• Principale
  • Notizia
  • Grafico della settimana: le grandi città più liberali e conservatrici

Grafico della settimana: le grandi città più liberali e conservatrici

liberal_conservative_cities

Le grandi città negli Stati Uniti tendono verso il lato liberale dello spettro politico, anche quando si trovano all'interno di stati conservatori (i residenti di Austin a volte scherzano dicendo che la loro città è 'un'isola circondata dal Texas'). Ma quali città sono più liberali - o conservatrici - della loro reputazione?


In un articolo che dovrebbe apparire in un prossimo numero dell'American Political Science Review, i ricercatori del MIT e dell'UCLA hanno raccolto i dati di sette sondaggi d'opinione su larga scala, condotti tra il 2000 e il 2011, per sviluppare misure di preferenza delle politiche pubbliche in 51 città con popolazione di oltre 250.000. Le città più liberali erano circa quello che ti aspetteresti: San Francisco, Washington D.C., Seattle, Oakland e Boston; la città più conservatrice è stata Mesa, Arizona, seguita da Oklahoma City, Virginia Beach e Colorado Springs. (Il grafico sopra, creato da The Economist, si basa sui dati dei ricercatori.)

Nel complesso, l'inclinazione liberale delle grandi città è inconfondibile. Anche le città con una reputazione conservatrice (come Dallas, Santa Ana, California e Cincinnati) si presentano come a sinistra del centro, anche se solo leggermente. Questo forse non sorprende: come ha scoperto di recente il Pew Research Center, il 46% dei liberali coerenti ha affermato che preferirebbe vivere in una città, contro solo il 4% dei conservatori coerenti. I liberali hanno anche circa il doppio delle probabilità dei conservatori di vivere nelle aree urbane, mentre i conservatori sono più concentrati nelle aree rurali.

Per quanto interessante possa essere riflettere sulle distinzioni tra, ad esempio, Denver e Colorado Springs, i ricercatori erano principalmente interessati a quanto i governi municipali rispondessero alle preferenze politiche dei loro cittadini. Molte precedenti ricerche di scienze politiche presumono che le politiche municipali siano in gran parte non ideologiche. Ma dopo aver esaminato una serie di decisioni politiche specifiche a livello municipale (dalla regressività della struttura fiscale di una città al suo sostegno per alloggi a prezzi accessibili), i ricercatori hanno concluso che in realtà le politiche delle città erano abbastanza strettamente allineate con l'ideologia dei loro residenti. '(C) i paesi con popolazioni più liberali tendono a ottenere una politica più liberale ... raccolgono più tasse pro capite e hanno una spesa pro capite sostanzialmente più alta ... Ciò suggerisce che non solo il governo della città è politico, ma che potrebbe avere più in comune con la politica statale e nazionale di quanto gli studiosi precedenti abbiano riconosciuto '.