• Principale
  • Notizia
  • Come gli adulti LGBT vedono la società e come la vede il pubblico

Come gli adulti LGBT vedono la società e come la vede il pubblico

Mentre la Corte Suprema prepara la sua tanto attesa sentenza sul matrimonio tra persone dello stesso sesso, due sondaggi del Pew Research Center questa primavera - uno su adulti gay, lesbiche, bisessuali e transgender e l'altro del pubblico americano - hanno trovato un filo comune: che la società come un tutto è diventato più accettabile nei confronti di gay e lesbiche.


Questa scoperta ha i suoi avvertimenti. Mentre un numero schiacciante (92%) di adulti LBGT ha visto la società diventare più accettante nell'ultimo decennio, molti hanno riferito di continue discriminazioni, assumendo varie forme. Da parte del pubblico in generale, l'opposizione al matrimonio tra persone dello stesso sesso rimane sostanziale e le credenze religiose sono un fattore importante. Poco meno della metà degli americani (45%) afferma di pensare che assumere comportamenti omosessuali sia un peccato.

I sondaggi non offrono un confronto perfetto. L'indagine LGBT includeva bisessuali (che costituiscono il 40% dell'indagine LGBT) e adulti transgender. Il sondaggio presso il grande pubblico si è concentrato sulle opinioni di uomini gay e lesbiche.

Ma nel loro insieme, le indagini offrono alcuni punti in comune in diverse aree: l'accettazione, l'esperienza di raccontare ad amici e familiari, l'importanza del contatto personale e nel difficile terreno della religione.

Accettazione

Mentre gli adulti LGBT affermano che la società è più accettante, solo il 19% afferma che oggi c'è 'molta' accettazione sociale e molti dicono di essere stati vittime di discriminazioni, come essere stati oggetto di insulti o battute, o subire il rifiuto da parte di un membro della famiglia.


Il numero di americani che avevano una visione favorevole degli uomini gay si attesta al 55%, un aumento di 18 punti percentuali rispetto a un decennio prima; Il 58% ha un'opinione favorevole delle lesbiche, con un aumento di 19 punti percentuali nello stesso arco di tempo.



PRC_See_Other

Un sondaggio di marzo-aprile presso il pubblico in generale ha anche mostrato che, negli ultimi anni, c'è stato un calo nella percentuale di americani che pensano che più gay e lesbiche che crescono i figli sia una cosa negativa per la società americana. Attualmente, il 35% lo considera una tendenza negativa per la società. Sebbene sia invariato rispetto al 2011, rappresenta un calo di 15 punti dal 2007 (dal 50%).


Uscire

Circa un adulto su cinque (19%) afferma che sarebbe molto arrabbiato se venisse a sapere che il proprio figlio è gay o lesbica. Ciò contrasta con il 1985, quando il 64% ha affermato in un sondaggio del Los Angeles Times che si sarebbe 'molto arrabbiato' se il loro bambino avesse detto loro di essere gay o lesbica.FT_Hard_to_Tell

FT_Personal_ContactSebbene negli ultimi decenni gli atteggiamenti dell'opinione pubblica siano cambiati in modo significativo riguardo al 'coming out' di un bambino, l'esperienza è ancora difficile per molti adulti LGBT, secondo il nostro sondaggio. Circa il 56% di tutti gli adulti LGBT ha parlato alla madre del proprio orientamento sessuale o identità di genere e il 39% lo ha detto ai propri padri. All'interno della popolazione LGBT, circa sette gay su dieci (70%) e lesbiche (67%) lo hanno detto alle loro madri, mentre il 53% degli uomini gay e il 45% delle lesbiche lo hanno detto ai loro padri.


Circa sei su dieci (59%) di tutti gli adulti LGBT che hanno detto alla madre hanno detto che l'esperienza è stata difficile, e il 65% di coloro che l'hanno detto al padre ha detto la stessa cosa. Relativamente pochi hanno affermato che ciò ha portato a un indebolimento delle loro relazioni.

Contatto personale

Una schiacciante percentuale di americani (87%) afferma di conoscere qualcuno che è gay o lesbica, rispetto al 61% che lo disse vent'anni fa in un sondaggio NBC News / Wall Street Journal. L'indagine sul grande pubblico ha rilevato che il 23% afferma di conoscere personalmente 'molte' persone gay o lesbiche, mentre il 44% afferma di conoscerne alcune e il 19% ha solo uno o due conoscenti gay o lesbiche.

Il sondaggio ha anche rilevato che il 68% di coloro che conoscono molte persone gay e lesbiche - e il 61% che ha amici stretti o familiari che sono gay o lesbiche - afferma di sostenere il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

FT_Relectual_AttitudesSecondo il nostro sondaggio, gli adulti LGBT credono che una maggiore accettazione sociale sia stata il risultato di più americani che conoscono qualcuno che è lesbico, gay, bisessuale o transgender. Le relazioni individuali e il ruolo di personaggi pubblici noti, come Ellen DeGeneres, sono visti come le cose più utili per favorire l'accettazione. Sette adulti LGBT su dieci affermano che le persone che conoscono qualcuno che è lesbico, gay, bisessuale o transgender aiutano molto a rendere la società più accettabile, e il 24% afferma che questo aiuta un po '.


Religione

L'indagine sugli adulti LGBT ha rilevato che molti in quella comunità consideravano le principali istituzioni religiose ostili nei loro confronti. Circa tre su dieci (29%) hanno affermato di essere stati costretti a non sentirsi i benvenuti in un luogo di culto o in un'organizzazione religiosa a un certo punto della loro vita. La religione musulmana (84%), la chiesa mormone (83%), la chiesa cattolica (79%) e le chiese evangeliche (73%) erano considerate più ostili della religione ebraica o delle chiese protestanti non evangeliche.

Mentre il sondaggio del pubblico in generale ha rilevato che, nel complesso, la percentuale di americani che affermano che l'omosessualità dovrebbe essere accettata dalla società è aumentata dal 47% al 60% nell'ultimo decennio, le opinioni variano ampiamente in base all'affiliazione e alle pratiche religiose. Tra coloro che frequentano le funzioni religiose una volta alla settimana o più, quelli che dicono che l'omosessualità dovrebbe essere accettata sono passati dal 33% di dieci anni fa al 41% di oggi.

Quando a quasi un terzo degli americani che affermano che l'omosessualità dovrebbe essere scoraggiata viene chiesto con una domanda aperta perché si sentono in questo modo, la ragione di gran lunga più comune - data dal 52% - è che l'omosessualità è in conflitto con le proprie convinzioni religiose o morali. .