Per i giovani adulti, il matrimonio ideale incontra la realtà

credito: istockphoto
FT_giovani-adulti-doppio-matrimonio-reddito

L'atteggiamento degli americani verso un matrimonio ideale è cambiato drasticamente negli ultimi decenni. La quota di pubblico che predilige un matrimonio in cui marito e moglie lavorano e si prendono cura della casa e dei figli passa dal 48% del 1977 al 62% del 2010. Nello stesso periodo, la quota che predilige il modello del marito capofamiglia e moglie casalinga sono scesi dal 43% al 30%.


I giovani adulti sono spesso in prima linea nel cambiare le norme sociali. Gli adulti di età inferiore ai 30 anni sono più propensi a preferire un modello di matrimonio a doppio reddito (72%), rispetto al modello della moglie marito-casalinga capofamiglia (22%). Questo è ancora più vero per le giovani donne, che hanno maggiori probabilità dei giovani uomini di preferire il matrimonio a doppio reddito (78% contro 67%). I giovani adulti sono anche più positivi riguardo all'impatto sulle famiglie del crescente numero di donne che entrano nel mondo del lavoro.

FT_doppia-reddito-matrimoni-moglie-etàData la forte preferenza dei giovani adulti per un modello di matrimonio a doppio reddito e il loro atteggiamento positivo nei confronti delle donne che lavorano, potremmo aspettarci che sarebbero più propensi ad abbracciare il modello a doppio reddito quando sono sposate.

Tuttavia, non è così. Quando abbiamo esaminato più da vicino i dati più recenti dell'American Community Survey, abbiamo scoperto che il 57% delle giovani coppie sposate (dove la moglie ha meno di 30 anni) ha un doppio reddito, rispetto al 62% delle coppie sulla trentina e anni '40. Queste giovani coppie hanno anche più probabilità di quelle più anziane di includere un marito capofamiglia e una moglie casalinga (il 32% lo fa).

FT_breadwinner-marito-casalinga-mogliePerché? La risposta sembra essere correlata all'età dei loro figli. Più della metà delle giovani coppie (57%) ha figli di età pari o inferiore a 5 anni a casa, rispetto al 30% delle coppie tra i 30 ei 40 anni.


I bambini più piccoli creano maggiori richieste di tempo ai loro genitori. Secondo la nostra analisi dei dati del diario temporale del 2011, nel complesso, i genitori con figli di età inferiore ai 18 anni trascorrono in media 11 ore a settimana per l'assistenza all'infanzia, ma 15 ore a settimana quando hanno bambini di età inferiore ai 6 anni.



Anche se molte delle giovani coppie di oggi non hanno ancora il tipo di matrimonio egualitario che dicono di volere, sono più vicine a quell'ideale di quanto lo fossero le loro controparti della stessa età una generazione fa (nel 1980). Allora, il 51% delle coppie sposate di età inferiore ai 30 anni aveva un doppio reddito, rispetto al 57% di oggi.