• Principale
  • Notizia
  • Il ritorno di 'Crossfire' della CNN inietta più opinione nelle notizie via cavo della sera

Il ritorno di 'Crossfire' della CNN inietta più opinione nelle notizie via cavo della sera

Alcuni potrebbero trovare ironico che dopo una lunga pausa, Jon Stewart sia tornato a ospitare 'The Daily Show' pochi giorni prima del rilancio del 9 settembre di 'Crossfire' della CNN. Durante un

'> Memorabile apparizione dell'ottobre 2004 in' Crossfire ', Stewart ha detto che il formato argomentativo liberale contro conservatore dello spettacolo' danneggiava l'America 'e ha accusato gli ospiti di non essere all'altezza della loro' responsabilità nei confronti del discorso pubblico '. Due mesi dopo, il presidente della CNN Jonathan Klein ha annullato lo spettacolo di 23 anni, dicendo di essere d'accordo 'con tutto il cuore' con la valutazione di Stewart.


FT_13.09.06_crossfire-opinionOra, sotto la guida del nuovo presidente della CNN Worldwide Jeff Zucker, 'Crossfire' torna alle 18:30, inserendo una programmazione più orientata all'opinione in un panorama serale di notizie via cavo che, secondo un'analisi del Pew Research Center, è già pieno zeppo di ideologia e commento. I combattenti ideologici sul nuovo 'Crossfire' includono una squadra conservatrice dell'ex presidente della Camera e candidato alla presidenza Newt Gingrich e il giornalista e commentatore S.E. Cupp. I loro oppositori liberali sono Stephanie Cutter, ex vice responsabile della campagna del presidente Obama, e Van Jones, l'ex consigliere speciale per i lavori verdi alla Casa Bianca di Obama. Tutti loro hanno fatto numerose apparizioni come esperti di cable.

L'analisi istantanea di oltre 100 ore di programmazione alla fine del 2012 ha rilevato che la MSNBC, dominata dai liberali, ha aperto la strada nei commenti serali (86% del suo tempo di trasmissione) rispetto a solo il 14% dedicato ai rapporti. Il Fox News Channel, con la sua formazione conservatrice, ha avuto la percentuale più alta di reportage (44%) sebbene ci fosse ancora più opinione (56%) sulla sua programmazione serale.

FT_13.09.06_crossfire-networksIn contrasto con i suoi due principali rivali, la CNN si è tradizionalmente etichettata intorno alla copertura degli eventi delle ultime notizie e ad un menu più equilibrato di commenti politici. E nel corso dell'intera giornata, lo studio Pew Research ha dimostrato, è stato l'unico dei tre canali via cavo a offrire più reportage (54%) che opinioni (46%). Ma la sera, la CNN si è appoggiata maggiormente all'opinione - il 66% rispetto al 34% dei rapporti - rispetto a Fox News. La resurrezione di Crossfire, che sostituirà una mezz'ora della 'Situation Room' di Wolf Blitzer, aumenterà probabilmente il quoziente dei commenti.

Le valutazioni della CNN ei problemi di programmazione, in particolare la sera, sono stati a lungo notati da analisti e giornalisti dei media, e alcuni li hanno attribuiti, in parte, al fallimento della CNN nel seguire il modello Fox e MSNBC di programmazione fortemente partigiana guidata dalla personalità nel sera. In quel contesto, il ritorno di Crossfire potrebbe essere un segnale che i dirigenti della CNN sono d'accordo con quella critica.


Le statistiche sugli spettatori, nell'era tra i Crossfire, raccontano una storia. Se si confrontano i segmenti di pubblico di gennaio-agosto 2005 e gennaio-agosto 2013, il numero medio di spettatori durante l'intera giornata per il canale Fox News è cresciuto da 896.000 a quasi 1.080.000. Il pubblico di MSNBC è passato da 209.000 a quasi 382.000. Alla CNN, il pubblico era piatto, passando da 434.000 a quasi 435.000 in quel periodo di otto anni.