alti tassi di matrimoni recenti includono Utah (28 matrimoni ogni 1.000 donne e quasi lo stesso per gli uomini), Idaho e Arkansas. Anche l'Alaska è ai primi posti in questa misura.

Una misura simile - il numero di divorzi nei 12 mesi precedenti per 1.000 donne - tende ad essere alta negli stati in cui le donne si sposano giovani, come l'Oklahoma e l'Idaho. Ma lo stesso legame non è così forte per gli uomini: Alaska e Wyoming, ad esempio, sono tra i primi stati per uomini divorziati di recente, ma non sono stati in cui gli uomini si sposano soprattutto giovani.

Correlazioni nei modelli di matrimonio

Alcuni modelli di matrimonio e divorzio a livello statale sono correlati3con le caratteristiche socioeconomiche generali e il comportamento politico in quegli stati. Ciò non significa che uno schema fa sì che l'altro accada, solo che entrambi tendono ad essere veri nello stesso posto.

I livelli di istruzione di uno stato, ad esempio, tendono ad essere associati all'età media al matrimonio e ai modelli di matrimonio multiplo dei suoi residenti. Negli stati con alte percentuali di adulti con istruzione universitaria, uomini e donne si sposano in età avanzata, una scoperta supportata da altre ricerche che indica che le persone altamente istruite si sposano più tardi nella vita. Negli stati con una bassa percentuale di adulti con istruzione universitaria, gli adulti hanno maggiori probabilità rispetto alla media di sposarsi tre o più volte. Negli stati con bassi livelli di reddito, è più probabile che gli uomini si siano sposati tre o più volte rispetto alla media.

Per questa analisi, è stata testata anche la correlazione tra le statistiche sui matrimoni o sui divorzi di uno stato e la quota del voto per le elezioni presidenziali del 2008 che è diventata democratica. Gli Stati con quote elevate di voti democratici tendevano ad avere quote inferiori di residenti attualmente sposati, quote inferiori di adulti sposati almeno tre volte e tassi bassi di matrimoni nell'anno precedente. I residenti di stati con quote elevate di voti democratici tendono a sposarsi in età avanzata rispetto ai residenti di stati con quote basse di voti democratici.

Questa analisi non ha trovato una forte correlazione tra le statistiche sui divorzi - o la quota statale di adulti divorziati o il suo tasso di divorzi nell'anno precedente - e gli indicatori socioeconomici (reddito e istruzione) o i modelli delle elezioni presidenziali del 2008. C'era una forte correlazione, tuttavia, tra la giovane età al primo matrimonio per le donne e un alto tasso di divorzi per le donne nei 12 mesi precedenti.

La correlazione è stata anche testata per vedere se la religiosità di uno stato era associata a modelli di matrimonio e divorzio. La religiosità è stata espressa come la percentuale di residenti di uno stato che hanno affermato in risposta a un sondaggio che la religione era 'molto importante' nella loro vita.4Tuttavia, questa analisi non ha trovato una forte associazione tra la religiosità di uno stato e i suoi modelli di matrimonio o divorzio.

Esplora i modelli di matrimonio e divorzio e guarda come si misura il tuo stato utilizzando mappe interattive su pewsocialtrends.org.


1. Il questionario American Community Survey chiedeva se qualcuno fosse stato sposato, divorziato o vedovo nei 12 mesi precedenti. Il sondaggio è stato condotto per tutto il 2008, quindi il periodo di tempo coperto includeva mesi nel 2007 e nel 2008.
2. In questa analisi, & ldquo; married & rdquo; include tutti gli adulti attualmente sposati di età pari o superiore a 15 anni eccetto quelli separati.
3. Nella segnalazione delle correlazioni, & ldquo; forte & rdquo; indica al. 6 livello o superiore.
4. La formulazione della domanda era: quanto è importante la religione nella tua vita: molto importante, un po 'importante, non troppo importante o per niente importante? I dati a livello statale sono stati ricavati dal Religious Landscape Survey, condotto nel 2007 per il Pew Forum on Religion & Public Life utilizzando un campione rappresentativo a livello nazionale di 35.556 adulti statunitensi. Per ulteriori informazioni, vedere la metodologia del sondaggio.