• Principale
  • Notizia
  • Nell'anniversario di Stonewall, un promemoria di quanto sia cambiata l'opinione pubblica

Nell'anniversario di Stonewall, un promemoria di quanto sia cambiata l'opinione pubblica

Poiché la Corte Suprema ha emesso oggi una vittoria legale chiave per i sostenitori del matrimonio tra persone dello stesso sesso con la sua sentenza sul Defense of Marriage Act, vale la pena guardare indietro a un evento che ha scatenato una nuova discussione sulle questioni omosessuali: le rivolte di Stonewall che si sono verificate a New York Città questa settimana nel 1969.


La mattina presto del 28 giugno 1969, la polizia fece irruzione allo Stonewall Inn nel Greenwich Village, un popolare bar per uomini gay. La polizia è arrivata per arrestare questi uomini per atti omosessuali illegali; una rivolta quella notte è diventata un punto di incontro nel movimento per i diritti dei gay.

Pochi mesi dopo, un sondaggio di Harris ha avuto un'idea di come gli omosessuali fossero visti dal pubblico chiedendo se gli omosessuali (e molti altri gruppi) fossero 'più utili' o 'più dannosi' per la vita americana.

Con un margine dal 63% all'1%, gli americani hanno affermato che gli omosessuali erano più dannosi che utili; Il 25% ha detto che gli omosessuali non hanno né aiutato né danneggiato e il 10% non era sicuro. Questo equilibrio di opinioni all'epoca metteva gli omosessuali in una stima simile a quella delle prostitute e degli atei, sebbene non visti negativamente come gli americani che erano membri del Partito Comunista. Tra gli altri gruppi, i manifestanti per i diritti civili hanno registrato il 25% di sostegno come più utile, ma una maggioranza del 60% ha affermato di essere più dannoso. (Per riferimento, tra l'elenco completo di 18 tipi di persone, 'i giovani che trascorrono la maggior parte del tempo a leggere libri' hanno ottenuto le valutazioni più positive, dal 48% all'8%.)

Gli atteggiamenti sono cambiati drasticamente da allora, soprattutto negli ultimi decenni. Anche se non ci sono tendenze che risalgono al 1969, il Servizio Sociale Generale ha chiesto dal 1973 se 'i rapporti sessuali tra due adulti dello stesso sesso' sono sempre sbagliati, quasi sempre sbagliati, sbagliati solo a volte o per niente sbagliati.


L'opposizione del pubblico al comportamento omosessuale è rimasta ferma fino all'inizio degli anni '90. Già nel sondaggio sociale generale del 1973, il 73% diceva che i rapporti sessuali tra due adulti dello stesso sesso erano 'sempre sbagliati' e l'11% diceva che 'non erano affatto sbagliati'. La quota che dice 'sempre sbagliato' ha continuato ad essere ampia e ha raggiunto il 77% nel 1991, ma da allora l'opinione pubblica è cambiata drasticamente. Oggi, il 46% afferma che i rapporti sessuali tra due adulti dello stesso sesso sono 'sempre sbagliati' e circa altrettanti (44%) affermano che 'non sono affatto sbagliati'.



Gli stessi adulti LGBT affermano di aver sentito il cambiamento relativamente recente nell'opinione pubblica. Secondo un recente sondaggio del Pew Research Center's Social and Demographic Trends, il 92% degli adulti LGBT afferma che la società accetta di più le persone LGBT di quanto non fosse dieci anni fa e la stessa quota afferma che la società accetterà di più tra dieci anni. progetto. (Scopri di più su come gli adulti LGBT vedono la società e viceversa.)


In un altro segno di cambiamento, due terzi degli uomini gay e delle lesbiche di età compresa tra i 18 ei 29 anni hanno condiviso il proprio orientamento sessuale con un amico o un familiare prima dei 20 anni; tra i 50 anni e più, tutti nati prima di Stonewall, solo il 35% è uscito prima dei 20 anni.

Tuttavia, nonostante una società più aperta, il 53% degli adulti LGBT oggi afferma che oggi c'è molta discriminazione nei confronti della comunità e il 58% è stato oggetto di battute o insulti a causa del proprio orientamento sessuale o identità di genere.


Nel suo discorso inaugurale di quest'anno, il presidente Obama ha reso omaggio a Stonewall nella stessa frase delle pietre miliari dei diritti civili a Seneca Falls e Selma. Mentre la spinta per i diritti degli omosessuali non è iniziata con Stonewall e non si concluderà con le sentenze odierne dei tribunali, il panorama dell'opinione pubblica oggi sembra molto diverso da come era ai tempi di Stonewall.