Il punto di vista dei repubblicani sull'evoluzione

Secondo un recente studio del Pew Research Center, un numero significativamente inferiore di repubblicani crede nell'evoluzione rispetto a quattro anni fa, distinguendoli da democratici e indipendenti. Ma dietro questa scoperta c'è un enigma: se le opinioni del pubblico in generale sono rimaste ferme e c'è stato poco cambiamento tra le persone di altre affiliazioni politiche, come si spiegano i numeri repubblicani? Il netto calo dei credenti repubblicani non dovrebbe causare un calo nel 60% di tutti gli adulti che affermano che gli esseri umani si sono evoluti nel tempo?


FT_Belief_Trends

La risposta breve potrebbe essere che mentre le percentuali di credenti nell'evoluzione tra Democratici e indipendenti potrebbero non essere cambiate molto, la dimensione complessiva di questi due gruppi potrebbe essere aumentata, compensando l'impatto del cambiamento repubblicano.

Ma i risultati del sondaggio sollevano anche altre domande: le persone che si sono identificate come repubblicane nel nuovo sondaggio erano le stesse di quelle che si definivano repubblicane nel 2009? I cambiamenti nelle convinzioni si stanno verificando ampiamente tra i repubblicani o i numeri sono guidati da un sottogruppo di sostenitori del GOP (come i conservatori religiosi)? E, sebbene le stesse domande sull'evoluzione siano state poste in entrambi i sondaggi, il contesto in cui sono state collocate potrebbe aver influenzato il risultato?

Ecco uno sguardo più da vicino a queste domande:

1Come potrebbe esserci un cambiamento così piccolo nell'opinione pubblica generale quando c'è stato un cambiamento sostanziale di opinione tra i repubblicani?


FT_Aggregate_ShiftQuando l'opinione pubblica generale è stabile nonostante i cambiamenti di opinione tra un sottogruppo, logicamente deve esserci almeno un altro sottogruppo che si sposta nella direzione opposta e / o la dimensione dei sottogruppi deve cambiare. Quando si tratta di affiliazione al partito, ci sono quattro categorie di intervistati che potrebbero cambiare: repubblicani, democratici, indipendenti e coloro che si dichiarano volontari che la loro affiliazione al partito è o un altro partito, nessun partito o non danno una risposta.



In questo caso, lo spostamento tra i repubblicani è bilanciato da piccoli cambiamenti in ciascuno degli altri gruppi, che si traducono in un'opinione stabile sull'evoluzione dell'opinione pubblica in generale. Ad esempio, la quota di indipendenti è cresciuta di sette punti dal 2009 al 2013. Anche se la percentuale di indipendenti che affermano nel 2013 che gli esseri umani si sono evoluti è due punti inferiore rispetto al 2009, la loro quota del campione totale è cresciuta nei quattro anni, mentre quella dei repubblicani è rimasto più o meno lo stesso. Di conseguenza, la quota di tutti gli adulti che affermano che gli esseri umani si sono evoluti si aggiunge a un numero più o meno simile (60% nel 2013 e 61% nel 2009).


2Cosa spiegherebbe il cambiamento nelle opinioni dei repubblicani sull'evoluzione? Sono repubblicani diversi oggi?

FT_Demo_ProfileAlcuni astuti osservatori dell'opinione pubblica hanno ipotizzato le possibili ragioni di questo cambiamento. Una delle spiegazioni più comunemente discusse è l'idea che i repubblicani oggi debbano essere diversi dai repubblicani nel sondaggio del 2009 quando si tratta di caratteristiche che sono particolarmente rilevanti per le convinzioni sull'evoluzione. In altre parole, forse non è che i repubblicani hanno cambiato idea su questo tema tanto quanto persone diverse si identificano come repubblicane oggi rispetto al 2009.


Repubblicani e Democratici si distinguono l'uno dall'altro per una serie di caratteristiche che potrebbero essere rilevanti per le convinzioni sull'evoluzione. Rispetto ai Democratici, il Partito Repubblicano ha un numero maggiore di uomini, bianchi non ispanici e anziani. Ma il profilo demografico dei repubblicani è molto simile nel 2013 a quello che era nel sondaggio del 2009, con l'eccezione che i repubblicani oggi sono un po 'più anziani, in media.

FT_Repubs_DemsLo stesso vale per il profilo ideologico e religioso dei repubblicani e dei democratici nei due sondaggi. I repubblicani nel sondaggio del 2013 sono un po 'più propensi a identificarsi come conservatori rispetto a quelli del sondaggio del 2009 (69% contro 65% nel 2009), ed è un po' più propenso a dire che frequentano i servizi di culto almeno settimanalmente ( 51% oggi, 47% nel 2009), ma nessuna delle due differenze è statisticamente significativa.

