Più donne che uomini guadagnano il salario minimo federale

Sostanzialmente più donne rispetto agli uomini svolgono lavori che pagano il salario minimo o meno, secondo i dati del Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti analizzati dal Pew Research Center. Gli uomini rappresentano una quota maggiore della forza lavoro statunitense rispetto alle donne (53% -47%). Ma tra coloro che guadagnano il salario minimo o meno, il 62% sono donne e il 38% sono uomini.


Più donne che uomini hanno un lavoro pagando loro un salario minimo o menoIl Congresso sta discutendo un aumento del salario minimo federale (attualmente $ 7,25 l'ora), un'idea che ha un forte sostegno tra il pubblico americano. La scorsa settimana, un disegno di legge sostenuto dalla Casa Bianca che avrebbe aumentato il salario minimo federale a $ 10,10 non è stato presentato al Senato. (Nel frattempo, 21 stati e alcune città hanno un salario minimo superiore al minimo federale.)

Nel 2012, la retribuzione oraria delle donne era dell'84% di quella degli uomini, il che significa che le donne guadagnavano circa 84 centesimi per ogni $ 1 guadagnato dagli uomini, un divario retributivo di genere di 16 centesimi, secondo un rapporto del Pew Research Center.

Tra quelli pagati a ore, circa il 5,4% delle donne (2,1 milioni di lavoratori) ha raggiunto il salario minimo federale o meno nel 2013. Per gli uomini, quella quota è del 3,3%, o 1,2 milioni di lavoratori. (Alcune persone possono essere pagate al di sotto del salario minimo federale, compresi quelli che danno la mancia.) La differenza si è ridotta dal 1979, quando la quota di lavoratori orari che guadagnavano il salario minimo federale o meno era del 20,2% per le donne e del 7,7% per gli uomini.

Il divario maggiore è tra giovani donne e giovani uomini. Tra i lavoratori orari dai 20 ai 24 anni, circa il 10,0% delle donne ha raggiunto il salario minimo federale o meno nel 2013, rispetto al 5,8% degli uomini. In confronto, il divario di genere si restringe per i lavoratori anziani. Tra i lavoratori orari di età compresa tra 30 e 34 anni, circa il 4,0% delle donne percepiva il salario minimo federale o meno, rispetto al 2,7% degli uomini. Tra i lavoratori di età compresa tra 60 e 64 anni, donne e uomini hanno circa la stessa probabilità di lavorare con il salario minimo federale, l'1,5% delle donne nel 2013, rispetto all'1,2% degli uomini.


& feature = youtu.be