Una conversazione con il pastore Rick Warren

Il movimento cristiano evangelico è stato storicamente definito dagli standard e dalle pratiche dottrinali distintive dei suoi membri. Eppure negli ultimi anni molti americani sono arrivati ​​a capire gli evangelici più in base alla loro identità politica, piuttosto che religiosa.



Rick Warren, pastore della Saddleback Church

Il Forum del Pew Research Center su Religion & Public Life ha invitato Rick Warren, pastore della Saddleback Church a Lake Forest, in California, per discutere di come questa associazione politica ha influenzato il movimento evangelico, quali sono le preoccupazioni più importanti degli evangelici oggi e come il movimento si sta evolvendo. Warren, autore di “The Purpose Driven Life”, ha ospitato un forum di candidati presidenziali nella sua chiesa durante la campagna del 2008. Diversi mesi dopo ha pronunciato la preghiera inaugurale al giuramento del presidente Barack Obama.

Relatore:
Rick Warren, Pastore, Chiesa Saddleback, Lake Forest, California
Moderatore:
Michael Cromartie, Vice President, Ethics and Public Policy Center

Nel seguente estratto, i puntini di sospensione sono stati omessi per facilitare la lettura. Trova la trascrizione completa su pewforum.org.


WARREN:Gli ultimi 50 anni hanno visto la più grande ridistribuzione di una religione mai vista nella storia del mondo. Non c'è niente nemmeno da confrontare con esso. Ad esempio, all'inizio del XX secolo, nel 1900, il 71% di tutti, cita, 'cristiani' viveva in Europa. Nel 2000 solo il 28% ha affermato di essere cristiano, e sono sicuro che è molto più piccolo di chi in realtà va anche in una chiesa.


D'altra parte, il cristianesimo stava esplodendo in Africa, Asia e America Latina. Se vuoi conoscere il futuro dell'evangelizzazione, è in quei continenti. Per fare un esempio, nel 1900 c'erano solo 10 milioni di cristiani in tutta l'Africa, il 10% della popolazione. Oggi ci sono 360 milioni di cristiani in Africa, oltre la metà della popolazione. Questa è una svolta completa in un continente che non è mai stato visto o fatto nella storia.



Potresti essere sorpreso di sapere che ci sono di gran lunga più cristiani in Cina che in America. Ci sono più presbiteriani in Ghana che in Scozia, dove sono usciti con John Knox. Ci sono più battisti nel Nagaland, uno stato dell'India, di quanti ce ne siano nel Sud qui in America. Ci sono più anglicani in Kenya, Uganda, Ruanda, Nigeria - in ognuno di questi - che in Inghilterra. Ci sono 2 milioni di anglicani in Inghilterra. Ci sono 17 milioni di anglicani in Nigeria.


La Chiesa d'Inghilterra è un termine improprio. Ora è la Chiesa d'Africa. Sono stato coinvolto nell'ordinazione di molti di quei leader anglicani. Si sono diffusi ovunque. La scorsa domenica c'erano più cristiani che andavano in chiesa in Cina di tutta l'Europa messa insieme. Questo è un cambiamento fondamentale. Se vuoi conoscere il futuro del cristianesimo, è il mondo in via di sviluppo. È l'Africa, è l'America Latina ed è l'Asia.

In effetti, ci sono circa 15.000 missionari che ora lavorano in Inghilterra dal Brasile, dalla Cina, dalla Corea e da altri paesi che prima pensavi, beh, quelli avrebbero ricevuto i missionari. In effetti, il Brasile invia molti più missionari di Gran Bretagna o Canada messi insieme. Quindi questo è un cambiamento fondamentale.


Questo è tutto quello che ho intenzione di dire sul futuro dell'evangelizzazione. Non è qui. Va bene? Non è l'Europa. Ora, dirò questo: il mondo sta diventando più religioso. Ci sono 600 milioni di buddisti. Ci sono 800 milioni di indù. Ci sono 1. (57) miliardi di musulmani. E ci sono 2,3 miliardi di cristiani.

Ciò significa che il numero effettivo di laici al di fuori dell'Europa e di Manhattan è piuttosto piccolo. È davvero piuttosto piccolo e non lo capiamo. Siamo in questa piccola bolla in cui pensiamo che la maggior parte delle persone non abbia fede. Bene, hai bisogno di una vita e di girare il mondo perché la maggior parte delle persone ha un qualche tipo di fede.

Quello che ho intenzione di fare è darvi una panoramica dei problemi principali di Saddleback Church. Se vuoi parlare di uno di questi, possiamo. Quindi te li darò rapidamente. Ho fondato Saddleback Church nel gennaio del 1980. Il nostro primo servizio fu la Pasqua del 1980, in aprile. Avevo un membro: mia moglie. Ho predicato il primo sermone. Ha pensato che fosse troppo lungo. Da allora è sempre stato in discesa.

