5 fatti sui laureati di oggi

La stagione dei diplomi è in pieno svolgimento, ma cosa sappiamo veramente di tutti quei giovani adulti dalla faccia fresca in abiti neri - cosa hanno effettivamente studiato, quali sono le loro possibilità di trovare un lavoro decente, come guarderanno indietro ai loro anni universitari ? Ecco la nostra raccolta di dati:


CollegeGrads_11Solo il 56% circa degli studenti ottiene la laurea entro sei anni.La National Student Clearinghouse, un'organizzazione senza scopo di lucro di verifica e ricerca, ha monitorato 2,4 milioni di studenti universitari per la prima volta che si sono iscritti nell'autunno 2007 con l'intento di conseguire una laurea o un certificato. Il tasso di completamento è stato il più alto (72,9%) tra gli studenti che hanno iniziato in scuole quadriennali, private, senza scopo di lucro e il più basso (39,9%) tra quelli che hanno iniziato in istituzioni pubbliche di due anni.

2Il business è ancora il maggiore più comune.Secondo il National Center for Education Statistics, circa un quinto (20,5%) degli 1,79 milioni di diplomi di laurea conferiti nel 2011-12 erano in attività. Il business è stato il maggiore più comune dal 1980 al 1981; prima di allora, l'istruzione ha aperto la strada. Ilmenoi diplomi di laurea comuni, secondo l'NCES, erano in scienze bibliotecarie (95 conferiti nel 2011-12), tecnologie militari e scienze applicate (86) e produzione di precisione (37).

CollegeGrads_23È più difficile per i neolaureati trovare un buon lavoro.Non è un segreto che la disoccupazione tra i neolaureati rimane più alta di quanto non fosse prima della Grande Recessione. Ma in un recente rapporto, la Federal Reserve Bank di New York è andata più a fondo e ha esaminatosottoccupazionetra i neolaureati (definiti come persone di età compresa tra 22 e 27 anni con almeno una laurea). I ricercatori della Fed hanno utilizzato i dati del Census Bureau e del Bureau of Labor Statistics per esaminare se i laureati occupati facevano lavori che in genere richiedevano una laurea, cosa pagavano quei lavori e se lavoravano a tempo pieno o part-time. Hanno scoperto che nel 2012, circa il 44% dei laureati lavorava in lavori che non richiedevano una laurea - un tasso che, sebbene fosse più o meno quello che era all'inizio degli anni '90, è aumentato dopo le recessioni del 2001 e del 2007-2009. Solo il 36% di quel gruppo era in quelli che i ricercatori chiamavano 'buoni lavori non universitari' - quelli che pagavano circa $ 45.000 all'anno - rispetto a circa la metà degli anni '90. La quota di neolaureati sottoccupati in lavori a basso salario (inferiore a $ 25.000) è passata dal 15% circa nel 1990 a oltre il 20%. Circa un neolaureato sottoccupato su cinque (23%) lavorava a tempo parziale nel 2011, rispetto al 15% nel 2000.

4Ma i laureati continuano a guadagnare più delle persone senza laurea.Un rapporto del Pew Research Center dell'inizio di quest'anno ha esaminato i guadagni dei Millennial (quelli nati dopo il 1980) che di solito lavoravano a tempo pieno nel 2012. Tra quel gruppo, i lavoratori con almeno una laurea avevano guadagni annuali mediani di $ 45.500, ben oltre il mediane per le persone con solo un college ($ 30.000) o un diploma di scuola superiore ($ 28.000). Il divario si è ampliato nel corso degli anni e attraverso le generazioni: nel 1965, quando i membri della Silent Generation avevano dai 25 ai 34 anni, i guadagni mediani per i diplomati delle scuole superiori erano l'81% di quelli per i laureati; nel 2013, tra i Millennials, era del 61,5%.


5La maggior parte dei laureati pensa che ne valesse la pena.Lo stesso rapporto di Pew Research ha rilevato che la maggioranza dei laureati in tutte e tre le più grandi generazioni statunitensi - Boomers, Gen-Xers e Millennials - concordano sul fatto che il college ha dato i suoi frutti o pagherà, dato ciò che loro e le loro famiglie hanno investito in esso. Forse non sorprende che i laureati con i guadagni più alti siano stati i più positivi riguardo alla loro istruzione: il 98% di coloro che guadagnano sei cifre e oltre ha dichiarato che la loro laurea è stata ripagata, rispetto al 63% dei laureati che guadagnano meno di $ 50.000. Allo stesso modo, le persone con diplomi avanzati erano ancora più propensi dei titolari di laurea triennale e associata a dire che la loro istruzione valeva l'investimento - 96%, rispetto all'89% e al 76%, rispettivamente.