• Principale
  • Notizia
  • I paesi che saranno maggiormente colpiti dall'invecchiamento della popolazione

I paesi che saranno maggiormente colpiti dall'invecchiamento della popolazione

FT_dependcy-agingL'invecchiamento della popolazione è un peso economico e sociale incombente, in particolare in Europa e nel nord-est asiatico e, in misura minore, negli Stati Uniti. In molte di queste società, il pubblico riconosce il problema. Il modo in cui questo riconoscimento influisce sulla politica emergente dell'invecchiamento globale - l'allocazione di scarse risorse fiscali per pagare le pensioni e l'assistenza sanitaria degli anziani - potrebbe rivelarsi un problema determinante nelle economie ingrigite di tutto il mondo per i decenni a venire.


Nelle loro opinioni sulla propria popolazione che invecchia, gli americani, in particolare, si distinguono. Sono meno preoccupati della maggior parte degli europei e degli asiatici, riflettendo la realtà demografica secondo cui la popolazione statunitense sta invecchiando più lentamente. Tuttavia, il grado di preoccupazione degli americani rispecchia quello di società molto più giovani, il che suggerisce che potrebbero non apprezzare appieno la sfida dell'invecchiamento.

Un modo in cui i demografi misurano l'impatto economico dell'invecchiamento è il 'rapporto di dipendenza degli anziani': il numero di persone di età pari o superiore a 65 anni per 100 persone in età lavorativa (età 15-64). (Più alto è il numero, più persone anziane devono essere sostenute da giovani adulti che lavorano.) Questa percentuale è in aumento in tutto il mondo. Entro il 2050 sarà particolarmente alto in Giappone, dove secondo le previsioni delle Nazioni Unite ci saranno 72 anziani ogni 100 giapponesi in età lavorativa, in aumento di 36 punti percentuali rispetto al 2010. Nella vicina Corea del Sud, l'aumento potrebbe essere anche maggiore, con un aumento di 51 punti percentuali dal 2010 a un tasso di dipendenza degli anziani di 66 entro la metà del secolo.

Ma l'invecchiamento è un problema anche in Europa. Il tasso di dipendenza degli anziani in Spagna potrebbe aumentare di 42 punti percentuali fino a 67 entro quattro decenni. E l'Italia potrebbe salire di 31 punti a 62.

I pubblici in molte società che invecchiano sanno di dover affrontare una sfida. Secondo un nuovo sondaggio del Pew Research Center, quasi nove giapponesi su dieci (87%) e otto sudcoreani su dieci (79%) affermano che l'invecchiamento è un grave problema nella loro società. Due terzi dei cinesi (67%) vedono un grave problema, forse un riconoscimento che il tasso di dipendenza degli anziani cinese potrebbe aumentare di 28 punti percentuali a 39 entro il 2050.


Ma la percezione del loro destino di invecchiamento è meno acuta in alcune parti d'Europa. Solo il 41% degli italiani afferma che l'invecchiamento è un grave problema, nonostante il previsto raddoppio del proprio tasso di dipendenza degli anziani. E il 52% degli spagnoli è molto preoccupato per il problema, anche se il loro tasso di dipendenza degli anziani aumenterà di una volta e mezza.



Leggi il report completo:Atteggiamenti sull'invecchiamento: una prospettiva globale