5 fatti sull'NRA e sulle armi in America

La National Rifle Association, uno dei gruppi di difesa politicamente più potenti negli Stati Uniti, inizia oggi la sua convenzione annuale a Indianapolis, con una formazione di governatori e senatori repubblicani come relatori e anche una manifestazione programmata. Il vicepresidente della NRA Wayne LaPierre ha affermato che l'organizzazione, concentrata sulla protezione dei diritti dei proprietari di armi, aveva più di 5 milioni di membri lo scorso maggio, sebbene tali affermazioni in passato da parte del gruppo fossero state contestate dal blog 'Fact Checker' del Washington Post.


Ecco cinque fatti relativi alla NRA e alla questione dei diritti sulle armi e del controllo delle armi:

1Proprio come l'attenzione della NRA si è spostata nel tempo dal suo inizio come organizzazione incentrata sull'addestramento e la precisione di tiro a una che è un attore importante nella battaglia per il controllo delle armi,anche le ragioni per cui gli americani possiedono armi sono cambiate. Secondo un sondaggio del Pew Research Center condotto nel febbraio 2013, circa la metà (48%) dei possessori di armi ha affermato di possedere un'arma da fuoco per motivi di protezione. Circa tre su dieci (32%) hanno affermato di possedere un'arma da caccia. . Si è trattato di un'inversione di tendenza dal 1999, quando il 49% ha dichiarato di possedere una pistola per la caccia e il 26% ha affermato di avere una pistola per la protezione in un sondaggio della ABC News / Washington Post.

2Nonostante la reputazione della NRA come formidabile oppositore delle leggi sul controllo delle armi,il pubblico è diviso sul fatto che l'organizzazione eserciti troppa influenzasull'approvazione o meno di tali leggi. Mentre il 39% riteneva che l'NRA esercitasse troppa influenza, il 35% ha affermato che era la quantità giusta e il 18% ha affermato che era troppo poco, secondo un sondaggio che abbiamo condotto lo scorso maggio. Un sondaggio di ABC News / Washington Post, anch'esso condotto lo scorso maggio, ha trovato risultati simili.

3I sostenitori delle armi sono più impegnati politicamente rispetto agli oppositori delle armi.Il nostro sondaggio del maggio 2013 ha rilevato che c'era un divario sostanziale quando si trattava di coinvolgimento politico tra i sostenitori del controllo delle armi e i difensori dei diritti delle armi, siano essi membri della NRA o altri. Un quarto di coloro che hanno dato la priorità ai diritti sulle armi ha affermato di aver, a un certo punto, contribuito con denaro a un'organizzazione che ha preso posizione sulla questione, rispetto al 6% dei sostenitori del controllo delle armi. C'era meno lacuna su altre attività, come contattare funzionari pubblici o esprimere opinioni sui social media. Ma quando tutte queste attività sono state combinate, i sostenitori dei diritti sulle armi superavano i sostenitori del controllo delle armi dal 45% al ​​26% quando si trattava di coloro che hanno affermato di essere coinvolti in uno o più casi di attivismo.


4Sebbene una misura per espandere i controlli in background sulle vendite di armi non sia riuscita al Senato lo scorso anno,Gli americani che vivono in una famiglia in cui loro o qualcun altro è un membro della NRA hanno favorito in modo schiacciante l'idea di fare vendite private di armi e vendite alle mostre di armi soggette a tali controlli. Circa tre quarti (74%) hanno sostenuto questi controlli ampliati rispetto al 26% che si è opposto. Ma molte meno persone nelle famiglie della NRA hanno sostenuto i divieti proposti sulle armi in stile d'assalto o sui caricatori di munizioni ad alta capacità.



5 Quanto è diffuso il possesso di armi da fuoco? Il nostro sondaggio del febbraio 2013 lo ha rilevatoIl 37% degli adulti ha dichiarato di avere una pistola in casa, con il 24% che afferma di possedere personalmente la pistola e il 13% che è di proprietà di qualcun altro nella propria casa. Il sondaggio ha anche rilevato che il 58% delle persone che lo hanno fattononavere una pistola in casa ha detto che avere una pistola li avrebbe fatti sentire a disagio.