Alla ricerca di libertari

FT_who-is-libertarianLa questione se il libertarismo stia guadagnando il sostegno dell'opinione pubblica ha ricevuto maggiore attenzione, con discorsi su una corsa alla presidenza di Rand Paul e un recente articolo su una rivista del New York Times che chiede se il 'momento libertario' sia finalmente arrivato. Ma se è così, ci sono ancora molti americani che non hanno un chiaro senso di cosa significhi `` libertario '', e le nostre indagini rilevano che, su molte questioni, le opinioni tra le persone che si definiscono libertarie non differiscono molto da quelle del pubblico in generale.


Circa un americano su dieci (11%) si definisce libertario e sa cosa significa il termine. Agli intervistati è stato chiesto se il termine 'libertario' li descriva bene e, in una domanda separata a scelta multipla, è stata chiesta la definizione di 'qualcuno le cui opinioni politiche enfatizzano la libertà individuale limitando il ruolo del governo'; Il 57% ha risposto correttamente alla domanda a scelta multipla, scegliendo 'libertario' da un elenco che includeva 'progressista', 'autoritario', 'unitario' e 'comunista'. Sulla domanda di auto-descrizione il 14% ha detto di essere libertario. Ai fini di questa analisi ci concentriamo sull'11% che afferma di essere libertario e di conoscere la definizione del termine.

Questi risultati provengono dal sondaggio sulla polarizzazione e sulla tipologia politica del Pew Research Center condotto all'inizio di quest'anno, nonché da un recente sondaggio su un sottoinsieme di questi intervistati tramite il nuovo American Trends Panel del Pew Research Center, condotto dal 29 aprile al 27 maggio tra 3.243 adulti.

I libertari autodescritti tendono ad essere modestamente più favorevoli ad alcune posizioni libertarie, ma pochi di loro hanno opinioni libertarie coerenti sul ruolo del governo, della politica estera e delle questioni sociali.

Gli uomini avevano circa il doppio delle probabilità delle donne di dire che il termine libertario li descrive bene e di conoscere il significato del termine (15% contro 7%). Più laureati (15%) di quelli con non più di un'istruzione superiore (7%) identificati come libertari. C'erano anche differenze di parte; Il 14% degli indipendenti e il 12% dei repubblicani ha dichiarato di essere libertario, rispetto al 6% dei democratici.


Alcune di queste differenze derivano dalla confusione sul significato di 'libertario'. Solo il 42% di quelli con un'istruzione superiore o inferiore ha risposto correttamente alla domanda a scelta multipla, rispetto al 76% dei laureati.



FT_libertarian-government-aidIn alcuni casi, le opinioni politiche dei libertari autodefiniti differiscono modestamente da quelle del pubblico in generale; in altri non ci sono differenze.


Quando si tratta di atteggiamenti circa le dimensioni e la portata del governo, le persone che dicono che il termine libertario li descrive bene (e che sono in grado di definire correttamente il termine) sono in qualche modo più propensi del pubblico in generale a dire che la regolamentazione governativa degli affari fa più male che buono (56% contro 47%). Tuttavia, circa quattro libertari su dieci affermano che la regolamentazione governativa degli affari è necessaria per proteggere l'interesse pubblico (41%).

Allo stesso modo, gli atteggiamenti dei libertari differiscono da quelli del pubblico riguardo agli aiuti governativi ai poveri; sono più propensi del pubblico a dire che `` gli aiuti pubblici ai poveri fanno più male che bene rendendo le persone troppo dipendenti dall'assistenza pubblica '' (57% contro 48%), ma circa quattro su dieci (38%) dicono 'fa più bene che male perché le persone non possono uscire dalla povertà finché i loro bisogni primari non sono soddisfatti'.


FT_libertarian-marijuanaIl libertarismo è associato a un limitato coinvolgimento del governo nella sfera sociale. A questo proposito, i libertari autodescritti sono in qualche modo più favorevoli alla legalizzazione della marijuana rispetto al pubblico in generale (65% contro 54%).

