• Principale
  • Notizia
  • Come sono cresciuti i posti di lavoro nel settore tecnologico degli Stati Uniti, sono cambiati in 15 anni

Come sono cresciuti i posti di lavoro nel settore tecnologico degli Stati Uniti, sono cambiati in 15 anni

Grafico che confronta le professioni legate alla tecnologia nel 1997 e nel 2012Da quando il World Wide Web è stato concepito 25 anni fa, è diventato uno dei motivi principali per cui computer, smartphone e altre tecnologie di dati / comunicazioni sono parte integrante della vita quotidiana di quasi tutti. Tra le altre cose, ciò significa che molti più americani sono impiegati nello sviluppo, nella manutenzione e nel miglioramento di quei dispositivi e delle reti di comunicazione che utilizzano. Individuare solo quanti, tuttavia, risulta essere piuttosto complicato.


Per avere un'idea dell'impatto del Web sull'occupazione, abbiamo analizzato i dati del programma Occupational Employment Statistics, uno sforzo congiunto dello stato federale per catalogare la struttura e la retribuzione della forza lavoro della nazione. Il programma suddivide i salariati e gli stipendi in circa 800 occupazioni diverse, dagli amministratori delegati ai cuochi di breve durata. Due volte all'anno, il programma raccoglie i dati sui salari di circa 200.000 datori di lavoro; ogni serie di stime occupazionali combina i sei panel semestrali più recenti, per un totale di 1,2 milioni di stabilimenti. (Tuttavia, è importante notare che i dati escludono i lavoratori autonomi.)

Le stime più recenti, pubblicate quasi un anno fa e basate sui dati raccolti da novembre 2009 a maggio 2012, indicano che circa 3,9 milioni di lavoratori, circa il 3% della forza lavoro del paese, lavorano in quella che potremmo pensare come 'core' tech occupazioni - non persone che usano semplicemente la tecnologia informatica nel loro lavoro, ma il cui lavoro implica che quella tecnologia funzioni per il resto di noi. (Abbiamo escluso occupazioni che comportano l'installazione e la riparazione di linee e apparecchiature di telecomunicazione, nonché riparatori di computer.)

Come è cambiata quella forza lavoro negli ultimi 15 anni? È più difficile rispondere. Il primo anno per il quale le stime sono disponibili in tutti i settori è il 1997, quasi un decennio dopo che il Web è entrato in funzione ed è entrato nella prima fase del boom delle dot-com. E poiché le categorie e le definizioni professionali sono cambiate nel corso degli anni, non tutti i dati del 1997 possono essere confrontati direttamente con quelli del 2012. Tuttavia, abbiamo selezionato le categorie professionali legate alla tecnologia del 1997 che sono sostanzialmente paragonabili a quelle del 2012 e abbiamo trovato circa 2,2 milioni di tali posti di lavoro, circa l'1,9% della forza lavoro del 1997.

Forse più interessanti dei numeri grezzi sono le descrizioni occupazionali, che trasmettono quanto sia diversa la struttura dell'industria tecnologica del 2012 da quella di 15 anni prima. Alcune professioni, come gli sviluppatori web e gli analisti della sicurezza delle informazioni, semplicemente non esistevano allora (almeno non con quei nomi). Altri sono cresciuti notevolmente (programmatori / sviluppatori di software, specialisti del supporto) o si sono ridotti (operatori di computer).


Naturalmente, non tutti gli amministratori di database o gli autori di software lavorano per aziende tecnologiche e tali società impiegano molti altri tipi di lavoratori. Abbiamo anche esaminato le stime di maggio 2012 dell'occupazione totale in 11 settori industriali legati alla tecnologia, dalla 'progettazione di sistemi informatici' alla 'spesa elettronica e centri di vendita per corrispondenza'. Insieme, questi settori impiegavano circa 3,7 milioni di persone. (A causa dei cambiamenti di classificazione, i confronti con il 1997 non erano possibili.)