• Principale
  • Notizia
  • Le prime marine donne si diplomano al corso estenuante di fanteria dei corpi

Le prime marine donne si diplomano al corso estenuante di fanteria dei corpi

Una cerimonia di consegna dei diplomi si terrà oggi presso la Scuola di Fanteria del Corpo dei Marines a Camp Geiger, N.C., per tre donne arruolate che sono le prime a completare il cosiddetto corso 'grunt' del corpo. A gennaio, il Pentagono ha revocato un divieto di lunga data alle donne in ruoli di combattimento e le prestazioni dei membri del servizio femminile in contesti come il corso del Corpo dei Marines fa parte di una valutazione ancora in corso sull'opportunità di integrarli nelle unità di fanteria.


Un sondaggio del Pew Research Center condotto subito dopo la revoca del divieto di combattimento ha trovato un ampio sostegno pubblico all'azione. Due terzi degli americani hanno sostenuto che le donne nell'esercito servissero in unità di terra che si impegnano in combattimenti ravvicinati, mentre solo il 26% era contrario.

La maggior parte degli americani (58%) ha affermato che il cambiamento di politica migliorerebbe le opportunità per le donne nell'esercito.

Mentre il dibattito sulle donne in combattimento si è concentrato in parte su come avrebbe influenzato l'efficacia militare, solo il 15% degli intervistati credeva che avrebbe peggiorato la situazione. Circa la metà (49%) ha affermato che includere le donne nelle unità di combattimento non avrebbe influito sull'efficacia militare e il 29% ha affermato che migliorerebbe l'efficacia.

Democratici e Repubblicani avevano opinioni divergenti sulla questione dell'efficacia militare. Molti più Democratici affermano che il cambiamento migliorerà l'efficacia militare (38%) che non la peggiorerà (7%); Il 52% afferma che non farà molta differenza. Al contrario, più repubblicani dicono che le donne in ruoli di combattimento avranno un effetto negativo sull'efficacia militare (29%) che renderla migliore (20%); Il 41% afferma che le cose non saranno molto diverse.


Tra le famiglie in cui qualcuno ha prestato servizio militare, il 44% ha affermato che l'inclusione delle donne nei ruoli di combattimento non farebbe differenza in termini di efficacia. Circa un quarto (26%) ha affermato che migliorerebbe l'efficacia mentre il 22% ha affermato che lo peggiorerebbe.



Condividi questo link:Bruce Drakeè un senior editor presso Pew Research Center.POSTI BIO EMAIL