Né è sostanzialmente più probabile che i repubblicani siano oggi protestanti evangelici bianchi (37% rispetto al 35% nel sondaggio del 2009).

Nel complesso, mentre il GOP può essere un po 'più vecchio e più conservatore oggi, non ci sono prove chiare che la composizione del partito abbia subito un cambiamento fondamentale in questo periodo di tempo.


3Le opinioni sull'evoluzione sono diverse oggi tra tutti i repubblicani o solo tra i più religiosi?

L'idea di un mutevole profilo del partito solleva anche la questione se i cambiamenti nelle convinzioni si stanno verificando solo in alcuni sottogruppi repubblicani o se si stanno verificando in generale tra i repubblicani nel loro insieme. Alcuni osservatori hanno ipotizzato che il cambiamento potrebbe essere esclusivamente tra i repubblicani più religiosi, riflettendo un cambiamento nella religiosità generale del partito.

In realtà, tuttavia, le indagini suggeriscono che il cambiamento di opinioni sull'evoluzione si è verificato soprattutto tra i segmenti meno religiosi del GOP. Tra i repubblicani che frequentano i servizi di culto mensilmente o meno spesso, la quota che afferma che gli esseri umani si sono evoluti nel tempo è scesa di 14 punti percentuali, dal 71% nel 2009 al 57% oggi. Tra i repubblicani che frequentano le funzioni almeno settimanalmente la quota che crede nell'evoluzione è passata dal 36% del 2009 al 31% di oggi, una differenza non statisticamente significativa.

Tra i democratici, le convinzioni sull'evoluzione sono rimaste più o meno le stesse dal 2009, indipendentemente dalla religiosità. Tra i democratici che frequentano i servizi almeno settimanalmente, circa la metà afferma che gli esseri umani si sono evoluti nel tempo (52% nel 2013 contro il 48% nel 2009, che non è un cambiamento statisticamente significativo). Tra i democratici che frequentano i servizi meno spesso, circa tre quarti affermano che gli esseri umani si sono evoluti (75% nel 2013, 73% nel 2009).

FT_Evolution_Views

4Esistono differenze tra i due sondaggi che potrebbero spiegare l'aumento del divario partigiano?

Un'altra possibilità che potrebbe spiegare alcune o tutte le differenze tra i due sondaggi deriva da ciò che i ricercatori dell'opinione pubblica chiamano effetti di contesto dell'indagine. Il sondaggio condotto nel 2009 si è concentrato su una serie di argomenti, con la maggior parte delle domande relative alla scienza o ad argomenti specifici della scienza. Le domande immediatamente precedenti a quelle sull'evoluzione riguardavano le opinioni sugli effetti della ricerca scientifica per la società in ciascuna delle quattro aree tematiche. L'indagine del 2013 includeva una serie diversa di argomenti con alcune domande sovrapposte sui punti di vista degli scienziati e di altri gruppi professionali, ma includeva anche una serie di altre domande più strettamente legate alle questioni biomediche. Le domande appena prima di chiedere credenze sull'evoluzione nel 2013 erano direttamente correlate alla religione e alle credenze religiose.

È possibile che il contesto dell'indagine del 2013 abbia 'innescato' una base più forte delle credenze religiose nel modo in cui gli intervistati hanno pensato all'evoluzione, rispetto all'indagine del 2009. Questo tipo di effetto contesto influenzerebbe i repubblicani più dei democratici? Se è così, potrebbe aiutare a spiegare la crescita del divario partigiano. Ma avremmo bisogno di condurre studi sperimentali per verificare se questo fosse il caso delle opinioni sull'evoluzione.

5Cosa spiegherebbe il cambiamento nelle opinioni dei repubblicani sull'evoluzione? Deve essere solo 'una' spiegazione?

I dati su questa domanda non indicano chiaramente una singola spiegazione per il crescente divario di parte nelle convinzioni sull'evoluzione, ed è possibile che una combinazione di fattori sia alla base di questo modello. Ad esempio, potrebbero esserci modesti cambiamenti nel tempo in chi si identifica come repubblicano, oltre a modesti cambiamenti nelle opinioni di persone che erano e rimangono repubblicani, insieme con conseguente aumento del divario partigiano. I due sondaggi confrontano sezioni trasversali di adulti statunitensi nel tempo, ma non mostrano se ilindividuiintervistati nel 2009 hanno cambiato opinione. I futuri studi del Pew Research Center studieranno il cambiamento degli atteggiamenti su una serie di altri argomenti in modo da poter valutare meglio se il modello che abbiamo osservato qui è specifico dell'evoluzione o forse correlato a più vaste serie di argomenti scientifici.