• Principale
  • Notizia
  • Il barometro morale russo: l'omosessualità inaccettabile, ma il bere meno

Il barometro morale russo: l'omosessualità inaccettabile, ma il bere meno

FT_Russia_HomosexualityI Giochi Olimpici Invernali di Sochi hanno puntato i riflettori sullo status di gay e lesbiche in Russia. In particolare, l'attenzione si è concentrata sulla legge antiomosessuale sulla “propaganda”, approvata dal parlamento russo con un voto 436-0 lo scorso giugno. Mentre il presidente Vladimir Putin ha difeso la legislazione in quanto non discriminatoria, la misura ha generato un contraccolpo significativo tra i paesi occidentali e gli atleti olimpici.


Ma quando si parla dell'opinione pubblica in Russia, i dati appena pubblicati da un sondaggio del Pew Research Center del 2013 suggeriscono che una reazione simile è improbabile: quasi i tre quarti della popolazione russa (72%) pensa che l'omosessualità sia moralmente inaccettabile, con solo il 18%. dire che è accettabile o meno una questione morale. In Russia, l'omosessualità è in cima alla lista dei comportamenti inaccettabili anche rispetto ad altre questioni controverse, come l'aborto e il consumo di alcol. In effetti, le relazioni extraconiugali (69% inaccettabili) e il gioco d'azzardo (62%) sono le uniche altre questioni testate che sono disapprovate dalla maggioranza del popolo russo.

Questo sentimento attraversa la società russa. Un numero quasi uguale di uomini e donne e giovani (18-29 anni) e anziani (50+) pensano che l'omosessualità sia moralmente inaccettabile. Inoltre, il 65% dei russi con un diploma universitario pensa che l'omosessualità sia immorale, mentre il 75% senza una laurea è d'accordo. Anche tra quei russi che pensano che la religione non sia troppo o per niente importante nella loro vita, il 65% afferma che l'omosessualità è sbagliata.

FT_Russia_AlcoholI russi generalmente concordano sul fatto che anche le relazioni extraconiugali e il gioco d'azzardo sono inaccettabili, ma sono più divisi quando si tratta di aborto e consumo di alcol. Entrambi sono considerati moralmente inaccettabili dal 44% della popolazione, ma rispettivamente il 35% e il 39% afferma che sono accettabili o non sono una questione morale.

C'è una netta divisione tra sesso ed età nell'atteggiamento verso il bere, che è stato a lungo un problema che preoccupa la società russa. Circa la metà delle donne russe (52%) afferma che bere alcolici è moralmente sbagliato, ma solo il 36% degli uomini russi è d'accordo. E anche il 52% dei russi di età superiore ai 50 anni afferma che bere è moralmente inaccettabile, mentre solo il 39% di quelli sotto i 30 anni dice lo stesso. Un recente studio pubblicato inThe Lancetla rivista medica rafforza le prove 'che la vodka è una delle principali cause dell'alto rischio di morte prematura negli adulti russi' e un quarto degli uomini russi muore prima dei 55 anni, principalmente a causa dell'alcol.


Sulle questioni del sesso prematrimoniale, del divorzio e dei contraccettivi, i russi stanno tutto sommato accettando queste pratiche. Quattro su dieci affermano che il sesso tra adulti non sposati è una pratica morale accettabile, mentre il 46% concorda sul fatto che il divorzio è moralmente accettabile. E una maggioranza del 62% pensa che l'uso di contraccettivi sia corretto, con solo il 7% che afferma che l'uso di un contraccettivo è un'azione moralmente inaccettabile.



Nota: questi dati saranno pubblicati in un rapporto di prossima pubblicazione che esamina gli atteggiamenti globali nei confronti della moralità in modo più ampio. La linea superiore per questi datipuò essere trovato qui.