Ma ci sono solo lievi differenze tra i libertari e il pubblico nei punti di vista dell'accettabilità dell'omosessualità. E sono propensi quasi quanto altri a favorire il fatto che la polizia 'fermi e perquisisca chiunque corrisponda alla descrizione generale di un sospetto di reato' (42% dei libertari, 41% del pubblico).

Libertari, ruolo degli Stati Uniti negli affari mondialiAllo stesso modo, i libertari autodescritti non differiscono molto dal pubblico nelle opinioni sulla politica estera. Il libertarismo è generalmente associato a una politica estera meno attivista, ma una quota maggiore di libertari autodescritti (43%) rispetto al pubblico (35%) pensa che 'sia meglio per il futuro del nostro paese essere attivo negli affari mondiali'.

E in vista del compromesso tra la difesa dal terrorismo e la protezione delle libertà civili, ampie maggioranze sia del pubblico (74%) che dei libertari autodefiniti (82%) affermano che 'gli americani non dovrebbero rinunciare alla privacy e alla libertà per essere al sicuro dal terrorismo '.


Un modo alternativo per identificare i libertari è il processo utilizzato per creare la tipologia politica del Pew Research Center, pubblicato a giugno (per ulteriori informazioni su come è stata creata la tipologia politica, leggi la nostra spiegazione in Fact Tank). Lo studio ha utilizzato una tecnica statistica chiamata 'analisi dei cluster' per ordinare le persone in gruppi omogenei, in base alle loro risposte a 23 domande su una varietà di valori sociali e politici.

Nessuno dei sette gruppi identificati dalla tipologia politica del 2014 assomigliava molto ai libertari e, in effetti, i libertari auto-descritti possono essere trovati in tutti e sette. La loro più grande rappresentanza è nel gruppo che chiamiamo Business Conservatives; Il 27% di questo gruppo dice che il termine libertario li descrive bene. I conservatori aziendali generalmente sostengono un governo limitato, hanno una visione positiva delle imprese e del sistema economico statunitense e sono più moderati di altri gruppi conservatori sulla questione dell'omosessualità. Tuttavia, sono anche favorevoli a una politica estera attivista e non hanno un profilo libertario sulle questioni delle libertà civili.

Nella creazione della tipologia politica, sono state eseguite molte varianti dell'analisi dei cluster (ad esempio, variando le domande incluse e il numero di cluster da produrre). Ciascuno è stato giudicato in base a quanto fosse pratico e sostanzialmente significativo, con il modello finale giudicato più forte da un punto di vista statistico, più persuasivo da un punto di vista sostanziale e rappresentativo dei modelli generali visti attraverso le varie soluzioni di cluster (vedere “About the Political Typology” per saperne di più).

Durante il processo di esecuzione di diversi modelli nella creazione della tipologia, abbiamo elaborato una prima versione della tipologia che aveva 12 gruppi, incluso un gruppo che assomigliava ai libertari. Ma il modello non era pratico, in parte perché produceva gruppi troppo piccoli per essere analizzati e questo insieme di gruppi non persisteva su altri modelli.

Secondo questo modello, il gruppo con un profilo libertario costituiva circa il 5% del pubblico. Hanno opinioni generalmente conservatrici sulla rete di sicurezza sociale, la regolamentazione e gli affari; atteggiamenti liberali nei confronti dell'omosessualità e dell'immigrazione; e sono meno favorevoli all'uso della forza militare rispetto ai gruppi di tipologia più conservatrice. Sono anche più giovani, in media, della maggior parte degli altri gruppi (sebbene la maggioranza abbia 30 anni o più). Ma molti membri di questo gruppo divergono dal pensiero libertario su questioni chiave, inclusa circa la metà che afferma che l'azione affermativa è una buona cosa e che le leggi ambientali più severe valgono il costo.

Ecco i risultati principali e la metodologia del sondaggio. Per vedere dove ti trovi nello spettro politico, fai il nostro quiz sulla tipologia politica.