• Principale
  • Notizia
  • Come le persone nei paesi musulmani preferiscono che le donne si vestano in pubblico

Come le persone nei paesi musulmani preferiscono che le donne si vestano in pubblico

FT_styleofdress1314

AGGIORNAMENTO: Leggi le nostre domande e risposte con l'autore dell'Univ. del Michigan per ulteriori informazioni sui metodi di indagine e per vedere come le risposte differivano per sesso, età, istruzione e religione.


Una questione importante nel mondo musulmano è come le donne dovrebbero vestirsi in pubblico. Un recente sondaggio dell'Istituto per la ricerca sociale dell'Università del Michigan condotto in sette paesi a maggioranza musulmana (Tunisia, Egitto, Iraq, Libano, Pakistan, Arabia Saudita e Turchia), rileva che la maggior parte delle persone preferisce che una donna si copra completamente i capelli, ma non necessariamente il suo viso. Solo in Turchia e Libano più di una persona su quattro pensa che sia appropriato che una donna non si copra affatto la testa in pubblico.

Il sondaggio ha trattato la questione dell'abbigliamento femminile come una preferenza visiva. A ogni intervistato è stata consegnata una scheda raffigurante sei stili di copricapo femminile e gli è stato chiesto di scegliere la donna più opportunamente attrezzata per un luogo pubblico. Sebbene nessuna etichetta fosse inclusa sulla carta, gli stili andavano da un burqa completamente incappucciato (donna n. 1) e niqab (n. 2) all'hijab meno conservatore (donne n. 4 e n. 5). C'era anche la possibilità di una donna che non indossava alcun tipo di copricapo.

Nel complesso, la maggior parte degli intervistati afferma che la donna n. 4, i cui capelli e le orecchie sono completamente ricoperti da un hijab bianco, è la più adatta per il pubblico. Ciò include il 57% in Tunisia, il 52% in Egitto, il 46% in Turchia e il 44% in Iraq. In Iraq ed Egitto, la donna n. 3, i cui capelli e orecchie sono coperti da un hijab nero più conservatore, è la seconda scelta più popolare.

In Pakistan, c'è una divisione uniforme (31% contro 32%) tra la donna # 3 e la donna # 2, che indossa un niqab che espone solo i suoi occhi, mentre quasi un quarto (24%) sceglie la donna # 4. In Arabia Saudita, una maggioranza del 63% preferisce la donna n. 2, mentre un ulteriore 11% afferma che il burqa indossato dalla donna n. 1 è lo stile di abbigliamento pubblico più appropriato per le donne.


In diversi paesi, sostanziali minoranze affermano che è accettabile per una donna non coprirsi i capelli in pubblico. Circa un terzo (32%) dei turchi sostiene questa opinione, così come il 15% dei tunisini. Quasi la metà (49%) in Libano concorda anche sul fatto che è accettabile che una donna appaia in pubblico senza copricapo, anche se questo può in parte riflettere il fatto che il campione in Libano era per il 27% cristiano. Le informazioni demografiche, compresi i risultati per sesso, non sono state incluse nella versione pubblica di questo sondaggio.



FT_clothing1314Anche se il pubblico in molti dei paesi esaminati esprime una chiara preferenza per le donne a vestirsi in modo conservativo, molti dicono anche che le donne dovrebbero essere in grado di decidere da sole cosa indossare. Questo atteggiamento è più diffuso in Tunisia (56%), Turchia (52%) e Libano (49%), tutti paesi in cui percentuali sostanziali sono aperte alle donne che non si coprono la testa in pubblico. Ma quasi altrettanti in Arabia Saudita (47%) dicono anche che una donna dovrebbe essere libera di scegliere come vestirsi. Percentuali più piccole ma considerevoli concordano in Iraq (27%), Pakistan (22%) ed Egitto (14%). Ciò che il sondaggio lascia senza risposta è se gli intervistati pensano che le norme sociali o culturali guideranno le donne nella loro scelta di indossare abiti più conservatori o meno conservatori in pubblico.