5 fatti sulla moderna famiglia americana

& feature = youtu.be


La classica famiglia nucleare, quella impressa nell'immaginario americano da programmi televisivi comeLascialo a Beaver, è stato lasciato indietro. Nel 1960, il 37% delle famiglie comprendeva una coppia sposata che allevava i propri figli. Più di mezzo secolo dopo, solo il 16% delle famiglie sembra così.

Ecco 5 fatti sulla famiglia moderna:

1Gli americani stanno rimandando le grandi pietre miliari della vita.Oggi, l'età media al primo matrimonio è di 29 anni per gli uomini e 27 per le donne, la più alta nella storia moderna. (Nel 2013, più di una persona su quattro (26%) di età compresa tra 18 e 32 anni era sposata. Ma nel 1960, ben oltre la metà (65%) degli americani lo era.) Anche le madri aspettano più a lungo per avere figli. Nel 1960, le donne di età compresa tra 15 e 24 anni rappresentavano il 40% delle madri con bambini. Nel 2011, quel numero era sceso al 22%.

2Oggi, una donna americana, in media, dovrebbe avere 1,9 figli,rispetto a un tasso di fertilità totale di 3,7 bambini nel 1960. I livelli attuali sono inferiori al 'tasso di sostituzione' di circa 2,1 bambini, il numero di nascite necessario ai bambini per sostituire i genitori nella popolazione. Alcuni paesi europei hanno tassi di fertilità totale inferiori.


3Circa 3 milioni (37% di) adulti lesbiche, gay, bisessuali e transgenderhanno avuto un figlio ad un certo punto della loro vita,secondo il Williams Institute. Tra le donne sotto i 50 anni che si identificano come LGBT (e vivono da sole o con un coniuge / partner), circa la metà (48%) ha un figlio di età inferiore ai 18 anni. Alcuni uomini LGBT su cinque dicono lo stesso.



4 Le famiglie oggi sono più mescolate e diversamente costruite.Quasi la metà (44%) dei giovani di età compresa tra i 18 ei 29 anni ha un fratellastro. Circa la metà (23%) di coloro di età compresa tra 50 e 64 anni e solo il 16% di quelli di età pari o superiore a 65 anni ha un fratellastro.Più bambini nascono da madri non sposate che mai.Le donne non sposate rappresentavano il 41% delle nascite nel 2011, rispetto al solo 5% nel 1960. Nel 2011, il 72% delle nascite da donne nere era da madri non sposate, rispetto al 53% delle nascite da donne ispaniche e il 29% delle nascite a donne bianche donne. (La dimensione del campione era troppo piccola per analizzare i risultati tra gli asiatici.) Ma solo il 9% delle neomamme con una laurea, indipendentemente dalla razza, non era sposato al momento del parto.


5I matrimoni misti tra persone di razze diverse sono sempre più comuni. Nel 1980, solo il 7% di tutti i matrimoni negli Stati Uniti erano tra coniugi di una razza o etnia diversa.Nel 2010, quella quota è raddoppiata al 15% di tutti i nuovi matrimoni negli Stati Uniti: gli ispanici (26%) e gli asiatici (28%) avevano maggiori probabilità di `` sposarsi '', rispetto al 9% dei bianchi e al 17% dei neri.