Oggi Saddleback è un campus di 120 acri. Sembra un college. In genere avremo 25.000 persone nel fine settimana. Ho più di 100.000 nomi su un registro di chiesa. Devi capire che sono cresciuto in una piccola città nel nord della California durante Haight-Ashbury, e nella città in cui mi trovavo c'erano 500 persone, quindi la mia chiesa è 1.000 volte più grande della città in cui sono cresciuto. essere sindaco.


In realtà, conosco la mia valle molto più di quanto possa mai conoscerla qualsiasi politico, perché ho trascorso lì 30 anni. Questo sarà il mio trentesimo anniversario. Li ho ascoltati, parlato con loro, pregato con loro, camminando per i matrimoni, i funerali, i balli e tutti quei diversi divorzi e cose diverse del genere.

Quando abbiamo avviato Saddleback, abbiamo detto, svilupperemo quelli che chiamiamo problemi di firma per i quali vogliamo che la nostra chiesa sia famosa perché pensiamo che siano importanti. Non tutte le chiese sono chiamate a farlo, ma noi siamo chiamate a farlo. In realtà ci sono sei problemi di firma.

Il primo è ciò che chiamiamo formazione mirata. Abbiamo iniziato l'emissione delle firme nel 1983 e oggi quella rete di chiese, come ho detto, è presente in 162 paesi. È la formazione alla leadership globale. Facciamo formazione su ciò che chiamiamo le tre gambe dello sgabello: leadership aziendale, leadership della chiesa e leadership pubblica nel governo.

Il secondo numero di firme della nostra chiesa abbiamo iniziato nel 1993. Celebrate Recovery è un programma di recupero basato sulla Bibbia. È simile ad AA ma è costruito sulle vere parole di Gesù. È iniziato nel 1993. Solo nella nostra chiesa abbiamo avuto più di 13.000 persone in fase di guarigione. Stiamo parlando di dipendenze e tu lo chiami. Non potresti nominare un problema che non abbiamo affrontato nella nostra chiesa in quegli anni. Ora migliaia di chiese in tutto il mondo usano Celebrate Recovery. È il programma di recupero ufficiale in 17 sistemi carcerari statali qui in America. È un programma ufficiale in Russia e molti, molti altri paesi lo usano.

Questo autunno abbiamo fatto una campagna di 50 giorni chiamata Life’s Healing Choices basata su questo. È la terza volta che lo facciamo in 30 anni e migliaia di chiese lo inizieranno a gennaio. Sentirete parlare di chiese che fanno Life’s Healing Choices, un programma di recupero, lì.

Il terzo numero di firme che abbiamo iniziato nel 2002, è la nostra iniziativa contro l'AIDS per le persone infettate e affette da AIDS. Ringrazio mia moglie per questo. Mia moglie si è ammalata di cancro e un giorno, sdraiata su un divano dopo un po 'di chemio e radiazioni, ha letto un articolo che diceva che 14 milioni di bambini sono rimasti orfani di AIDS in Africa. E lei ha detto, devo ammettere che non conoscevo un solo orfano. Non riuscivo a immaginarli rimasti orfani di una sola malattia.

Abbiamo iniziato a studiarlo e abbiamo iniziato a farne parte e in realtà abbiamo preso letteralmente milioni di dollari dal profitto del libro e abbiamo aperto una fondazione chiamata Atti di Misericordia per aiutare le persone infette e affette da AIDS in tutto il mondo. Facciamo un vertice globale annuale sull'AIDS a cui sono stati praticamente tutti i leader mondiali coinvolti in quella lotta, compreso l'anno scorso o due anni fa durante la campagna, tutti i candidati alla presidenza erano rappresentati lì, in video o in diretta.

Nella prevenzione mi dici se vuoi rallentare l'AIDS o se vuoi fermarlo, e ti dirò cosa ci vorrà. Stiamo mobilitando le chiese letteralmente in tutto il mondo per lavorare con le persone affette da AIDS. Questo è un problema di firma con noi.

Il quarto numero di firme che abbiamo iniziato nel 2003. Si chiama P.E.A.C.E. Piano. È uno sforzo umanitario globale per affrontare i cinque maggiori problemi del pianeta: povertà, malattie, analfabetismo, corruzione e conflitti. PACE. sta per Promuovere la riconciliazione, Equip leader etici, 'A' è assistere i poveri, 'C' è la cura dei malati e 'E' è istruire la generazione successiva. Crediamo che questi problemi siano così grandi che il governo non può farcela da solo; il business non può farlo da solo; le chiese non possono farlo da sole. Alcuni problemi sono così grandi che devi affrontarli in squadra.

Potrei portarti in 10 milioni di villaggi nel mondo; non c'è niente in loro se non una chiesa. La chiesa ha più sedi di tutti i Wal-Mart, Starbucks e tutto il resto messi insieme. Ha più volontari. La chiesa era globale 200 anni prima che qualcuno iniziasse a parlare di globalizzazione. Niente ha tanti gruppi di persone, tante lingue, tanti contatti quanto la chiesa.

