Quante persone di fedi diverse conosci?

Le esperienze personali con gruppi religiosi variano negli Stati Uniti, secondo un nuovo sondaggio del Pew Research CenterData l'ampia varietà di gruppi religiosi negli Stati Uniti, sembrerebbe naturale che la maggior parte degli americani conosca qualcuno di una religione diversa dalla propria. Con questo in mente, abbiamo recentemente chiesto ai membri del nuovo American Trends Panel del Pew Research Center se conoscono personalmente membri di altri gruppi religiosi.


L'abbiamo trovatola grande maggioranza degli americani (87%) afferma di conoscere qualcuno che è cattolico- forse non sorprende, dato che nel 2012 il 22% degli adulti statunitensi era cattolico. Un po 'meno americani (70%) afferma di conoscere un cristiano evangelico, anche se quasi un terzo degli adulti statunitensi (32%) si descrive come cristiani nati di nuovo o evangelici.

La percentuale di americani che conoscono membri di gruppi religiosi più piccoli varia ampiamente, con poca relazione apparente con le dimensioni effettive del gruppo. Ad esempio, musulmani, buddisti e indù costituiscono ciascuno circa l'1% o meno della popolazione degli Stati Uniti, ma molti più americani dicono di conoscere un musulmano (38%) rispetto a un buddista (23%) o un indù (22%).

Atei, ebrei e mormoni costituiscono ciascuno circa il 2% della popolazione degli Stati Uniti, mala maggioranza degli americani afferma di conoscere qualcuno che è ebreo (61%) o ateo (59%), mentre molto meno conosce un mormone (44%).

Una possibile spiegazione potrebbe essere questala distribuzione geografica di un gruppo conta tanto quanto la sua dimensione. Una percentuale più alta della popolazione in Occidente - dove mormoni e buddisti sono fortemente concentrati - conosce un mormone (68%) o un buddista (36%). Ben il 70% delle persone nel Nordest conosce qualcuno che è ebreo; non a caso, il 43% degli ebrei statunitensi vive nel nordest.


Tutti insieme,l'americano medio conosce personalmente i membri di almeno quattro degli otto gruppi religiosi inclusi nell'indagine. In generale, i bianchi tendono a conoscere le persone in più gruppi (quattro) rispetto ai neri (tre). E c'è un divario tra le persone con una laurea - che conoscono, in media, membri di cinque diversi gruppi religiosi - e quelle con solo un diploma di scuola superiore o meno istruzione, che conoscono qualcuno in media in tre gruppi. Non c'è praticamente alcuna differenza, tuttavia, tra repubblicani e democratici su questa misura (quattro gruppi ciascuno).



Abbiamo chiesto allo stesso panel di valutare ogni gruppo religioso su un 'termometro dei sentimenti' da 0 a 100, con un numero più alto che indica un sentimento più caldo e positivo nei confronti di quel gruppo. Sebbene sia la prima volta che poniamo una domanda del genere in questo modo, altri - inclusi i professori David Campbell e Robert Putnam nel loro libro 'American Grace' - hanno condotto studi simili (con risultati sostanzialmente simili).


Nelle risposte del nostro panel, abbiamo notato uno schema che vale per tutti i gruppi religiosi:Gli americani che conoscono un membro di un gruppo tendono a valutare quel gruppo in modo più positivo. Ad esempio, tra coloro che conoscono un ateo, la valutazione media degli atei è 50; tra coloro che non conoscono un ateo, è 29. E tra coloro che conoscono un buddista, la valutazione media dei buddisti è 70. La valutazione comparabile da parte di coloro che non conoscono un buddista è 48.

Complessivamente,Gli americani esprimono i sentimenti più cordiali nei confronti degli ebrei (valutazione media di 63), dei cattolici (62) e dei cristiani evangelici (61). Sono più fighi verso gli atei (41) e i musulmani (40). Buddisti (53), Indù (50) e Mormoni (48) sono nel mezzo.