• Principale
  • Notizia
  • La maggior parte delle opinioni dei cattolici statunitensi è contraria alla chiesa sulla contraccezione e l'omosessualità

La maggior parte delle opinioni dei cattolici statunitensi è contraria alla chiesa sulla contraccezione e l'omosessualità

Papa Francesco ha già fatto notizia per diversi motivi nei suoi sei mesi da pontefice, ma un'intervista resa pubblica giovedì potrebbe contenere alcuni dei suoi commenti più accattivanti.


Il papa ha detto che la Chiesa cattolica romana non può essere 'ossessionata' dall'imporre certe dottrine e che vuole 'trovare un nuovo equilibrio'. Sebbene non abbia menzionato direttamente l'aborto, il matrimonio gay e la contraccezione in quel contesto immediato, si era riferito in modo specifico a questi tre problemi in precedenza.

“Non possiamo insistere solo su questioni relative all'aborto, al matrimonio gay e all'uso di metodi contraccettivi. Questo non è possibile ”, ha detto Francesco ad Antonio Spadaro, caporedattore de La Civiltà Cattolica, il giornale gesuita italiano.

La chiesa insegna che l'aborto, la contraccezione artificiale e l'attività omosessuale sono sbagliati. Tuttavia, la maggioranza dei cattolici americani ha opinioni sulla contraccezione e l'omosessualità che sono contrarie alla dottrina della chiesa.

Un sondaggio del Pew Research condotto a marzo, subito dopo l'elezione di Francesco, ha rilevato che tre quarti dei cattolici statunitensi (76%) afferma che la chiesa dovrebbe consentire il controllo delle nascite. Secondo un sondaggio di maggio, circa la metà (54%) dei cattolici statunitensi è favorevole al matrimonio tra persone dello stesso sesso, secondo i dati aggregati di Pew Research di quest'anno, e solo un terzo (33%) afferma che il comportamento omosessuale è un peccato.


Le opinioni sull'aborto sono più contrastanti, con sondaggi combinati dal 2011 al 2013 che mostrano che l'opinione è divisa tra i cattolici statunitensi. Circa la metà (53%) dei cattolici bianchi afferma che l'aborto dovrebbe essere legale in tutti o nella maggior parte dei casi, mentre il 41% afferma che dovrebbe essere illegale in tutti o nella maggior parte dei casi; tra gli ispanici cattolici, il 43% afferma che dovrebbe essere legale in tutti o nella maggior parte dei casi, mentre il 52% afferma che dovrebbe essere illegale in tutti o nella maggior parte dei casi.



Un recente sondaggio del Pew Research Center - condotto prima della pubblicazione di questi commenti - mostra che la maggior parte dei cattolici statunitensi vede favorevolmente Papa Francesco. Circa otto su dieci (79%) affermano di avere un'opinione favorevole di Francesco, mentre solo il 4% lo vede sfavorevolmente. Ciò equivale all'incirca all'high water mark di Papa Benedetto XVI, che è stato valutato positivamente dall'83% dei cattolici statunitensi nell'aprile 2008 dopo la sua visita negli Stati Uniti. a seguito dell'annuncio delle sue dimissioni.