• Principale
  • Notizia
  • Grafico della settimana: il ciclo di hype delle tecnologie emergenti

Grafico della settimana: il ciclo di hype delle tecnologie emergenti

FT_gartner-tech-hype-cycle-640px

Ultimamente hai sentito parlare molto di 'Internet delle cose'? Forse hai persino letto il nostro recente rapporto che raccoglie le previsioni degli esperti sull'argomento. Il Gartner Hype Cycle 2014 potrebbe aiutare a spiegare perché questo volume di attenzione è aumentato. Questo rapporto annuale traccia le crescenti aspettative e l'entusiasmo (e la conseguente delusione e disillusione) per le varie tecnologie emergenti. Come sottolinea Leo Mirani di Quartz, l'Internet of Things ha 'raggiunto l'apice del suo clamore', spinto da una copertura giornalistica copiosa e 'senza fiato'.


Sempre al massimo o vicino all'hype e si diresse verso la discesa, secondo gli analisti di Gartner: sistemi di risposta alle domande in linguaggio naturale, come Siri di Apple, che aiutano i computer a comprendere i pensieri umani; interfacce utente indossabili, come Google Glass o l'atteso iWatch di Apple; e veicoli autonomi, come le auto senza conducente di Google.

Già a scendere nel “trogolo della disillusione” c'è la gamification, l'idea che trasformare le attività quotidiane in un gioco le renda più coinvolgenti; tecnologie mobili di monitoraggio della salute che aiutano pazienti e medici a monitorare segni e sintomi vitali; e il fascino dell'uso dei 'big data' come una miniera d'oro di informazioni su tutto, dai gusti dei consumatori all'analisi predittiva su quando morirai.

Il ciclo di hype di Gartner è ampiamente utilizzato e ampiamente accettato nella comunità tecnologica, secondo Lee Rainie, direttore della nostra ricerca su Internet, scienza e tecnologia, che ha aggiunto: 'Anche se il ciclo di hype non si basa specificamente sui dati, il giudizio di Gli analisti di Gartner sullo stato dell'adozione della tecnologia spesso seguono le opinioni di altri osservatori d'élite. A volte ci sono controversie su dove potrebbe trovarsi una singola innovazione sulla curva, ma ci sono state poche sfide alle tendenze generali che delinea '.

Non tutte le tecnologie, anche quelle in ascesa o in ribasso, sono destinate a diventare obsolete. Dopo la depressione della disillusione ci sono la 'pendenza dell'illuminazione' e 'l'altopiano della produttività' in cui le tecnologie maturano abbastanza da ispirare aspettative del pubblico più ragionevoli. Si prevede che molte delle tecnologie valutate nell'analisi di quest'anno raggiungeranno il 'plateau della produttività' in soli 5-10 anni o meno, compresi gli assistenti personali virtuali, che si spera possano aiutarci a tenere traccia di quali tecnologie emergenti essere entusiasti e quali da ignorare ancora per qualche anno.