5 fatti sul giuramento di fedeltà

FT_13.09.03_pledgeMass

La Corte suprema giudiziaria del Massachusetts, la più alta corte dello stato, ascolterà oggi gli argomenti inDoe v. Distretto scolastico regionale di Acton-Boxborough, un caso in cui una coppia di atei anonimi sta contestando l'uso della frase 'sotto Dio' nelle recitazioni del Giuramento di fedeltà nelle scuole pubbliche. I querelanti, rappresentati dall'American Humanist Association, fanno appello contro una sentenza del tribunale di grado inferiore che è andata a favore del distretto scolastico.


Con l'inizio dell'anno scolastico in tutto il paese, ecco cinque fatti sul Pledge of Allegiance e sulla sua storia legale:

La versione originale del Pledge of Allegiance non includeva le parole 'under God'. Il giuramento patriottico - attribuito a un ministro battista di nome Francis Bellamy e pubblicato in una rivista per bambini nel settembre 1892 per commemorare il 400 ° anniversario del viaggio di Cristoforo Colombo in America - recitava: 'Giuro fedeltà alla mia bandiera e alla Repubblica per la quale essa sta, una nazione, indivisibile, con libertà e giustizia per tutti ”.

Il Congresso ha aggiunto 'Under God' al Pledge nel 1954, durante la Guerra Fredda. Secondo quanto riferito, molti membri del Congresso volevano sottolineare le distinzioni tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica ufficialmente atea.

I figli dei querelanti nel caso del Massachusetts - come tutti gli americani - non possono essere tenuti a recitare il pegno o qualsiasi parte specifica di esso. Ciò è stato chiarito in una decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti del 1943,West Virginia contro Barnette, in cui il giudice Robert Jackson ha scritto: 'Se c'è una stella fissa nella nostra costellazione costituzionale, è che nessun funzionario, alto o meschino, può prescrivere ciò che sarà ortodosso in politica, nazionalismo, religione o altre questioni di opinione o di forza cittadini a confessare con la parola o agire la loro fede in essa. Se ci sono circostanze che consentono un'eccezione, ora non ci vengono in mente ”.


Nel 2004, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha accettato un caso (Elk Grove Unified School District contro Newdow) che contestava l'uso di 'under God' nel Pledge, ma l'alta corte non si è pronunciata sulla questione se il Pledge sia costituzionale ai sensi del Primo Emendamento. Invece, una maggioranza di cinque giudici ha affermato che l'ateo Michael Newdow non aveva la legittimazione ad agire per conto di sua figlia perché non aveva la custodia legale di lei. Stare in piedi è un concetto legale secondo il quale solo coloro che hanno un interesse legittimo nell'esito di un caso possono essere parte in una causa.



L'attuale caso del Massachusetts mette in discussione il Pledge da una prospettiva diversa rispetto a Michael Newdow, che ha sostenuto che 'sotto Dio' nel Pledge viola il divieto di stabilire la religione nel Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti. Secondo il Religion News Service, i querelanti in questo nuovo caso sostengono che la recitazione dell'impegno discrimina gli studenti non credenti e quindi viola la garanzia della parità di diritti contenuta nella Costituzione del Massachusetts.