• Principale
  • Notizia
  • La grande maggioranza dei mormoni (comprese le donne) si oppone alle donne nel sacerdozio

La grande maggioranza dei mormoni (comprese le donne) si oppone alle donne nel sacerdozio

FT_Mormons_WomanI dirigenti della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (nota anche come Chiesa mormone) hanno riaffermato la loro posizione secondo cui le donne non dovrebbero essere eleggibili al sacerdozio lo scorso fine settimana alla Conferenza generale semestrale di Salt Lake City.


Il sacerdozio mormone è diverso dal sacerdozio in alcune altre fedi. Tutti i membri maschi degni della chiesa possono iniziare il servizio nel sacerdozio quando raggiungono l'età di 12 anni e gli uomini possono ricoprire vari uffici nel sacerdozio - come diacono, insegnante, sacerdote, anziano o sommo sacerdote - in diverse fasi della loro vita.

Secondo quanto riferito, un gruppo di donne ha tentato di accedere alla sessione del sacerdozio maschile dello scorso fine settimana, ma non gli è stato permesso di entrare. Salt Lake Tribune.

Un sondaggio del Pew Research Center del 2011 ha rilevato che la maggior parte dei mormoni statunitensi si oppone all'idea di appartenenza femminile al sacerdozio. Alla domanda se le donne che sono membri devoti della Chiesa LDS debbano essere ordinate al sacerdozio, l'87% dei mormoni statunitensi ha risposto di no, mentre l'11% ha risposto di sì.

Le donne mormoni sono in qualche modo più propense degli uomini a opporsi all'idea delle donne nel sacerdozio. Ben nove donne mormoni su dieci (90%) dicono che le donne non dovrebbero essere ordinate, rispetto all'84% degli uomini mormoni.


L'indagine ha misurato l'impegno religioso degli intervistati sulla base di domande sull'importanza della religione, la frequenza della preghiera e la frequenza della partecipazione al culto. La convinzione che le donne dovrebbero essere ordinate al sacerdozio è meno diffusa tra coloro che hanno i più alti livelli di impegno religioso; solo il 4% dei mormoni in quel gruppo afferma che le donne dovrebbero essere ordinate, mentre il 95% afferma che non dovrebbero. Anche tra i mormoni con livelli inferiori di impegno religioso, tuttavia, quasi sette su dieci (69%) affermano che le donne non dovrebbero essere eleggibili al sacerdozio.