• Principale
  • Notizia
  • La maggior parte dei membri del Congresso ha poca esperienza militare diretta

La maggior parte dei membri del Congresso ha poca esperienza militare diretta

Veterans-and-Congress_2Solo circa un quinto dei membri del Congresso che stanno discutendo se autorizzare o meno l'azione militare degli Stati Uniti in Siria ha esperienza militare.


Mercoledì, il Comitato per le relazioni estere del Senato ha votato 10-7 per approvare una risoluzione che conferisce al presidente Obama l'autorità limitata di attaccare la Siria in risposta all'uso riferito dal governo di armi chimiche contro i civili. Secondo un nuovo sondaggio del Pew Research Center, l'opinione pubblica, tuttavia, si sta appoggiando agli attacchi aerei contro la Siria.

Venti senatori (20%) e 89 rappresentanti (20,5%) sono veterani, secondo l'autorevoleStatistiche vitali sul Congresso, pubblicato da The Brookings Institution. Tra i veterani di rilievo del Senato: i repubblicani John McCain (Arizona) e Lindsey Graham (S.C.), entrambi forti sostenitori dell'azione contro la Siria; Il democratico dell'Iowa Tom Harkin e il repubblicano del Kansas Pat Roberts, entrambi hanno espresso scetticismo o opposizione diretta; e il democratico del Massachusetts Ed Markey, che mercoledì ha votato 'presente' sulla risoluzione sulla Siria.

Veterans-and-Congress_3Non molto tempo fa, il servizio militare era praticamente un requisito per prestare servizio al Congresso. Il culmine degli ultimi decenni è stato il 95 ° Congresso (1977-78) quando, a seguito di un afflusso di veterani dell'era del Vietnam, un 77% combinato di Camera e Senato aveva prestato servizio nelle forze armate. Ma poiché i veterani della seconda guerra mondiale si sono ritirati e relativamente pochi americani si arruolano nelle forze armate di soli volontari, i veterani rappresentano una quota sempre più piccola del Congresso.

Veterans-and-Congress_1Ciò riflette la tendenza più ampia nella società statunitense. Secondo i dati del censimento, i veterani attualmente costituiscono circa il 7% della popolazione complessiva, in calo dal 13,7% nel 1970, quando infuriava la guerra del Vietnam e la leva era ancora in vigore. Come ha notato un rapporto del Pew Research Center del 2011, le guerre post 11 settembre in Iraq e Afghanistan sono state combattute da un esercito statunitense storicamente piccolo; ciò ha contribuito a creare una distanza tra la società militare e quella civile. Mentre gli americani dicono in modo schiacciante di sentirsi orgogliosi di coloro che hanno servito e apprezzano i loro sacrifici, il 71% afferma che la maggior parte degli americani sa poco o nulla dei problemi affrontati dal personale militare; quasi altrettanti (74%) si oppongono al ripristino di una bozza.