Ispanico o latino? A molti non interessa, tranne che in Texas

Sei Ispanicoo Latino? È una domanda con cui ispanici e non ispanici hanno lottato allo stesso modo per decidere come chiamare la variegata comunità di 53 milioni di americani che affondano le loro radici in America Latina o in Spagna. Ufficialmente, entrambi i termini sono utilizzati dal governo federale degli Stati Uniti per descrivere questa popolazione e molte organizzazioni, tra cui Hispanic Trends Project del Pew Research Center, utilizzano i termini in modo intercambiabile nelle pubblicazioni.


Tuttavia, tra gli stessi ispanici, molti sono ambivalenti sui due termini. Secondo un nuovo sondaggio del Pew Research Center sugli adulti ispanici, la metà (50%) afferma di non avere preferenze per nessuno dei due termini. Ma tra quelli chefarehanno una preferenza, 'Ispanico' è preferito a 'Latino' con un rapporto di circa 2-1.

Ma c'è una straordinaria eccezione: il Texas.

FT_hispanic-latino-texasTra i texani ispanici il 46% preferisce il termine ispanico, mentre solo l'8% afferma di preferire il termine 'latino', con un rapporto di circa 6 a 1.

Questo modello è diverso da quello dei latini in altre parti del paese. Ad esempio, in California, lo stato con la più grande popolazione ispanica, il 30% afferma di preferire 'ispanico' e il 17% afferma di preferire il termine 'latino'. In Florida, i risultati sono simili: il 31% preferisce 'ispanico' e il 17% preferisce 'latino'. Il modello per New York e tutti gli altri stati è quasi lo stesso.


Naturalmente, i latini hanno anche diversi altri termini a loro disposizione per descrivere la loro identità, e questi sono spesso preferiti a 'ispanico' o 'latino'. Alla domanda su quale termine usano più spesso per descrivere se stessi, il 54% usa termini di origine ispanica come messicano, cubano o dominicano e il 23% afferma di usare il termine americano. Un altro 20% afferma di utilizzare termini più ampi, 'ispanico' o 'latino'.



Si scopre che questo è vero anche per gli ispanici in Texas: circa la metà (47%) afferma di usare più spesso il termine di origine ispanica per descrivere se stesso, il 30% usa il termine `` americano '' e il 21% usa il termine panetnico i termini 'ispanico' o 'latino' il più delle volte per descrivere la loro identità.