• Principale
  • Notizia
  • Gli americani si sono divisi su come la Corte Suprema dovrebbe interpretare la Costituzione

Gli americani si sono divisi su come la Corte Suprema dovrebbe interpretare la Costituzione

Star Ideological Divide in Constitutional InterpretationDemocratici e Repubblicani rimangono profondamente divisi su come la Corte Suprema degli Stati Uniti dovrebbe interpretare la Costituzione, secondo una nuova analisi del Pew Research Center. E ci sono molte differenze tra i gruppi demografici, specialmente quando si tratta di affiliazione religiosa.


Circa la metà del pubblico (49%) afferma che le decisioni della Corte suprema dovrebbero essere basate sulla sua comprensione di ciò che la Costituzione `` significa nei tempi attuali '', mentre circa altrettanti (46%) dicono che le decisioni dovrebbero essere basate su ciò che la Costituzione 'inteso come era stato scritto originariamente'.

Ma i repubblicani - per più di due a uno (dal 69% al 29%) - dicono che i giudici dovrebbero basare le loro decisioni sul significato originale della Costituzione piuttosto che su ciò che significa nei tempi attuali. L'opinione democratica va dall'altra parte: il 70% afferma che il tribunale dovrebbe basare le sue sentenze sulla comprensione del significato della Costituzione nei tempi attuali (il 26% afferma che le sentenze dovrebbero essere basate sul significato originale del documento).

Queste opinioni divergenti su come la corte dovrebbe interpretare la Costituzione possono spiegare alcune delle differenze di parte nelle opinioni della corte stessa osservate nell'ultimo sondaggio del Pew Research Center.

E queste visioni opposte sull'interpretazione costituzionale sono ancora più nette in termini ideologici. Il 92% di coloro che sono costantemente conservatori su una scala di valori politici di 10 domande, insieme al 72% di coloro che sono per lo più conservatori su questa scala, afferma che l'interpretazione dovrebbe essere basata sull'intento originale. Al contrario, l'83% di coloro che hanno valori politici costantemente liberali e il 70% di coloro che sono per lo più liberali, afferma che le sentenze dei giudici dovrebbero essere basate sul significato della Costituzione nei tempi attuali (gli elementi usati nella scala dei 10 elementi possono essere trovato qui nel rapporto di Pew Research sulla polarizzazione politica nel pubblico americano).


Opinioni post-laurea sulle sentenze della Corte supremaIn una certa misura, la divisione ideologica nelle opinioni del pubblico rispecchia la divisione ideologica della stessa corte. La posizione originaria è più strettamente associata al giudice Scalia, uno dei giudici conservatori della corte. Il giudice Scalia ha spesso dichiarato pubblicamente la sua opinione secondo cui l'interpretazione dovrebbe essere basata sul documento come scritto originariamente. Sebbene ci siano differenze tra i giudici conservatori su questa questione, l'opinione che il significato attuale dovrebbe essere preso in considerazione nell'interpretazione costituzionale è più strettamente associata alle posizioni dei giudici liberali della corte.



Tra il pubblico vi sono anche notevoli differenze nei punti di vista dell'interpretazione costituzionale, non solo per ideologia ma anche per educazione, razza, età e religione.


Ad esempio, mentre il 62% di coloro che hanno una laurea post-laurea afferma che l'interpretazione costituzionale dovrebbe essere basata sul significato del documento ai tempi attuali, coloro che non si sono laureati sono più divisi sulla questione (46% significato attuale, 49% come originariamente scritto). E mentre circa sei afroamericani e ispanici su dieci (61% ciascuno) affermano che la corte dovrebbe basare la propria interpretazione della Costituzione sul significato del documento ai giorni nostri, solo il 44% dei bianchi lo dice.

Ma alcune delle divisioni più nette riguardano linee religiose. Quasi tre quarti dei protestanti evangelici bianchi (73%) affermano che i giudici dovrebbero basare le loro decisioni sul significato originale della Costituzione. Al contrario, solo il 44% dei protestanti principali bianchi, il 42% dei cattolici e il 37% dei protestanti neri condividono questa opinione. Di quasi due a uno (dal 63% al 34%), più di coloro che non sono affiliati a una tradizione religiosa afferma che i giudici dovrebbero governare in base al significato della Costituzione nei tempi attuali. E - contrariamente ad altre differenze demografiche - le differenze religiose su questa questione rimangono significative anche quando si tiene conto della partigianeria e dell'ideologia.