• Principale
  • Notizia
  • Grafico della settimana: il divario bianco-nero nei tassi di incarcerazione

Grafico della settimana: il divario bianco-nero nei tassi di incarcerazione

incarcerazione 1

Cinquant'anni dopo che il presidente Lyndon B. Johnson ha firmato il Civil Rights Act del 1964 in legge, rimangono ancora divari tra neri e bianchi su molte misure sociali ed economiche. Il nostro grafico della settimana ne esamina uno: i tassi di incarcerazione più alti degli uomini neri rispetto a quelli degli uomini bianchi.


Il grafico sopra dal Wonkblog del Washington Post mostra che gli uomini di colore nei loro primi anni di lavoro, specialmente quelli senza un diploma di scuola superiore, hanno molte più probabilità di essere in prigione rispetto ai bianchi.

Mentre i tassi di istituzionalizzazione sono aumentati sia per i neri che per i bianchi dal 1980 al 2000, è stato particolarmente forte tra gli uomini neri meno istruiti, passando dal 10% nel 1980 per i 20 al 24 al 30% nel 2000. Nel 2010, il tasso di istituzionalizzazione per questo gruppo è sceso al 26%, ma, come nel 2000, era più probabile che fossero istituzionalizzati che occupati (tasso di occupazione del 19% nel 2010). L'istituzionalizzazione e le tendenze occupazionali erano simili, se non più drammatiche, per gli uomini di colore senza diploma di scuola superiore di età compresa tra 25 e 29 anni.

Il grafico si basa su uno studio degli economisti dell'Università di Chicago Derek Neal e Armin Rick, che hanno tabulato i dati del Census Long Form dal 1960 al 2000 e i dati dell'American Community Survey del 2010. Lo studio di Neal e Rick era in parte il follow-up di un Documento del 1989 di James Smith della RAND Corporation e Finis Welch dell'UCLA, che ha riscontrato progressi sostanziali nel colmare il divario bianco-nero nell'istruzione, nell'occupazione e nei guadagni dal 1940 al 1980.

Ma nello studio U. Chicago, Neal e Rick hanno concluso che i progressi su misure simili sono aumentati a intermittenza dal 1980, in parte a causa dei tassi di incarcerazione sproporzionatamente alti. Hanno notato, ad esempio, che mentre i tassi di occupazione per tutti gli uomini erano diminuiti dal 1980, 'questi cali di occupazione e aumenti di incarcerazione sono stati molto più drammatici tra gli uomini neri che tra gli uomini bianchi'. Gli autori hanno attribuito parte di questa tendenza al cambiamento delle politiche carcerarie negli anni '70 e '80.


Secondo uno studio del 2013 del Pew Research Center, tutti gli uomini di colore avevano una probabilità sei volte maggiore di tutti gli uomini bianchi di essere incarcerati in carceri federali, statali e locali. Abbiamo anche scoperto che il divario bianco-nero nel reddito familiare medio e nella ricchezza si era ampliato negli ultimi decenni, mentre il divario nel completamento delle scuole superiori e nell'aspettativa di vita si era ridotto. Nel sondaggio dello scorso anno, meno della metà di tutti gli americani (45%) ha affermato che il paese ha compiuto progressi sostanziali verso l'uguaglianza razziale e il 49% ha affermato che 'molto di più' resta da fare.