Ora aggiungi musulmani, ebrei, buddisti, indù - come ho detto, in pratica hai la maggior parte del mondo, e quindi non possiamo ignorare quell'area. Se vuoi parlare di questo, ne sarei felice. Come ho detto, sto portando Tony Blair con me per ispezionare alcuni dei nostri P.E.A.C.E. siti in Africa. Vogliamo essere la prima chiesa nella storia del cristianesimo ad adempiere letteralmente al grande mandato. Le ultime parole di Gesù furono: 'Vai in ogni nazione'.

Ci sono 195 nazioni nel mondo. Negli ultimi cinque anni ho inviato oltre 9.000 dei miei membri in 146 paesi. Abbiamo ancora 49 paesi. Raggiungeremo facilmente questo obiettivo entro la fine del prossimo anno. Saremo la prima chiesa in 2000 anni di cristianesimo ad andare letteralmente in ogni nazione. E cosa stiamo facendo? Promuovere la riconciliazione, dotare i leader etici, assistere i poveri, prendersi cura dei malati, educare la prossima generazione. Questo è il nostro quarto numero di firme.

Il nostro quinto numero di firme è ciò che chiamiamo la nostra iniziativa per la società civile. Credo che la civiltà stia perdendo la sua civiltà. Non so se l'hai notato o no, ma il mondo sta diventando più sgarbato. Stiamo diventando più grossolani. Non puoi demonizzare una persona solo perché è diversa e le differenze non demonizzano. In qualche modo dobbiamo seguire quel grande teologo, Rodney King, 'Non possiamo andare tutti d'accordo?'

Non devi essere d'accordo con qualcuno (non) per essere antipatico. Puoi camminare mano nella mano senza guardarti negli occhi. E il fatto è che l'America è una democrazia. In una democrazia nessuno vince sempre. Io non. Non lo fai. Nessuno fa. Questa si chiama democrazia. Non significa che facciamo i bagagli e lasciamo il paese perché non vinciamo.

Credo nella 'buona notizia'. Sono un cristiano, sono un evangelico e sono un pastore. Credo in Gesù Cristo. Ma credo anche nel bene comune e che ci sono alcune questioni che devono essere affrontate con tutti sul bene comune. Non vinco sempre e nemmeno tu, e quindi dobbiamo imparare a essere civili. Ecco perché passo la maggior parte del mio tempo a non parlare ai gruppi cristiani.

Nell'ultimo anno ho parlato con gruppi atei, gruppi laici. Ho parlato alle due più grandi convenzioni musulmane. Sono stato il relatore principale alla Convenzione sulla riforma del giudaismo. Trascorro la maggior parte del mio tempo a parlare effettivamente con persone che non sono d'accordo con me, ma cerco di costruire ponti perché siamo su questo pianeta insieme per promuovere la civiltà e il bene comune.

Altri due problemi e poi lo aprirò (alle domande). Il quinto numero di firma è il nostro problema di assistenza agli orfani. Questo è nuovo di zecca. L'abbiamo appena iniziato due anni fa, nel 2007. Come ho detto, ci sono 146 milioni di orfani nel mondo. Chiunque arrivi per primo a quelle persone avrà i loro cuori e le loro menti: madrasse o radicali o fondamentalisti o qualsiasi altra cosa. (T) l 'anarchia in attesa di accadere, 146 milioni di orfani crescono senza mamme e papà.

Ho cercato di convincere sia l'amministrazione Bush che l'amministrazione Obama - è l'unica cosa con cui abbia mai parlato - non parlo mai di politica con i politici - mai. Ma mi importa degli orfani. E l'unica questione di cui ho parlato loro è che è solo una buona politica estera aiutare i malati e gli orfani.

È interessante che se attraversi l'Africa, Bush è un eroe in tutta l'Africa. Non posso dirti quante volte la gente ha detto, mio ​​marito è vivo a causa del PEPFAR (il piano di emergenza del presidente per i soccorsi contro l'AIDS). Mia moglie è ancora viva a causa di PEPFAR. È una buona politica estera - ed è molto più economico dei carri armati - aiutare le persone a guarire e prendersi cura degli orfani.

Ma nel nostro caso personale a Saddleback, abbiamo l'obiettivo di adottare 500 famiglie nella nostra chiesa entro i prossimi tre anni. Abbiamo già 182 famiglie che hanno adottato finora in questo numero distintivo di cure orfane. Mia moglie Kay in realtà è proprio adesso - ha parlato con quattro università nelle ultime due settimane. È nel Michigan - ha parlato ieri sera a 1.700 persone su questo tema degli orfani e dell'assistenza agli orfani.

L'ultimo numero, che è il nostro più recente numero di firma, è la libertà religiosa e la persecuzione. Molti di voi sanno che facciamo questi forum civili. Il primo che abbiamo mai fatto è stato in realtà sull'Olocausto. Ho portato sei ebrei di 90 anni sopravvissuti all'Olocausto e ho lasciato che raccontassero le loro storie a 4.000 persone nella nostra chiesa. Abbiamo tutti pianto e detto, non dobbiamo mai permettere che accada di nuovo.

Leggi la trascrizione completa su pewforum.org.