• Principale
  • Notizia
  • Lo studio delle Congregazioni nazionali rileva una maggiore accettazione da parte della chiesa di gay e lesbiche

Lo studio delle Congregazioni nazionali rileva una maggiore accettazione da parte della chiesa di gay e lesbiche

Una nuova indagine sulle congregazioni religiose americane condotta dai ricercatori della Duke University e dell'Università di Chicago rileva che, negli ultimi anni, più chiese sono diventate accoglienti per le coppie apertamente gay e lesbiche. Questi risultati sono paralleli a tendenze più ampie che mostrano una maggiore accettazione tra il pubblico in generale sia dell'omosessualità che del matrimonio tra persone dello stesso sesso durante più o meno lo stesso periodo.


Crescente accettazione di gay e lesbiche tra le congregazioni religioseIl rapporto, 'Cambiare le congregazioni americane', fa parte dello studio sulle Congregazioni nazionali (NCS) in corso. Il progetto Religion & Public Life del Pew Research Center ha contribuito al finanziamento dello studio, che ha coinvolto interviste con un ecclesiastico o un altro membro chiave di ciascuna delle 1331 congregazioni intervistate.

Il sondaggio ha rilevato che tra il 2006 e il 2012, la quota di congregazioni che consente a una coppia apertamente gay o lesbica di diventare membri a tutti gli effetti è cresciuta dal 37% al 48%. Inoltre, è aumentato anche il numero di congregazioni che consentivano a membri apertamente gay e lesbiche di assumere qualsiasi posizione di leadership laica, dal 18% nel 2006 al 26% nel 2012.

Questi aumenti si sono verificati quando gli americani negli ultimi anni hanno accettato molto di più i gay e le lesbiche. Ad esempio, secondo i dati del Pew Research Center, la percentuale di adulti negli Stati Uniti che afferma che la società dovrebbe accettare l'omosessualità è passata dal 51% nel 2006 al 62% nel 2014.

Allo stesso modo, i nostri dati mostrano che durante lo stesso periodo (dal 2006 al 2014), l'accettazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso tra il pubblico in generale è cresciuta dal 35% a circa la metà.


Questo senso di maggiore accettazione nella società può essere visto anche nelle opinioni degli stessi gay e lesbiche. Un sondaggio Pew Research del 2013 sulla comunità LGBT ha rilevato che il 92% ha affermato di ritenere che la società li avesse accettati più di quanto non fosse 10 anni prima.



La maggior parte dei gruppi religiosi è considerata ostile dagli adulti LGBTTuttavia, il 29% degli adulti LGBT ha anche affermato di essere stato costretto a sentirsi sgradito in una chiesa o in un altro luogo di culto. Molti hanno anche valutato specifici gruppi religiosi come ostili nei confronti della comunità LGBT, tra cui otto su dieci (79%) che hanno affermato che la Chiesa cattolica è ostile nei confronti delle persone LGBT.


Mentre le chiese in generale, comprese molte denominazioni protestanti, sono diventate più accettanti per gli adulti LGBT, l'NCS ha scoperto che quando si trattava di congregazioni cattoliche romane, la quota che ha accolto le coppie gay e lesbiche in realtà è scesa dal 74% al 53% tra il 2006 e il 2012. Gli autori dello studio suggeriscono che la diminuzione potrebbe essere dovuta alle 'ricadute della crisi degli abusi sessuali sui minori (della Chiesa cattolica), che alcune persone associano all'omosessualità'.