Molte religioni fortemente concentrate in uno o due paesi

Dove almeno la metà dei seguaci del mondo

All'inizio di quest'estate, in occasione della Giornata mondiale della popolazione, abbiamo spiegato che metà della popolazione mondiale vive in soli sei paesi. In molti casi, i principali gruppi religiosi del mondo sono ancora più concentrati, con metà o più dei loro seguaci che vivono in uno o in pochi paesi. Per diversi anni, i demografi del Pew Research Center hanno studiato le caratteristiche demografiche di otto gruppi: buddisti, cristiani, aderenti alle religioni popolari, indù, ebrei, musulmani, non affiliati a religione e seguaci di altre religioni.


Mentre cristiani e musulmani sono più ampiamente distribuiti in tutto il mondo, gli altri gruppi hanno la maggioranza della loro popolazione in solo una o due nazioni, secondo le stime del 2010 del nostro rapporto Global Religious Landscape.

I non affiliati

La Cina ospita il 62% delle persone non affiliate a nessuna religione

Mentre continua a essere prestata molta attenzione alla crescita della popolazione religiosamente non affiliata in Europa e Nord America, più della metà (62%) degli 1,1 miliardi di persone non affiliate del mondo vive in un paese asiatico: la Cina. La Cina ospita anche il 50% dei 488 milioni di buddisti nel mondo e il 73% dei 405 milioni di aderenti alle religioni popolari. Poiché la Cina è la nazione più popolosa del mondo, potrebbe non essere del tutto inaspettato che abbia molte persone in una varietà di categorie. Sebbene la Cina rappresenti il ​​19% della popolazione mondiale, ospita la maggioranza di tutti i buddisti, le persone non affiliate e i seguaci delle religioni popolari.

Indù


L

Nessuna delle principali religioni è più concentrata in un paese dell'induismo, che è rimasto vicino alle sue origini geografiche. Più di nove su dieci (94%) del miliardo di indù nel mondo vive in India, che ospita il 18% della popolazione mondiale.



Altre religioni


Due paesi ospitano il 63% degli aderenti ad altre religioni: fede baha

L'India e la Cina hanno le quote maggiori (un 63% combinato) dei 58 milioni di persone nella categoria `` altre religioni '', che include la fede baha'i, il taoismo, il giainismo, lo shintoismo, il sikhismo, il tenrikyo, la wicca, lo zoroastrismo e molti altri . L'India e la Cina sono anche i due paesi più grandi del mondo in termini di popolazione, insieme al 37% di tutte le persone.

Cristiani e musulmani, i due più grandi gruppi religiosi del mondo, si sono diffusi ben oltre le loro origini in Medio Oriente.


Musulmani

Sei paesi ospitano il 53% del mondo

Mentre l'Islam è ancora associato al Medio Oriente e al Nord Africa nella mente di molti americani, solo il 20% dei musulmani del mondo vive nella regione. L'Egitto è l'unico paese del Medio Oriente-Nord Africa che si colloca tra le sei maggiori popolazioni musulmane (Indonesia, India, Pakistan, Bangladesh, Nigeria ed Egitto). Queste nazioni insieme rappresentano il 53% degli 1,6 miliardi di musulmani nel mondo. L'Egitto è anche l'unico paese del gruppo in cui l'arabo è una lingua ufficiale. Sebbene questi sei paesi abbiano la maggioranza di tutti i musulmani, costituiscono solo il 30% della popolazione mondiale.

Cristiani

11 paesi ospitano il 50% di tutti i cristiani

I cristiani sono il gruppo la cui distribuzione è più strettamente proporzionale al modello di popolazione globale. Occorrono almeno 11 paesi per totalizzare la metà dei 2,2 miliardi di cristiani nel mondo (Stati Uniti, Brasile, Messico, Russia, Filippine, Nigeria, Cina, Repubblica Democratica del Congo, Germania, Etiopia e Italia). Questi 11 paesi costituiscono il 38% della popolazione mondiale complessiva.


Ebrei

Due paesi ospitano l

Al contrario, la concentrazione di ebrei - un gruppo che è spesso migrato a causa di condizioni ostili, incluso l'Olocausto, nel corso della sua storia - varia molto dalla popolazione mondiale. Gli Stati Uniti e Israele ospitano ciascuno circa il 40% dei 14 milioni di ebrei del mondo. Mentre l'81% di tutti gli ebrei vive in questi due paesi, insieme hanno solo il 5% della popolazione mondiale.