Santi papali: una volta un dato, ora estremamente raro

Domenica, i papi Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII diventeranno i 79 ° e l'80 ° capo della Chiesa cattolica romana per diventare santi, un evento che è diventato una rarità nei tempi moderni.


Papi canonizzati nella chiesa cattolica.Quanto raro? Circa il 30% di tutti i papi sono santi. A partire da San Pietro, tradizionalmente considerato il primo leader della chiesa dopo la morte di Cristo, 52 dei primi 55 papi divennero santi durante i primi 500 anni del cattolicesimo. Negli ultimi 1.000 anni, solo sette papi sono stati resi santi, compresi i due canonizzati domenica. Sarà la prima volta nella storia di 2000 anni della chiesa che due papi saranno dichiarati santi contemporaneamente.

Giovanni Paolo II è morto il 2 aprile 2005 e le centinaia di migliaia di persone che facevano i bagagli in Piazza San Pietro hanno cantato 'Santo, subito'! o 'Santità, adesso'! in italiano il giorno del suo funerale. Papa Benedetto XVI ha presto rinunciato al periodo di attesa di cinque anni dopo la morte di una persona e ha ufficialmente avviato il processo di canonizzazione del suo predecessore. (Lo stesso Giovanni Paolo ha accorciato il periodo di attesa a cinque anni dai 50 tradizionali).

Nove anni dopo - un lampo ai tempi del Vaticano - Giovanni Paolo II sarà fatto santo. Per metterlo in prospettiva, dal 1588, quando la Chiesa cattolica creò un ufficio chiamato Congregazione per le cause dei santi, il tempo medio tra la morte di un eventuale santo e la canonizzazione è di 181 anni.

I santi non papali sono più numerosi dei pontefici canonizzati, ovviamente. Ufficialmente, la Chiesa cattolica insegna che tutte le persone in cielo sono santi, ma alcuni sono ufficialmente 'canonizzati', o riconosciuti come quelli che hanno vissuto vite di eroiche virtù cristiane e sono degni di imitazione. Durante i primi 1.000 anni della chiesa, i santi furono proclamati a grande richiesta. Di conseguenza, è impossibile quantificare esattamente quanti santi ci sono, ma alcune stime hanno un numero superiore a 10.000.


Nel 993, Sant'Ulrico d'Augusta fu il primo santo ad essere formalmente canonizzato da Papa Giovanni XV. Nel XII secolo, la chiesa centralizzò ufficialmente il processo, affidando al papa stesso le commissioni che indagavano e documentavano le potenziali vite dei santi. E nel 1243, papa Gregorio IX affermò che solo un papa aveva l'autorità di dichiarare santo qualcuno. Una versione di quel processo di canonizzazione è ancora in atto.



I papi recenti sono noti per la canonizzazione in gran numero: Giovanni Paolo II ha canonizzato 482 santi - più delle circa 300 canonizzazioni nei 600 anni precedenti. E la prima canonizzazione di Francesco comprendeva 813 persone - i 'Martiri di Otranto' - che furono decapitate dai soldati ottomani nel 1480 dopo aver rifiutato di convertirsi all'Islam.


I santi originariamente venivano in due varietà: martiri e confessori della fede. I martiri richiedono l'esecuzione postuma di un miracolo per essere dichiarati santo. Prima del 1983, i confessori ne richiedevano quattro; ora ne richiedono due. (Nel caso di Papa Giovanni XXIII, Papa Francesco ha rinunciato alla necessità di un secondo miracolo.) Un sondaggio Pew Research del 2007 ha rilevato che circa otto americani su dieci (79%) o completamente (47%) o per lo più (32%) concordano sul fatto che 'i miracoli avvengono ancora oggi come nei tempi antichi'. I due miracoli di John Paul includono il recupero di una suora francese dal morbo di Parkinson e una donna costaricana che supera un aneurisma cerebrale.

Allora perché l'improvviso impulso alla santità dopo secoli di relativa quiete? Alcuni hanno sottolineato una recente tendenza tra i papi a mettere in moto la causa della santità del loro predecessore. Pur non raggiungendo la fase finale, Pio IX (m. 1878), Pio XII (m. 1958), Paolo VI (m. 1978) e Giovanni Paolo I (m. 1978) sono tutti in una fase del processo di canonizzazione.


I candidati alla santità sono indagati dalle autorità ecclesiastiche, che raccolgono documenti e interviste per l'attuale papa da utilizzare nelle sue decisioni. Dato lo scandalo degli abusi del clero che imperversò durante il papato di Giovanni Paolo II, alcuni si chiedono se gli investigatori del Vaticano abbiano dato un passaggio al popolarissimo papa. Dopo che Papa Francesco è stato eletto nel marzo 2013, abbiamo scoperto che il 70% dei cattolici statunitensi ha affermato che affrontare lo scandalo degli abusi sessuali del clero dovrebbe essere `` una priorità assoluta '' per lui.

I sondaggi che abbiamo condotto negli anni '80 e '90 hanno misurato questa popolarità, almeno tra i cattolici statunitensi. In tre diversi sondaggi nell'arco di un decennio (1987, 1990 e 1996), nove cattolici statunitensi su dieci hanno affermato di aver visto favorevolmente Giovanni Paolo II (91%, 93% e 93%, rispettivamente). In confronto, l'85% ha affermato di aver visto favorevolmente Papa Francesco nel febbraio 2014 e l'83% è stato il massimo per Papa Benedetto XVI, dopo la sua visita negli Stati Uniti nell'aprile 2008.

Nota: Questo post originariamente indicava erroneamente l'anno della morte di Pio IX. La sua morte avvenne nel 1878.