• Principale
  • Notizia
  • Quattro pakistani su dieci dicono che il delitto d'onore delle donne può essere giustificato almeno a volte

Quattro pakistani su dieci dicono che il delitto d'onore delle donne può essere giustificato almeno a volte

Circa quattro pakistani su dieci dicono di aver messo fine a una donna

Il primo ministro pakistano Nawaz Sharif ha chiesto giovedì 'un'azione immediata' per la morte per lapidazione di una donna incinta di 25 anni a Lahore all'inizio di questa settimana. L'omicidio di Farzana Parveen, compiuto dai suoi familiari perché ha sposato un uomo senza il loro consenso, ha gettato luce sul cosiddetto 'delitto d'onore', una pratica in cui i parenti mettono fine alla vita di donne e uomini che si dice portino vergogna alla famiglia.


La morte per lapidazione di una donna pakistana di 25 anni pone lSharif ha definito la morte di Parveen 'totalmente inaccettabile', ma un sondaggio del Pew Research Center condotto nel 2011 ha rilevato che è improbabile che la posizione del Primo Ministro risuoni con tutti i pakistani.

I delitti d'onore reclamano la vita di oltre 1.000 donne pakistane ogni anno, secondo un articolo del Washington Post che cita un'organizzazione pakistana che sostiene i delitti d'onore. Negli ultimi anni, i delitti d'onore in Pakistan hanno guadagnato l'attenzione internazionale, con casi che vanno da donne che si rifiutano di contrarre un matrimonio combinato, chiedono il divorzio o hanno una relazione prematrimoniale o extra-coniugale.

Nel caso di Lahore, il padre di Parveen ha detto alla polizia di aver cercato l'omicidio di sua figlia perché il suo matrimonio con l'uomo senza il suo permesso 'aveva insultato tutta la nostra famiglia'.

Il sondaggio Pew Research non ha chiesto informazioni sui figli che si sposano senza il consenso dei genitori, ma ha chiesto di porre fine alla vita di una donna se intraprende rapporti sessuali prematrimoniali o adulterio. Quattro intervistati su dieci hanno affermato che la pratica era giustificata, di cui tre su dieci (30%) che hanno affermato che era spesso giustificata e il 9% che ha affermato che a volte era giustificata. Circa la metà ha affermato che porre fine alla vita di una donna per proteggere l'onore della famiglia era raramente (5%) o mai (46%) giustificato.


Sebbene la questione dei delitti d'onore sia principalmente associata alle donne, un terzo dei pakistani ha affermato che i delitti d'onore di uomini possono essere spesso (23%) o talvolta giustificati (10%). Una sottile maggioranza dei pakistani (57%) ha affermato che la pratica è stata raramente, se non mai giustificata, quando gli uomini praticano sesso prematrimoniale o adulterio.



Condividi questo link:Neha Sahgalè un direttore associato della ricerca sulla religione presso il Pew Research Center.POST BIO TWITTER EMAIL Tim Townsendè un ex scrittore / redattore senior per il progetto Religion & Public Life del Pew Research Center.POSTI BIO EMAIL